[full-post]

Siete dei smanettoni e vi piace spingere al massimo delle capacità dei vostri device ogni volta che ne avete uno? O magari volete semplicemente utilizzare alcune funzioni non accessibili senza permessi di root oppure delle app che fanno uso di funzionalità "nascoste".

In ogni caso, ciò che vi serve adesso è capire come fare root Asus Zenfone Go, quindi sono qui per spiegarvi tutti i passaggi per ottenere i permessi di root del vostro telefono Android. Questa procedura è praticamente come fare il Jailbreak degli iPhone, ma è più lunga rispetto a questi, ma non così difficile tutto sommato.

Prima, però, voglio avvisarvi che sebbene la procedura per sbloccare il root di Android sul telefono Zenfone Go sia alquanto semplice, consiglio sempre di fare attenzione ai vari passaggi e personalmente non mi assumo alcuna responsabilità in caso di problemi durante la procedura di sblocco root.

Iniziamo subito la guida partendo dal conoscere i requisiti, ovvero tutto ciò che vi occorre per poter attuare la procedura.

Vedi anche come sbloccare bootloader.

Come ottenere permessi di root sull'Asus Zenfone Go

A - File necessari

IL FILE NON C'E' ANCORA, APPENA SARA' DISPONIBILE LO PUBBLICHEREMO, QUINDI LA GUIDA NON E' AL MOMENTO COMPLETA.

Adesso dovete attivare la modalità debug su Asus Zenfone Go e per farlo dovete prima attivare le opzioni di sviluppatori ed ora vi spiego come farlo.

B - Come attivare "Opzioni sviluppatore"

Per poter attivare la modalità sviluppatore su Asus Zenfone Go, così come sulla maggior parte dei telefoni con sistema Android,  basta seguire questi passaggi:


Impostazioni > Info sul telefono > Toccate "Numero di build" 7 volte

Ora tornate indietro e andate su Opzioni sviluppatore, dove potete abilitare la modalità debug USB.

Bene, ora bisogna installare i driver ADB sul vostro PC, ed il passaggio successivo sarà l'ultima parte che riusciate finalmente a fare root Asus Zenfone Go.

C - Installazione ADB sul computer

Cosa sono i driver ADB

Vi state domandando cosa sono i driver ADB? La sigla è l'acronimo di Android Debug Bridge, e sono dei driver che, una volta installati e configurati correttamente, consentono di lanciare una serie di comandi dal proprio PC al dispositivo mobile Android. Queste funzioni si dimostrano essere molto utili non solo per gli sviluppatori che intendono apportare modifiche alle proprie app tramite righe di comando inserite da PC, ma in generale anche per tutti gli utenti abituati a customizzare parti dei loro device mobili.

In pratica, una volta connesso lo smartphone al PC tramite i driver ADB, si potranno modificare e creare righe di comando senza essere costretti a lavorare dallo schermo del dispositivo Android ma intervenendo direttamente dal terminale fisso.

Come installarli

Ok, ora conoscere anche a cosa servono i driver ADB, vediamo come installarli.

  • Il tool funziona tranquillamente con sistemi basati su architettura a 32 e 64 bit.
  • Se si ha precedentemente installato i driver Google, è meglio procedere alla disinstallazione degli stessi tramite il Pannello di controllo di Windows.
  • Se la versione 1.4.2 non funziona, provare la versione 1.3 disponibile

Il tool si chiama 15 seconds ADB Installer, pesa 9 MB circa, è aggiornato alle API 21 (Android Lollipop 5.0), ed è molto semplice da utilizzare. e lo potete scaricare da QUI.

Una volta scaricato, avviatelo cliccandoci sopra col tasto destro del mouse e scegliendo "Esegui come amministratore", quindi seguite questi passaggi:

  1. Premere Y (si) o N (no) per installarei comandi adb e fastboot, quindi premere Invio
  2. Premere Y (si) o N (no) per installare i comandi adb e fastboot come applicazioni di sistema, quindi premere Invio
  3. Premere Y (si) o N (no) per installare i driver Google, quindi premere Invio
  4. Terminare l'installazione dei driver.

D - Ora possiamo fare root sull'Asus Zenfone Go

Ora che avete tutto l'occorrente pronto per poter sbloccare il root di Android, non vi rimane che:

  1. Accendere dispositivo e collegarlo tramite usb al PC
  2. Eseguire dal Computer il file Root_zenfone.bat presente nella cartella estratta all'inizio della guida.

Ora il vostro Zenfone Go avrà i permessi di root sbloccati!

Come togliere il root su Asus Zenfone GoCome togliere il root sull'Asus Zenfone Go

Se poi per qualche motivo avete bisogno di disattivare il root, magari perché qualche gioco o applicazione non funziona se rileva che Android ha i permessi di root sbloccati, è molto semplice disattivarli per poi poterli riattivare in qualsiasi momento senza dover seguire tutti i passaggi sopra elencati. L'app che vi serve è SuperSU, la trovate sul Google Play ed una volta installata potete lanciarla per portare lo switch su root attivo o non.

Come usare Super SU

Per poter attivare o disattivare il root su Android, dovete aprire l'app SuperSU, andare nelle impostazioni (Settings), quindi togliere lo spunto alla voce "Superuser".
Semplice vero? Ovviamente prima di poter fare ciò, dovete aver sbloccato il telefono, seguendo la mia guida su come fare root Asus Zenfone Go.

Vedi anche come sbloccare bootloader su Asus Zenfone Go.

Guida completa su come fare il root sull'Asus Zenfone Go, sbloccando i permessi di Android, ossia il Jailbreak di questo sistema

Posta un commento

Dphoneworld Fabiannit

{picture#https://2.bp.blogspot.com/-amzuahwrHcs/VvbVht-l2aI/AAAAAAABINU/qU9pUHakN0ICLAjSCKcCjfqdoSWyOCl3g/s1600/ImmagineFJP.png} Appassionato del web e dei blog e piccolo esperto SEO. Sono al servizio di voi, per trovare e scrivere ciò che state cercando! {facebook#https://www.facebook.com/dphoneworld.net/}{twitter#https://twitter.com/fabiannit} {google#https://plus.google.com/u/0/b/116274615034154541639/+DphoneworldNet/}
Powered by Blogger.