[right-side]

Trucchi per velocizzare Windows 10

10 Trucchetti SOFTWARE per aumentare la velocità del PC con Windows 10 e 2 componenti Hardware da cambiare per aumentare le prestazioni

Windows 10 è un sistema operativo che nel corso del tempo è diventato sempre più stabile e completo. Con i vari aggiornamenti sono stati risolti tanti problemi, ma se vogliamo farlo andare ancora più veloce è necessario qualche intervento, e in questa guida vi spieghiamo cosa serve e cosa fare per velocizzare Windows 10. Siamo sempre tutti contenti quando portiamo a casa un nuovo computer. Con il sistema operativo appena installato le prestazioni di una macchina nuova sono di solito le migliori e dovremmo tenerle bene a mente per capire se, col passare del tempo, qualcosa non funziona come dovrebbe. Dopo mesi di utilizzo, o addirittura anche dopo poche settimane, ci sembra tuttavia che il sistema cominci lentamente a rallentare e ad essere meno reattivo ai comandi. Da cosa dipende? Siccome si presuppone che non abbiamo toccato l'hardware del PC, l'unico colpevole è il sistema operativo. Questo non perché sia "difettoso" ma forse perché si è appesantito, a causa dei tanti software installati, oppure del poco spazio a disposizione, o ancora perché usiamo applicazioni troppo pesanti e/o che hanno bisogno di avere un costante collegamento alla rete. Magari il nostro accesso a Internet non è velocissimo e le rallenta. Cerchiamo di capire quali sono i principali problemi che causano questi disagi e i trucchi per velocizzare Windows 10 gratis, senza spendere nemmeno 1€. In alcuni casi il nostro nuovo computer risulta lento fin dall'inizio, spesso la colpa di questo è dovuta ai tanti software inutili che i produttori di computer continuano a installare senza che li abbiamo richiesti. In questo caso l'unica cosa da fare è eliminarli tutti, uno a uno. Nel nostro PC deve esserci solo quello che vogliamo noi!

10 trucchi per velocizzare Windows 10

Per prima cosa vi mostriamo 10 trucchi per velocizzare Windows 10 che agiscono sul software, quindi senza spendere 1 euro, e sono operazioni molto semplici da fare che permettono di aumentare la velocità del computer perché agiscono proprio sulle cause che rallentano i PC.

trucchi per velocizzare windows 10

1. Liberiamo spazio sul disco per velocizzare il PC

Se abbiamo un 2in1, cioè uno di quei tablet con tastiera che si trasformano anche in PC e archiviano i dati su memoria interna da 64 o 128 GB, non c'è tanto da fare. Prima o poi quella quantità di spazio si esaurirà e il nostro computer inizierà inevitabilmente a rallentare e necessita di essere velocizzato in qualche modo. Molti modelli permettono di aggiungere schede di memoria SD (come quelle che si mettono nello smartphone) per avere altro spazio di archiviazione, ma ricordiamoci che il sistema operativo deve avere almeno una ventina di GB liberi per poter funzionare bene. Se il nostro computer è un PC o un portatile con un disco fisso smontabile, allora potremo pensare di cambiarlo. Se sceglieremo un modello SSD le prestazioni della macchina saranno migliori in una maniera impressionante. Nel nostro laboratorio abbiamo messo un disco SSD in un vecchio computer con processore Intel Core 2 Duo di circa 8 anni fa, e adesso riusciamo a usarlo con Windows 10 senza il minimo problema e avviandolo da spento in meno di 15 secondi! Detto questo, perché il poco spazio su disco rallenta Windows 10? Perché lo costringiamo a lavorare in uno spazio troppo stretto. Una tigre in gabbia non può correre, ma se la mettiamo in un parco potrà esprimersi in tutto il suo splendore! In ogni caso sostituire il disco fisso è una soluzione drastica e indubbiamente efficace, ma non è l'unica. Proviamo a liberare spazio avendo cura di non memorizzare cartelle e file di grandi dimensioni sul desktop di Windows. Quel materiale rallenterà l'avvio del computer perché a ogni accensione il sistema verificherà tutti i collegamenti. Inoltre, quei file intaseranno la partizione primaria chiamata anche "C:" dove risiede il sistema operativo della macchina.

Quindi, il primo trucco per velocizzare Windows 10 è quello di avere l'abitudine di eliminare spesso i programmi che non usiamo e memorizziamo foto e film su un disco esterno. Per fare un controllo approfondito, proviamo a fare clic su Start, selezioniamo Impostazioni, Sistema e infine Archiviazione. Avremo un grafico che ci mostra in dettaglio cosa sta occupando spazio sul disco o su una partizione di esso. Da questa posizione, possiamo anche decidere dove effettuare il salvataggio dei file per tipologia. Per esempio, vogliamo che i documenti vengano memorizzati in Cloud su OneDrive, la musica nella partizione D e le immagini nella F.

2. Attenti alla Cloud: rallentano Windows 10

Chi usa la Cloud, cioè la memorizzazione e la sincronizzazione di file sulla nuvola (come viene comunemente chiamato quello spazio affittato da Dropbox, OneDrive, Google Drive, Amazon Drive e molti altri) sa che si tratta di un sistema comodissimo, soprattutto per lavorare e condividere file e cartelle con i nostri colleghi. Tuttavia, questi file hanno bisogno di una solida connessione ad internet per poter essere sempre sincronizzati e nel nostro Paese questo non è purtroppo sempre possibile. La sincronizzazione dei file con sistemi di questo tipo è uno dei motivi più frequenti di rallentamento del PC. Basta un esempio: per le nostre prove ci capita spesso di usare software che mettono alla prova i componenti di un computer, e poi riportano un punteggio che viene chiamato benchmark e si rivela molto utile per fare paragoni fra due macchine. Uno in particolare, chiamato Novabench, è scaricabile gratuitamente dal QUESTO LINK e sulla base di test eseguiti, ha dato un punteggio molto più basso, precisamente Dropbox assorbiva circa il 30% delle risorse del computer. Se notiamo rallentamenti e vediamo che il servizio di cloud che stiamo utilizzando è in fase di aggiornamento, allora abbiamo trovato il colpevole ed anche il secondo trucchetto per rendere più veloce Windows 10. Per dare uno sguardo approfondito all'interno delle impostazioni di Windows, andiamo nel Pannello di controllo, facciamo clic su Sistema e Sicurezza e quindi su Strumenti di amministrazione. Qui scegliamo la voce Performance Monitor per scoprire quali sono i processi che occupano il processore, il disco fisso e la nostra rete.

3. Eliminare tanti programmi inutili = velocizzare Windows 10!

Spesso nel nostro computer ci ritroviamo installati dei programmi che non abbiamo mai usato. Alcuni ce li ha messi dentro il produttore, altri direttamente Windows. Se non ci servono, è arrivato il momento di eliminarli per velocizzare Windows 10 e liberare anche dello spazio sul disco fisso!

Per eliminare i programmi indesiderati dobbiamo accedere a: Pannello di controllo/Sistema/App e funzionalità. Eliminare del software che non usiamo può migliorare le prestazioni di Windows, non solo perché in questo modo liberiamo spazio, ma anche perché alcuni programmi possono includere dei processi che partono in automatico e impegnano il processore anche quando non ce ne accorgiamo.

[ads-post]

4. Impostare programmi che partono all'avvio di Windows 10

L'accensione lenta del nostro PC può essere dovuta a una serie di programmi e strumenti che partono automaticamente all'avvio del sistema e restano attivi in sottofondo e di conseguenza potremmo rendere Windows 10 più veloce nell'avvio. Possiamo dare uno sguardo a questi processi attraverso uno strumento di Windows 10. Per visualizzarlo andiamo su Impostazioni dal menu Start e scriviamo : App in background nella casella di ricerca. Resteremo senza parole quando vedremo quante applicazioni lavorano in sottofondo mentre usiamo il computer. Disattiviamo quelle che non ci servono. Premiamo i tasti CTRL+Shift+Esc per accedere invece allo strumento Gestione attività, che mostra un grafico dettagliato di tutti i processi attivi nella macchina e di cosa occupa la memoria o viene avviato quando accendiamo il PC.

5. Occhio agli effetti speciali

Windows 10 lavora bene su una grande quantità di dispositivi. Straordinariamente, è in grado di funzionare egregiamente anche su computer piuttosto datati, a patto però che disabilitiamo alcuni effetti grafici che appesantiscono troppo le schede video più datate. Per farlo usiamo lo strumento Opzioni prestazioni. Per aprirlo scriviamo: Performance nella casella di ricerca delle Impostazioni e selezioniamo la voce: Regola in modo da avere le prestazioni migliori.

6. Come alleggerire il browser

Spesso il computer risulta lento durante la navigazione su Internet, non perché abbia particolari problemi, ma perché è il browser ad essere troppo carico di estensioni, cioè di componenti aggiuntivi che lo rallentano. Succede a Firefox e anche a Chrome. Andiamo nelle impostazioni del programma e disabilitiamo quelle che non usiamo. A volte sono alcuni programmi che installano estensioni senza nemmeno segnalarlo. Certe estensioni possono inoltre essere malevole e mostrarci pubblicità ingannevoli, mentre stiamo navigando su Internet. Fare un po' di pulizia anche nel browser fa sempre bene.

7. E se ci fosse un virus?

Si tratta del caso più problematico, ma va tenuto in considerazione. Il computer può essere lento perché è stato infettato da un virus e quindi un modo per velocizzare Windows 10 è quello di fare na bella pulizia. Eseguiamo immediatamente una scansione completa con il nostro antivirus e se non ne abbiamo installato nessuno provvediamo subito a comprarne uno, lasciando perdere le soluzioni gratuite. La scelta è varia: Kaspersky, Norton, G Data, Eset ecc. Nel frattempo, proviamo a fare una verifica usando per esempio Malwarebytes. Possiamo scaricare una versione di prova funzionante per 14 giorni dal sito https://it.malwarebytes.com.

8. Il disco frammentato

Spostando file e cancellandoli di continuo, il disco fisso del computer si frammenta. Questo significa che spesso i componenti dello stesso software si trovano sparsi cioè frammentati in diverse parti dell'hard disk e ciò ne rallenta l'esecuzione. Usiamo lo strumento Deframmenta e ottimizza unità, che troviamo velocemente scrivendo: "deframmenta" nella casella di ricerca del menu Start. È consigliabile avviare questo strumento di notte, quando non usiamo il PC. Se il disco fisso del nostro PC e molto grande e troppo frammentato il processo può risultare particolarmente lungo. Se attuerete questo trucchetto vedrete che Windows 10 diventerà molto più veloce!

9. Monitoraggio del sistema

Uno strumento quasi sconosciuto di Windows 10 si chiama Monitoraggio affidabilità e consente di tenere d'occhio il nostro computer per capire se ci sono problemi in corso che lo rallentano. Per raggiungerlo dobbiamo aprire il Pannello di controllo, andare su Sistema e sicurezza e infine su Sicurezza e manutenzione. Da qui apriamo il menu a tendina Manutenzione per attivare la Manutenzione automatica del computer. Se facciamo clic su Visualizza cronologia affidabilità, potremo avere a disposizione un grafico che ci mostra eventuali errori riscontrati da Windows durante il funzionamento del computer. Si tratta di un sistema molto utile per controllare che tutto funzioni perfettamente. Eventuali errori verranno evidenziati con una piccola X in un bollino rosso. Basta farci clic sopra per avere ulteriori informazioni e individuarne la causa.

10. La soluzione estrema

Infine, a mali estremi, estremi rimedi! Diversamente dal vecchio Windows 7 e versioni precedenti, Windows 10 può essere ripristinato senza usare il disco di installazione. Questo vuol dire che è possibile ripulire totalmente il computer ottenendo una versione pulita del sistema operativo. Si tratta di una soluzione che va adottata solo nel caso non riusciamo in nessun modo a migliorare le prestazioni della macchina e sospettiamo che ci possa essere un problema irrisolvibile. Facciamo attenzione, perché alcuni file e i documenti del computer potrebbero essere cancellati, anche se in teoria Windows 10 dovrebbe mantenerli! Per avviare il ripristino apriamo il pannello delle impostazioni e facciamo clic su Aggiornamento e sicurezza e quindi su Ripristino. Ora dobbiamo usare la funzione Reimposta il PC e seguire le indicazioni per completare l'operazione. I nostri trucchetti per far sì che Windows 10 diventi più veloce e leggero sono al momento terminati, ora passiamo ad altre cose che possiamo fare per velocizzare il nostro PC.

Altri metodi per velocizzare Windows 10

Per velocizzare Windows 10 possiamo comprare una RAM più veloce

aumentare ram pc per velocizzare windows 10Tra le cause che potrebbero rallentare un computer, anche la scarsa quantità di RAM ha il suo peso. Per capire come mai, dobbiamo prima avere chiaro in mente a cosa serve questo componente e come funziona. La RAM, che è l'abbreviazione di Random Access Memory, è una memoria ad accesso casuale, questo significa che viene utilizzata dal sistema in ogni momento. Istruzioni vengono continuamente scritte e cancellate e per fare questo viene utilizzato ogni spazio disponibile all'interno di essa, ecco perché ad accesso casuale. La caratteristica di questa memoria è la volatilità. In pratica, funziona quando il computer è alimentato, ma se lo spegniamo tutti i dati vengono cancellati. A cosa serve? Mettiamo di trovarci all'interno di una grande biblioteca piena di scaffali e di volumi. Bene, questo è il disco fisso del computer. Per leggere un libro lo preleviamo dallo scaffale e lo appoggiamo su una scrivania: questa è la RAM. Più grande è la scrivania, più libri possiamo appoggiarci sopra e leggere contemporaneamente. Per questo una quantità maggiore di RAM ci permette di usare più programmi insieme. Se abbiamo solo 2 GB e apriamo più programmi, il computer non ha spazio per scrivere sulla RAM e memorizza informazioni temporanee su una parte nascosta del disco fisso, che però è più lento e di conseguenza abbassa le prestazioni dell'intero computer.

Il nostro Pc può essere velocizzato anche con i dischi SSD

installare hard disk ssd per velocizzare windows 10I processori di nuova generazione, anche quelli di fascia bassa, e in generale la gran parte dei componenti di un computer, oggi offrono prestazioni più che sufficienti per navigare e lavorare con Windows 10. Quello che ormai viene definito il vero problema di ogni computer, e i Mac non sono esclusi, è il disco fisso. I vecchi modelli meccanici hanno limiti fisici che finiscono sempre per rallentare l'intera macchina. Un processore potente non potrà mai funzionare perfettamente se nel computer è installato un disco meccanico, perché i tempi di accesso ai file sono sempre vincolati dalla velocità di rotazione dei piatti e dalle prestazioni del braccio meccanico che scorre sulla loro superficie e legge i file. Per questo motivo, un disco a stato solido, chiamato anche SSD (Solid State Disc), può offrire un aumento di prestazioni di Windows 10 straordinario anche a una vecchia macchina che avevamo deciso di non utilizzare più. Nei dischi SSD non esistono parti meccaniche in movimento e i tempi di lettura e scrittura sono velocissimi se rapportati ai vecchi modelli. Questo significa che lo spostamento di un file è immediato, così come l'avvio del sistema operativo e l'apertura di un qualsiasi programma. Il processore, che è il vero motore di ogni computer, non è costretto ad attendere per poter lavorare e di conseguenza tutto risulta molto più rapido e immediato.

Vedi le offerte di Hard Disk SSD su Amazon.

Il tuo PC è lento? Hai bisogno di qualche trucchetto per velocizzare Windows 10 in qualche modo? Te ne diamo 10 + 2 (Software + Hardware)

EDIT
Powered by Blogger.