[right-side]
Ogni versione preliminare che ha anticipato l’arrivo di Windows 10 ha spesso portato nuove modifiche al sistema e anche al menu Start. Ma non tutte le novità che gli utenti hanno visto nelle varie Technical Preview del nuovo Windows sono state poi inserite nella versione finale del sistema.
Windows 10 è stato a lungo in fase di sviluppo, e la Technical Preview rilasciata al pubblico da Microsoft ha subito continuamente aggiornamenti con correzioni, nuove funzioni e modifiche all’interfaccia, la quale può essere personalizzata in vari modi. Anche il menu Start è stato oggetto di continue modifiche, per questo alcune delle sue caratteristiche sono cambiate nel corso delle diverse versioni. Per esempio, nelle prime versioni era possibile rimpicciolire il menu Start semplicemente posizionando il cursore del mouse sul bordo superiore del menu stesso trascinandolo per allargare o restringere lo spazio a disposizione per icone e Tile. In seguito questa possibilità è stata eliminata, così come è stata eliminata la voce del menu contestuale che permetteva di disattivare l’aggiornamento delle cosiddette ‘live tile’, ovvero quelle tessere del menu Start che per esempio mostrano le anteprime delle notizie o segnalano l’arrivo di nuove email. ‘Spegnendole’, le tile tornano ad essere dei semplici rettangoli colorati con un’icona al centro. Ambedue queste funzioni sono poi state ripristinate nella versione finale. Dopo tutte queste modifiche e aggiornamenti, oggi in che modo è possibile personalizzare Windows 10?

In questa guida voglio mostrarvi quali sono le capacità di personalizzazione del sistema Operativo Microsoft, a partire dal menù Start, il quale oggi non è così "banale" come nelle precedenti versioni, ma racchiude all'interno un pò tutte le caratteristiche di Windows 10, e vi farò vedere anche come rendere più personale e pratico Windows 10, accedendo per esempio ad alcune impostazioni in modo diverso rispetto a come siamo abituati.

Quindi imparerete a personalizzare il vostro uso di Windows 10, oltre a modificare gli elementi grafici del suo aspetto!

Vedi anche

La rinascita del menù Start: andiamolo a personalizzare

Il primo elemento di Windows 10 da personalizzare è proprio il Menù Start. Con Windows 10 Microsoft ha deciso di tornare al passato, riabilitando il tradizionale desktop e il ‘vecchio’ menu Start, ma con qualche novità. Il menu Start ha fatto la sua comparsa nel sistema operativo Windows a partire dalla versione 95 ed è rimasto praticamente invariato, a parte qualche piccolo ritocco grafico, nelle versioni successive fino alla 8, dov’era stato sostituito dalla Start Screen, la nuova interfaccia Modern a blocchi, che però non ha avuto un gran successo. Ed infatti, Microsoft è tornata moderatamente sui suoi passi e ha ripristinato qualcosa di simile al vecchio menu nell’aggiornamento del sistema 8.1. La maggior parte degli utenti, infatti, non era soddisfatta delle scelte di Microsoft per l’interfaccia del sistema, e chiedeva a gran voce il ritorno al menu Start. Con Windows 10, queste richieste sembra che verranno soddisfatte. Se in Windows 8.1 il pulsante Start si limita a consentire l’accesso rapido alla Start Screen, e le opzioni del Pannello di controllo permettono di avviare il sistema con il tradizionale desktop di Windows, nel nuovo Windows 10 il desktop è l’impostazione predefinita del sistema: all’avvio appare infatti il desktop con la classica barra delle applicazioni alla cui estremità si trova il pulsante Start, con la stessa icona e la stessa posizione della soluzione adottata da Windows 8.1. Anche se nelle varie versioni preliminari che Microsoft rilascia velocemente ci sono lievi differenze, è già possibile farsi un’idea piuttosto precisa della nuova soluzione adottata da Windows 10: una volta premuto, ecco apparire il menu Start, che è diviso in due parti in senso verticale. A sinistra, si trova una serie di icone che ricordano il menu Start di Windows 7, con i collegamenti a Esplora file, Documenti e Impostazioni al primo posto, in alto, seguiti nella parte interna dall’elenco delle applicazioni più usate e da quelle aggiunte di recente. In basso, un ulteriore pulsante consente però di visualizzare in questa zona l’elenco completo di tutti i programmi installati nel sistema. A destra, il menu Start mostra invece un’ampia zona contenente le tessere, o ‘tile’, della Start Screen, che possono essere spostate, modificate nella dimensione o eliminate e sostituite da quelle di altri programmi, precisamente come nella schermata principale di Windows 8. È inoltre possibile in ogni momento ingrandire il menu Start a tutto schermo, premendo un’icona a destra dello stesso menu. Scegliendo invece la Modalità tablet si ripristina la Start Screen come interfaccia predefinita, per poter meglio gestire il sistema tramite touchscreen. I programmi in esecuzione torneranno ad essere visualizzati solamente a schermo interno come le app di Windows 8 e non più in finestra.

Dunque sono tante le variabili che possiamo sfruttare per personalizzare Windows 10, partendo proprio dall'organizzazione del Menù Start, del quale possiamo andare a modificare i colori, le Live Tile, e altro. Iniziamo a vedere come cambiare colore al menù Start.

1. Il colore del menù

Il colore del menu Start in Windows 10 può essere modificato, ma solo assieme a quello della barra delle applicazioni e dei bordi delle finestre.

Per selezionare il nuovo colore, basta fare clic con il tasto destro del mouse sullo sfondo del desktop, poi selezionare Personalizza e premere il pulsante Colori. Quindi, disattivando la selezione automatica, è possibile cambiare colore scegliendo quello da voi preferito.

Come si cambia lo sfondo del desktop?

Per quanto riguarda la modifica dello sfondo, potete leggere il mio articolo scritto tempo fa che mostra tutti i passaggi:


Come personalizzare colore menu start Windows 10

2. Un secondo menù

Come in Windows 8.1, il nuovo pulsante Start non permette di accedere al solo menu omonimo, ma anche a un secondo menu a cui si accede cliccando sul Windows (icona in basso a sinistra) pulsante con il tasto destro del mouse. Il menu secondario non prevede variopinte icone o le tile, ma solo un elenco di collegamenti che consentono di accedere alla configurazione di alcuni elementi del sistema, quindi non può essere personalizzato, ma comunque sapere che esiste questa sorta di menù con una serie di scorciatoie renderà molto più pratico l'uso di Windows 10 giorno per giorno.

Come personalizzare uso Windows 10

3. Tutte le app, l'elenco nel menù

Nella parte a sinistra del menu Start, Windows 10 mostra i collegamenti alle applicazioni base, quelli alle app più utilizzate dall’utente e quelli dei programmi aggiunti al sistema di recente. Anche qui possiamo prendere spunto da questa caratteristica per personalizzare Windows 10 nel menù Start, perché se si vogliono visualizzare tutte le applicazioni installate è possibile visualizzarne un elenco in ordine alfabetico nello stesso menu, semplicemente premendo il pulsante Tutte le app.

Come personalizzare elenco app menu start Windows 10

4. Modificare le tessere

Le Tile, ovvero le tessere che componevano la Start Screen di Windows 8 e il menu Start di Windows 10, possono essere ridimensionate per enfatizzare o meno il collegamento, potendo scegliere una serie di dimensioni in modo da personalizzare ogni singola Tessera rendendone il contenuto più o meno visibile. Per far ciò, occorre aprire il menu Start e fare clic con il tasto destro del mouse sopra la tile di cui si vuole modificare l’aspetto. La scelta delle dimensioni delle Tile è fra Piccolo, Medio, Orizzontale o Grande.

[ads-post]

Altri modi per personalizzare Windows 10?

Potrebbero interessarti anche questi altri modi di personalizzazione di Windows 10:


Come personalizzare dimensioni tile menu start Windows 10

5. Modificare il proprio account

Tramite il menu Start di Windows 10 è anche possibile accedere in modo rapido al pannello di configurazione e personalizzazione del proprio account utente. Una volta aperto il menu nell’angolo in alto a sinistra apparirà il proprio nome con il relativo avatar. Per configurare l’account occorre quindi fare clic con il mouse sul nome e selezionare la voce Modifica impostazioni account dal menu contestuale.

Come personalizzare account Windows 10

6. Il menù Start a tutto schermo

Il nuovo menu Start di Windows 10 ha una dimensione standard, ma chi lo desiderasse può sempre ampliarlo fino a sfruttare l’intero spazio del desktop. Per visualizzare il Menù Start di Windows 10 a schermo interno, l’operazione è semplicissima: basta accedere alle Impostazioni, poi selezionare prima Personalizzazione e poi Start. Quindi non resta che attivare Usa modalità a schermo intero per Start, e il gioco è fatto.

menù Start a tutto schermo windows 10

7. Attivazione modalità Tablet in Windows 10

Se magari usate Windows 10 su tablet, o lo avete visto su quello di un amico, allora vi siete resi conto che l'interfaccia era diversa, personalizzata proprio per sfruttare al meglio il touch screen del Tablet.

E' possibile attivare la modalità Tablet in Windows 10 anche sul vostro PC e per farlo dovete accedere alle Impostazioni e scegliere la voce Sistema e, nella nuova schermata, scorrere l’elenco di sinistra fino a trovare e selezionare Modalità tablet e poi fare clic sul primo selettore nel pannello di destra.

Attivazione modalità Tablet in Windows 10

8. Spegnere o riavviare il sistema

Anche un’operazione come lo spegnimento del sistema può mettere in difficoltà l’utente se non sa dove andare a cercare il comando. In Windows 10 il pulsante per lo spegnimento è stato rimesso nel menu Start. Premendolo si può scegliere se spegnere, riavviare o sospendere il sistema. Ma cosa ne dite se andiamo a personalizzare il vostro modo di spegnere Windows 10?

Infatti, esiste una comoda scorciatoia da tastiera che funziona se si seleziona il desktop: la classica combinazione di tasti Alt+F4. La conoscevate?

Spegnere o riavviare il sistema windows 10

9. I gruppi di tessere

Nel menu Start di Windows 10 le varie tile sono catalogate in gruppi. Per comodità è possibile aggiungere dei nomi ai singoli gruppi o rinominare quelli che già li hanno. Per farlo è sufficiente posizionare il cursore del mouse nello spazio immediatamente sopra alla prima tile del gruppo (o sul suo nome, se già presente). Apparirà quindi una casella di testo in cui inserire l’etichetta del gruppo. In questo modo andrete ancora una volta a personalizzare Windows 10 agendo sul menù Start che, come avete visto, può cambiare in tanti modi e non solo nei colori!

Come personalizzare nomi gruppi menu start Windows 10

10. Le impostazioni del menù

Anche le voci che compaiono nel menù Start possono essere personalizzate, lo sapevate? La scheda di configurazione del menu Start in Windows 10 è accessibile dalle Impostazioni, tramite la voce Personalizzazione.

Come personalizzare elenco app Windows 10

Selezionando Start e quindi facendo clic su Scegli le cartelle da visualizzare in Start è possibile attivare o disattivare la visualizzazione di diversi elementi che poi compariranno nella parte inferiore sinistra del menu Start.

Aggiungere nuovo desktop "virtuale" su Windows 10

Aggiungere un nuovo desktop virtuale in Windows 10 è davvero semplice, e rende il PC più personale, ma chi è poco smanettone magari non ci riesce e quindi lo vediamo insieme.

1 - Nella barra delle applicazioni, a fianco al microfono di Cortana, c'è un'icona a forma di rettangolo, chiamata "Visualizzazione attività". Il nome già vi fa intuire lo scopo del desktop virtuale di Windows 10. Cliccateci sopra e vi verrà mostrata una schermata in cui si vedono i programmi attualmente aperti sul desktop attuale.

Come aggiungere nuovo desktop in Windows 10

2 - Da questa schermata, per aggiungere un nuovo desktop, basta cliccare su aggiungi desktop in basso a destra, come evidenziato nell'immagine seguente.

Come personalizzare desktop in Windows 10

Come aggiungere nuovo desktop in Windows 10

Per eliminare un desktop invece, basta passarci sopra con il mouse e cliccare sulla X che compare in alto a destra.

In caso di dubbi, guarda anche il video che trovi nella mia guida su come aggiungere desktop virtuale in Windows 10.

Per il momento è conclusa la mia guida, ma non escludo che presto mi mostrerò altre modalità di personalizzazione di Windows 10!

Vedi anche

ATTENTI! State per spendere 67€ ma non sapete ancora delle OFFERTE LAMPO DI AMAZON? Potrete spendere anche meno della metà e quindi risparmiare bei soldi! Provate a vedere se OGGI ciò che cerchi è in OFFERTA al prezzo che VI PIACE!

Rendiamo l'uso di Windows 10 più personale possibile, andando a personalizzare gli elementi grafici, colori, il menù start, aggiungendo nuovi desktop e tanto altro

EDIT
Powered by Blogger.