[right-side]
Capita molto spesso di aver bisogno dei nostri contatti ma quando si usa più email sugli smartphone, può succedere che magari un numero di telefono è sincronizzato sul nostro account Gmail ad esempio, mentre vogliamo importarlo anche sulla posta di Outlook. E dunque in questa guida vi mostrerò proprio come importare i contatti di Gmail in Outlook in modo che siano lì quando ne abbiamo bisogno.

Lo smartphone e il PC sono i due dispositivi con cui comunichiamo ogni giorno, sia a livello professionale che a livello personale. Purtroppo sono due mondi che, spesso, non si parlano: riceviamo una mail da un nuovo contatto e lo registriamo nella rubrica del PC, ma non lo abbiamo in quella dello smartphone. Per fortuna possiamo importare in Outlook la rubrica dei contatti di Gmail e viceversa. Le due rubriche non verranno però sincronizzate e i nuovi contatti dovranno essere aggiunti manualmente. Prima di procedere ricordiamo che i contatti memorizzati sullo smartphone non sono automaticamente sincronizzati con la rubrica online di Gmail. Quando registriamo un nuovo contatto, lo smartphone ci chiede se vogliamo salvarlo sulla SIM, sul dispositivo o sull'account di Gmail. Scegliamo sempre quest’ultimo, anche perché possiamo modificare l’impostazione in seguito.

Come importare i contatti di Gmail in Outlook

I passi per poter passare i contatti da Gmail a Outlook, sono i seguenti:

Come importare i contatti di Gmail in Outlook

Come esportare la rubrica dei contatti da Gmail

Per prima cosa, dobbiamo prima andare ad esportare tutti i contatti di Gmail in un file sul PC.

Come esportare la rubrica dei contatti da Gmail

1. Aprire la rubrica di Gmail

Apriamo la rubrica dei contatti in Gmail accedendo alla posta elettronica e facciamo clic sulla voce Altro, nel menu di sinistra. Quindi facciamo clic su Esporta. Gmail ha di recente aggiornato l’interfaccia ma per l’esportazione verremo riportati alla versione precedente.


2. Esportare il database

Selezioniamo tutti i contatti, quindi facciamo clic su Altro. Nel menu che appare facciamo clic su Esporta: si visualizza il pannello in cui dobbiamo scegliere il formato del database.

[ads-post]


Esportare il database contatti di gmail

3. Scegliere il formato

Qui possiamo scegliere quali contatti esportare. Possiamo esportarli tutti, solo quelli selezionati o solo alcuni gruppi. Quindi scegliamo il formato di esportazione. Selezioniamo Formato CSV Outlook e facciamo clic su Esporta.

Importiamo i contatti Gmail in Outlook

Una volta esportati i contatti di Gmail, possiamo andare ad aprire Outlook ed importare tutti i contatti.

1. Come importare il database

Dopo avere esportato il database da Gmail (ma la procedura è sostanzialmente simile per qualsiasi altra rubrica online) dobbiamo importarlo in Outlook. Avviamo il programma e, nel menu File, facciamo clic su Apri ed esporta che appare nella colonna di sinistra. Facciamo clic su Importa/esporta nella finestra centrale per iniziare la semplice procedura guidata.


Importiamo i contatti Gmail in Outlook

2. Come scegliere il formato

Nella nuova finestra che appare, troviamo l’elenco dei vari formati di database compatibili con Outolook. Stranamente, non troveremo la voce Formato CSV di Outlook, con cui abbiamo salvato il database durante l’esportazione da Gmail, ma dobbiamo selezionare la voce generica Importa dati da altri programmi o file. Consigliamo di dare come nome del database la data di importazione.


Tutto in una colonna contatti gmail in outlook

3. Tutto in una colonna

Adesso facciamo clic su Avanti. Nella nuova schermata appare un campo con due sole voci. Scegliamo la seconda, Valori separati da virgola. Se infatti apriamo il file .csv che abbiamo esportato da Gmail con Excel, scopriamo che ogni contatto non è composto da tante colonne, una per ogni dato, ma da un’unica colonna con tutti i dati (Nome, Cognome, Telefono, Mail ecc.) separati da virgola.


Come adattare il database contatti gmail

4. Come adattare il database

Il quarto passaggio non è difficile ma va svolto attentamente. Il formato del database di Gmail e quello di Outlook sono infatti un pò differenti, perciò è necessario rimappare il database esportato per renderlo compatibile con il programma di Microsoft che dovrà gestirlo. Facciamo clic su Mappa campi personalizzati.



Ogni voce al posto giusto contatti gmail in outlook

5. Ogni voce al posto giusto

Procediamo con calma. Nella nuova finestra dobbiamo trascinare ogni voce presente nel campo di sinistra, quello relativo al database di Gmail, sulla voce corrispondente nel campo di destra, relativo al database di Outlook. Facciamo clic sul segno + vicino ad alcune voci per espandere la selezione. Queste voci, infatti, potrebbero contenere delle sottocategorie.


scelta campi contatti da esportare

6. Solo i campi necessari

Fortunatamente, non dobbiamo rimappare per forza tutti i campi presenti, in quanto il database ne prevede moltissimi, il più delle volte inutilizzati. Mappiamo solo quelli che c’interessano, e che normalmente tendiamo a compilare quando aggiungiamo un contatto. Quindi trasciniamo sicuramente i campi Nome e Cognome, Azienda, Numeri di telefono e Indirizzi email.

Vuoi importare i tuoi contatti Gmail in Outlook? Ecco come esportarli in un file e quindi importarli nel programma di posta elettronica Outlook di Microsoft

EDIT
Powered by Blogger.