In questo nuovo articolo, sempre in costante aggiornamento, troverete tutti gli spot pubblicitari della Skoda con le relative musiche e canzoni che fanno da colonna sonora. Quindi, se per caso avete visto una pubblicità della Skoda tempo fa o anche di recente allora in queste pagine troverete tutti gli spot della Skoda.

Se quindi cercate una modella della pubblicità Skoda, un attore, attrice o modello, ma anche il testo, allora siete nel posto giusto perché abbiamo pensato a VOI!

E se cerco altri spot?

Se volete dare un'occhiata a tutti gli spot pubblicitari, allora visitate anche questa nostra raccolta "globale", magari troverete anche uno spot che stavate cercando tempo fa:

Tutti gli spot pubblicitari con canzoni, testimonial, attrici, modelle

Pubblicità Skoda - tutte le canzoni degli spot pubblicitari

Ultimo spot pubblicitario della Skoda (e quindi canzone spot)

L'ultimo spot Skoda è:
[ads-post]
Skoda pubblicità Kodiaq - Spot pubblicitario di Marzo 2017


Nella pubblicità "Skoda Kodiaq" vediamo un'automobile di colore bianco, percorrere varie strade e alcuni bambini che giocano nei prati. C'è un mondo da scoprire. Attiva l'audio e goditi in pieno il nuovo KODIAQ.

Skoda pubblicità Nuova Octavia ancora più speciale - Spot pubblicitario di Febbraio 2017


Nella pubblicità "Skoda Nuova Octavia ancora più speciale" Cosa rende la Nuova ŠKODA OCTAVIA ancora più speciale? Tutta la tecnologia, semplicemente da provare! Nuova ŠKODA OCTAVIA Wagon, anche a metano. Da 18.900 euro.


Skoda pubblicità Rapid Spaceback Scoutline - Spot pubblicitario di Gennaio 2017


Nella pubblicità "Skoda Rapid Spaceback Scoutline" vediamo un automobile di colore blu chiaro percorrere varie strade, tra cui gallerie e ponti. Skoda Spaceback Scoutline dedicata a chi non resiste al richiamo della giungla urbana.

Nuova Skoda Superb Wagon pubblicità con bambino astronauta - Spot pubblicitario di Novembre 2016

Canzone Nuova Skoda Superb Wagon pubblicità con bambino astronauta - Musica spot Novembre 2016


Nella pubblicità "Nuova Skoda Superb Wagon con bambino astronauta" vediamo spazio e stile in una nuova dimensione. Il bambino sogna di entrare e di volare nello spazio, sensazione che ci fa provare la nuova Skoda Superb Wagon.


Skoda Fabia pubblicità con poliziotti - Spot pubblicitario di Novembre 2016

Canzone Skoda Fabia  pubblicità con poliziotti  - Musica spot Novembre 2016


Nella pubblicità "Skoda Fabia con poliziotti "...se ti diciamo che puoi andare veloce è perchè potrai andare veloce, nuova Skoda Fabia da 10.900€. Ha semplicemente tutto, anche la grinta.

Skoda Fabia Wagon spot 'ci sta' - Spot di settembre 2016

Spot con testo "Se ti diciamo che ci sta, è perché ci sta". Skoda Fabia Wagon tua da 11.900€. Ha semplicemente tutto.

Canzone Skoda Fabia Wagon spot 'ci sta' Pubblicità


Skoda 'semplicemente' - Spot di settembre 2016

Semplicemente è il nuovo spot di ŠKODA, dedicato a chi non ha bisogno di ostentare per veder riconosciuto il proprio valore. A seguire, il link per il testo ed il video del nuovo spot Skoda.

Testo pubblicità Skoda 'semplicemente' e Canzone

Skoda Fabia - canzone luglio 2016

Spot della nuova Skoda Fabia con la canzone Adore come colonna sonora. Nello spot viene mostrato quanto è social (socievole) la Skoda Fabia grazie al sistema multimediale capace di condividere su social e connettersi agli smartphone.

Canzone Pubblicità Skoda Fabia | Luglio 2016

Canzone Pubblicità Skoda Fabia Luglio 2016

Skoda Fabia Twin Color - canzone luglio 2016

Spot della nuova Skoda Fabia TWIN COLOR in offerta a € 10.900.

Canzone Pubblicità Skoda Fabia Twin Color

In questo nuovo articolo, sempre in costante aggiornamento, troverete tutti gli spot pubblicitari della Citroen con le relative musiche e canzoni che fanno da colonna sonora. Quindi, se per caso avete visto una pubblicità della Citroen tempo fa o anche di recente allora in queste pagine troverete tutti gli spot della Citroen.

Se quindi cercate una modella della pubblicità Citroen, un attore, attrice o modello, ma anche il testo, allora siete nel posto giusto perché abbiamo pensato a VOI!

E se cerco altri spot?

Se volete dare un'occhiata a tutti gli spot pubblicitari, allora visitate anche questa nostra raccolta "globale", magari troverete anche uno spot che stavate cercando tempo fa:

Tutti gli spot pubblicitari con canzoni, testimonial, attrici, modelle

Pubblicità Citroen - tutte le canzoni degli spot pubblicitari

Ultimo spot pubblicitario della Citroen (e quindi canzone spot)

L'ultimo spot Citroen è:

[ads-post]
Citroen pubblicità C4 Cactus bambina che canta metal - Spot pubblicitario di Marzo 2017


Nella pubblicità "Citroen C4 Cactus bambina che canta metal" vediamo una bambina che canta una canzone metal in un programma televisivo, poi vediamo un'automobile di colore nero che percorre varie strade.

Citroen pubblicità C4 Picasso perfetta per le tue esigenze. - Spot pubblicitario di Dicembre 2016


Nella pubblicità "Citroen C4 Picasso perfetta per le tue esigenze." vediamo una famiglia con bambini e un cane prepararsi per un lungo viaggio a bordo della spaziosa Citroen C4 Picasso.La nuova C4 Picasso è la monovolume pensata da Citroën per te che stai cercando una soluzione adatta sia per la tua vita quotidiana in famiglia che per il tuo tempo libero.



Citroen pubblicità C4 Picasso - Spot pubblicitario di Dicembre 2016

Canzone Citroen  pubblicità C4 Picasso - Musica spot Dicembre 2016

Nella pubblicità "Citroen C4 Picasso" vediamo che il monovolume più venduto in Europa. A maggio metti la famiglia al primo posto, noi ti offriamo il 6° e il 7°




Citroen pubblicità C3 Picasso - Spot pubblicitario di Dicembre 2016


Nella pubblicità "Citroen C3 Picasso" vediamo sia  le immagini esterne che degli interni della nuova Citroen C3 Picasso.

Nuova Citroen C-Elysée pubblicità comfort & eleganza - Spot pubblicitario di Novembre 2016

Canzone Nuova Citroen C-Elysée pubblicità comfort & eleganza - Musica spot Novembre 2016


Nella pubblicità "Nuova Citroen C-Elysée comfort & eleganza" dopo 400,000 C-Elysée vendute nel mondo, 3 titoli FIA WTCC World Champion, la best-seller C-Elysée merita un facelift!
Vi presentiamo questa solida e bilanciata berlina tre volumi che sedurrà chi è in cerca di una berlina moderna e connessa dalla grande tenuta di strada! Con Nuova C-Elysée avrai comfort & eleganza!




Nuova Citroën C3 pubblicità Marry Me! con connected Cam - Spot pubblicitario di Novembre 2016



Nella pubblicità "Nuova Citroën C3 Marry Me! con connected Cam".... Ecco la nuova Citroën C3 ora ancora più tecnologia con il connected Cam. In questo spot vediamo il testimonial nella sua nuova auto fare foto di una eventuale casa futura e mandare le foto alla sua futura sposa per poi andarla a prendere e abbracciandosi.




Nuovo Citroën Jumpy pubblicità con furgone rosso - Spot pubblicitario di ottobre 2016

Canzone Nuovo Citroën Jumpy  pubblicità con furgone rosso - Musica spot Ottobre 2016

Nella pubblicità "Nuovo Citroën Jumpy con furgone rosso" In Italia il Citroën Jumpy verrà offerto in tre configurazioni di carrozzeria: furgone, pianale cabinato e doppia cabina, quest’ultima in arrivo più avanti. Questo modello rientra nel segmento di mercato chiamato K1, cioè quello dei veicoli con carico massimo fino a 1.600 Kg di peso e 7 metri cubi di volume.




Citroen pubblicità C3 con ragazza con occhiali rosa - Spot pubblicitario di ottobre 2016

Canzone Citroen pubblicità C3 con ragazza con occhiali rosa - Musica spot Ottobre 2016

Nella pubblicità "Citroen C3 con ragazza con occhiali rosa" esprime la sua differenza e la sua originalità attraverso una forma unica e una forte personalità!
Nuova Citroën C3 è una boccata di aria fresca, una berlina versatile, incisivo e colorata, che si allontana dagli stereotipi del segmento con la sua personalità brillante.




Citroen pubblicità C4 con coppia che litiga parcheggio - Spot pubblicitario di ottobre 2016

Canzone Citroen C4 con coppia che litiga parcheggio Pubblicità | Musica spot Ottobre 2016

Nella pubblicità "Citroen C4 con coppia che litiga parcheggio" viene detto che nel corso della tua vita, parcheggerai nel posto sbagliato, all'ora sbagliata, 78 volte. E' proprio il caso di questa coppia che continua a litigare imperterrita del fatto che la ragazza continua ad urtare con lo sportello vicino alla nuova Citroen C4, ma ovviamente senza conseguenze perchè la macchina è dotata di Power Bump. Quante cose si fanno in macchina? Tantissime, ci passiamo in media oltre 4 anni della nostra vita e così da uno studio fatto da Citroën è emerso che faremo nella nostra vita e che viene detto nello spot:

Canterai 3917 volte.
Bacerai 2432 volte
Piangerai 59 volte.
Ti truccherai per 1234 volte.

Simpatica la pubblicità che ci invita a scoprire il mondo della casa automobilista francese.

Pubblicità Citroen C3 Inspired con capre che attraversano modella/modello testimonial: ecco come si chiamano e chi sono

Pubblicità Citroen C3 Inspired con capre che attraversano - Spot ottobre 2016

Nel corso della tua vita, 245 amici non crederanno a ciò che hai visto dalla tua macchina.  Al centro della nuova campagna del marchio francese c’è lo studio denominato “LA MIA VITA IN AUTO”, un’inchiesta condotta in Europa in collaborazione con il CSA Research. Parliamo di informazioni curiose e sorprendenti sulla vita degli automobilisti a bordo delle loro auto, che hanno ispirato la nuova campagna istituzionale. Se è di 4 anni e 1 mese il tempo che un cittadino europeo passa in auto nel corso della vita, per un italiano sarà di 5 anni e 7 mesi, di cui 3 anni e 6 mesi come guidatore ed oltre due anni come passeggero. Due anni e 8 mesi li passerà viaggiando assieme alla famiglia o con gli amici. Alla fine della loro indagine i ricercatori di CSA Research hanno scoperto alcune curiose abitudini degli italiani quando sono a bordo di un’autovettura. Ad esempio, quelli che guidano tutti i giorni nel corso della loro vita ascolteranno musica 5762 volte, oltre a cantare o canticchiare 4955 volte. Ma capiterà loro anche di parlottare da soli al volante per 2967 volte.


Citroen Ispired con persone che cantano e urlano - Spot pubblicitario di ottobre 2016

Canzone Citroen Ispired con persone che cantano e urlano Pubblicità | Musica spot Ottobre 2016

Nella pubblicità "Citroen Ispired con persone che cantano e urlano" Canterai 3917 volte. Bacerai 2432 volte. Piangerai 59 volte. Ti truccherai per 1234 volte. E fai questo, quello e anche quest'altro. Farai anche l'amore 4 volte, e poi questo, e anche questo e quello.
Nel corso della tua vita, passerai 4 anni e 1 mese a bordo di un'auto.
Quindi goditeli. Conoscerti meglio li ispira.


Citroen C4 Picasso - Spot pubblicitario di ottobre 2016

Pubblicità Citroen C4 Picasso con famiglia in vacanza e tanti guai...

Nella pubblicità "Citroen C4 Picasso" vediamo una famiglia in vacanza tra guai e guai.

Citroen C3 Ragazza sul divano col telefono - Spot pubblicitario di ottobre 2016

Canzone Citroen C3 Ragazza sul divano col telefono  Pubblicità | Musica spot Ottobre 2016

Nella pubblicità "Citroen C3 Ragazza sul divano col telefono " vediamo proprio l'amore tra due ragazzi, lui che fa foto a lettere dell'alfabeto in modo da formare la frase '' Marry me ?'' ''mi vuoi sposare ?''. E lei ovviamente come tutti i lieto fine, accetta.



Citroen C4 Cactus RIP CURL - Spot di settembre 2016

Spot Citroen C4 Cactus RIP CURL con il ragazzo che viaggia in città a bordo della sua tavola da surf...

Canzone Citroen C4 Cactus RIP CURL Pubblicità con ragazzo su tavola da surf in città

Citroen C4 Cactus W (White) Edizione Limitata - canzone luglio 2016

Spot del crossover Citroen C4 Cactus in edizione limitata chiamata White W. Quest'auto è realizzata per conciliare stile e facilità nell’uso quotidiano. Proporre elementi grafici forti e sempre funzionali. Citroën C4 Cactus è un nuovo genere di crossover, dal design ottimistico.

Canzone Pubblicità Citroen C4 Cactus W (White) Edizione Limitata

Canzone Pubblicità Citroen C4 Cactus W (White) Edizione Limitata - canzone luglio 2016

Citroen C3 e C3 Picasso Monnalisa (spot con Sgarbi) - canzone luglio 2016

Oggi tutti parlano delle Citroen C3 e C3 Picasso Monna Lisa, le serie speciali top di gamma che precedono l’uscita a novembre della nuova C3. L’ha pubblicizzata sui social, a partire da Facebook, Vittorio Sgarbi che nella scorsa settimana ha fatto credere anche ai giornali che si sarebbe recato in Francia per prendere la Monna Lisa al Louvre e riportarla in Italia. Una “battaglia” viralizzata con l’hashtag #missionemonnalisa. E invece, ecco il comunicato stampa che annuncia la commercializzazione delle due serie speciali e sulla sua pagina Facebook Sgarbi ringrazia Citroen invitando gli italiani a studiare la storia e ad andare nei musei.

Non c'è alcuna canzone, ma ci abbiamo tenuto ad avere questo spot speciale nella nostra raccolta.

Canzone Pubblicità Citroen C3 e C3 Picasso Monnalisa (spot con Sgarbi)


Citroen C4 Picasso - canzone luglio 2016

Nuova Citroën C4 Picasso: design e comfort, un nuovo invito a viaggiare! Tanto spazio a bordo della nuova C4 Picasso, come si mostra lo spot pubblicitario in cui vengono mostrate tutte le principali caratteristiche dell'auto. Scopri la canzone e lo spot.

Canzone Pubblicità Citroen C4 Picasso | Musica spot Luglio 2016


Nuova Citroen C3 - canzone spot luglio 2016

Citroën svela Nuova Citroën C3. Con il suo design unico e una personalità coloratissima, straripa di freschezza esuberante che darà una scossa al mercato e segnerà la nuova offensiva Citroën! Nello spot vediamo tanti colori e tante ragazze e soprattutto il look degli interni e degli esterni della nuova Citroen C3, molto "Cool".

Canzone Pubblicità nuova Citroen C3 | Luglio 2016


Citroen C4 Cactus - canzone spot luglio 2016

Citroën C4 Cactus è l'auto che mette da parte ogni regola, anti convenzionale e divertente, come lo spot in cui vediamo gli attori che corrono verso l'auto e saltano verso essa, per poi ritorovarsi magicamente al suo interno.

Canzone Pubblicità Citroen C4 Cactus

Canzone pubblicità Citroen C4 Cactus - Luglio 2016

Nuova ‪‎Citroen C3‬ spot albero genealogico - canzone spot luglio 2016

Spot con l'albero genealogico della Citroen C3 interpretato da Chris Labrooy. Il risultato è ovviamente cool. La musica usata come colonna sonora l'abbiamo trovata ed in basso stanno i dettagli.


Proprio in questi giorni è in onda in TV un nuovo spot pubblicitario della Vodafone che annunica un'offerta molto allettante e interessante. In pratica, come dice la pubblicità, Vodafone vi permette di avere uno smartphone Huawei P9 pagandolo solo 5€ al mese con 2 GIGA di internet gratis e, almeno nello spot, più di questo non viene detto. Quindi vogliamo capire meglio come funziona questa promozione di Vodafone con il Huawei P9 e se veramente si paga solamente 5 euro al mese oppure c'è qualcosa in più che nella pubblicità non viene detto, non per nascondere informazioni, ma perché gli spot si sà che devono attrarre i clienti nuovi e vecchi per farli venire presso un centro Vodafone a scoprire questa promozione del telefono Android Huawei P9 e di eventuali altre offerte che potrebbero interessarci.

Vedi anche


A questo punto, tra le domande che qualcuno si fa circa l'offerta Vodafone con Huawei P9 a 5€ al mese sono del tipo:

  • ma i 5 euro vengono addebitati su credito residuo o su carta di credito?
  • ci sono altri costi aggiuntivi?
  • questa promo è cumulabile con la tariffa vodafone che si ha attualmente? I 2 gb si sommano alla mia offerta?
  • bisogna avere un'altra offerta ricaricabile prima?

Dopo l'immagine, vi riportiamo tutti i dettagli di questa offerta Vodafone con Huawei P9 e le risposte a queste domande, sulla base di ciò che ci hanno detto presso un centro Vodafone al quale abbiamo posto queste domande, in modo da avere le idee chiare su ciò che riguarda la promozione.


Offerta Vodafone con Huawei P9 a 5€ al mese: come funziona? Le risposte a tutte le domande circa la promozione

Bisogna avere un'altra offerta attiva

Prima di tutto, c'è da dire che per avere un Huawei P9 a 5 euro al mese con Vodafone, c'è bisogno di avere un'altra promozione già attiva, al quale costo vanno aggiunti i 5 euro del telefono che pagherete per 30 mesi. Se quindi avete una promozione di 10€ mensili, con il Huawei P9 pagherete 15€ in pratica.

Pagamento con carta di credito? Conto corrente?

E' possibile pagare sia con carta di credito che conto corrente, ed è anche possibile aggiungere i 5 euro al mese sul vostro conto Vodafone di casa, quindi alla vostra bolletta di ADSL e telefono.

Come funziona per i 2 GB di internet? Si sommano a quelli che ho?

Se avete sul vostro piano tariffario già altri GB di internet, allora ai vostri GIGA dovrete sommare i 2 GB previsti dalla promozione che prevede il telefono Huawei P9. Sono dunque GIGA di internet da sommare a quelli che avete.
[ads-post]

C'è un contributo iniziale oltre i 5 € mensili?

Facendo un conto, 5€ al mese per 30 mesi fanno 150€ e quindi sarebbe troppo poco per avere un Huawei P9 che costa da Amazon 425€ VEDI OFFERTA HUAWEI P9, quindi è giusto chiedersi se ci sono altri costi aggiuntivi.

E dunque, oltre ai 5 euro bisogna pagare un contributo iniziale di 149.99€ e quindi il telefono vi costerà 300€ circa praticamente che è comunque conveniente rispetto al prezzo del telefono online.

Ci sono vincoli di permanenza di 30 mesi

Se da un lato conviene, però, poi resterete vincolati a Vodafone per 30 mesi, quindi pagherete:
  • la vostra attuale offerta, esempio 10€ al mese
  • 5€ in più mensilmente per avere il Huawei P9
  • 150€ di contributo iniziale

Conviene quindi questa offerta?

Conviene sì, ma valutate bene se volete essere vincolati o meno a Vodafone perché se poi vorrete passare ad un'altro operatore, dovrete pagare comunque gli importi non ancora pagati, quindi se tipo avete pagato un mese, ve ne restano altri 29.

Vedi anche

Scadenza promozione e pagamento

Tutto ciò che vi abbiamo detto lo vediamo, anzi lo leggiamo, anche sul sito Vodafone.

L'offerta promozionale di Vodafone con Huawei P9 a 5 euro al mese, ha un rinnovo ogni 4 settimane ed è valida fino al 30 novembre 2016, salvo proroghe, solo in abbinamento a un’offerta ricaricabile Vodafone. Contributo iniziale di 149,99 euro, vincolo di permanenza minima legata al telefono di 30 rinnovi e corrispettivo di recesso anticipato di 300 euro. Per maggiori informazioni vai nei negozi Vodafone.

Spero che vi sia tutto chiaro adesso circa la promozione della Vodafone con il telefono Android Huawei P9, in offerta a 5€ al mese come avete visto nell'ultimo spot della Vodafone.

Vedi anche:
come fare la disdetta con Vodafone online, senza inviare alcun modulo.
la verità sull'Iperfibra di Vodafone, costi reali e vincoli

Avrete visto anche voi in TV la pubblicità Vodafone in cui c'è tra le tante cose anche Patrick Dempsey, e la promozione di cui si parla riguarda uno smartphone che piace molto per il suo rapporto prezzo prestazioni: Huawei P8 Lite 2017 a 1€ al mese. Ma come funziona l'offerta? C'è un contributo iniziale? C'è il trucco da qualche parte? Conviene aderire a questa promozione?

Scopriamo insieme questi dettagli della promozione Vodafone e vediamo anche la scadenza.

Offerta Vodafone Huawei P8 Lite 2017 a 1 euro

Per scoprire come funziona questa nuova offerta Vodafone Huawei P8 Lite 2017 1€ al mese, vediamo cosa ci dice l'operatore sul suo sito.

Offerta promozionale con rinnovo ogni 4 settimane valida fino al 23 marzo, salvo proroghe, solo in abbinamento a un’offerta ricaricabile Vodafone. Contributo iniziale da 29,99 a 129,99 euro a seconda dello smartphone scelto. Per HUAWEI P8 lite 2017 corrispettivo di recesso anticipato di 60 euro. Vincolo di permanenza minima legata allo smartphone di 30 rinnovi.

Per ulteriori informazioni, Vodafone ci invita a contattare un centro vendita e questa cosa non ci piace perché non si parla di informazioni come la modalità di pagamento o altre informazioni, ma mettiamo le cose i ordine.

Fino a quando è valida l'offerta Vodafone con Huawei P8 Lite a 1 euro

La promozione è sottoscrivibile fino al 23 marzo 2017, sperando che magari Vodafone decida di prorogare l'offerta anche per aprile magari. Se ci saranno delle novità vi terremo aggiornati.

Come funziona il pagamento e la fatturazione?

Il pagamento è con carta di credito, conto corrente o addebitato sulla ricaricabile attiva. Quindi la promozione è rivolta sia ai nuovi clienti i quali dovranno però abbinare un piano ricaricabile, oppure a coloro che sono già clienti.

Ci sono altri vantaggi oltre allo smartphone P8 Lite 2017?

Sì, oltre allo smartphone la Vodafone ci regala 2 GB di internet aggiuntivi, quindi oltre a quelli che già abbiamo. Attenti però che al termine dei 30 rinnovi, la promozione si rinnova al costo di 10€ ogni 4 settimane. La promo 2GB per 30 rinnovi è incompatibile con l’offerta Tutto illimitato.

C'è un contributo iniziale?

Sì, per avere il Huawei P8 Lite 2017 con Vodafone a 1€ al mese bisogna pagare una rata iniziale pari a 129,99€.
[ads-post]

Ci sono altri telefoni in offerta oltre al P8 lite?

Sì, ce ne sono vari e potete trovare l'elenco completo QUI.

Se voglio recedere dalla promozione pago qualcosa?

Sì, è prevista una penale pari a 60€ nel caso in cui decidiate di non aderire più alla promozione.

Qual'è il prezzo di listino dei Huawei P8 Lite 2017?

Il prezzo base di questo modello è pari a 250€, ma online si trova anche a meno, ad esempio su Amazon lo potete acquistare a circa 190€:


Offerta Vodafone Huawei P8 Lite 2017 a 1 euro

Dunque, conviene acquistare il P8 Lite con Vodafone?

Facendoci due conti, acquistando il P8 Lite 2017 1€ al mese con Vodafone, ci costa in totale 160€ e quindi conviene molto, anche se per una qualche ragione decidete di annullare il contratto e quindi pagando la penale di 60€, ma in tal caso vi conviene prendere il telefono e recedere subito dal contratto così pagherete il telefono 190€ senza pagare la promozione di 1€ ogni 28 giorni.

E' una promozione Vodafone davvero vantaggiosa e se siete indecisi, noi ve la consigliamo! Ricordatevi che sono sempre 30 rinnovi ogni 28 giorni e non ogni mese!

A chi di voi non sarà capitato almeno una volta di ascoltare una canzone e non sapere il titolo e il cantante, a risolvere questo piccolo inconveniente ci ha pensato Shazam un'applicazione che è in grado di riconoscere i brani musicali che vengono riprodotti nell'ambiente circostante.

Shazam: scoprire tutto sulla musica che ci piace

Per fare un esempio, se vi piace lavorare ascoltando la radio, e ad un tratto c'è un brano che attira la vostra attenzione ma non siete riusciti a capire qual'è il titolo e l'autore, non preoccupatevi ci pensa Shazam che con un semplice clic o tocco rintraccia tutte le informazioni utili, compreso l'eventuale testo del brano e i video live presenti su youtube, inoltre se è un brano vi piace in modo particolare, potete acquistarlo sul Windows store o Google Play Musica, è possibile anche condividere i brani che avete scoperto, attraverso Facebook, Twitter e altri social.

Per scaricare Shazam e conoscere il titolo della canzone e il cantante, ecco qui sotto i link:

Download Shazam: iPhone - Android - Windows - Windows Phone

Come funziona

Shazam utilizza il microfono incorporato nel telefono cellulare per catturare un breve campione di una canzone in riproduzione, a questo punto viene creata un'impronta digitale acustica sulla base del campione e confrontata con un database centrale per ricercare delle somiglianze. Se viene trovata la somiglianza, sul display dell'utente vengono mostrate le informazioni sull'artista e ovviamente il titolo e il testo della canzone sullo sfondo raffigurante il frontespizio dell'album di riferimento. Nelle implementazioni di Shazam sono incorporati i collegamenti a servizi rilevanti come iTunes, YouTube, Spotify o Zune. A differenza di altri servizi che permettono di identificare una canzone canticchiata, Shazam funziona analizzando il suono catturato e cercando il brano uguale sulla base di una impronta acustica in un database di oltre 11 milioni di canzoni.
[ads-post]
Nel gennaio 2011, Shazam e Spotify hanno annunciato una partnership per iOS e Android per aiutare gli utenti a identificare la musica con Shazam e acquistare brani tramite Spotify.
Mentre Shazam disponeva già dei pulsanti di condivisione per Facebook e Twitter, nel marzo 2011 è stata rilasciata un'integrazione di Facebook più approfondita. Gli utenti di Shazam possono vedere ciò che i loro amici di Facebook hanno taggato, ascoltare i brani e acquistarli.
Con Shazam 5.0, rilasciato nel mese di aprile 2012, l'applicazione inizia l'ascolto non appena viene lanciata e può richiedere un minimo di un secondo per identificare i mezzi di comunicazione. Oltre alla musica, l'app può identificare i programmi televisivi e gli annunci, se abilitati su Shazam.
Nel mese di agosto 2012, Shazam ha annunciato che il servizio era stato utilizzato per etichettare cinque miliardi di canzoni, spettacoli e pubblicità.

Oggi vi descriverò un problema che può capitare spesso a chi utilizza il computer per molte ore, si tratta del Mousetrapping che tradotto significa letteralmente trappola per topi. Ovviamente, per topo si intende il "mouse".

Il Mousetrapping è un sistema truffaldino, ideato per intappolarci all'interno di una pagina Web, fatto in modo che tutti i comandi per uscire, impartiti tramite il mouse, risultino inservibili.

Ma vediamo insieme come chiudere le fastidiose pubblicità invasive o i messaggi che appaiono in popup e non ci fanno chiudere la scheda o finestra del browser.

Mousetrapping: che cos'è e come chiudere schede invasive

Come vi ho detto nell'introduzione il Mousetrapping tradotto in italiano significa "trappola del mouse", e consiste nell'uso di un codice Java Script all'interno di un sito, che impedisce di uscire dalle pagine visitate.

Come tentare a chiudere la scheda

Ci sono siti di download vari che aprono finestre in popup oppure schede internet le quali a loro volta lanciano un messaggio in sovrimpressione in cui ci chiedono di scaricare o attivare una estensione e proprio non riusciamo a chiudere la scheda del browser. Si può provare prima con CTRL + F4 per chiudere quella singola scheda, oppure chiudere la prima volta il messaggio e quando viene riaperto attiviamo la spunta che blocca i messaggi in Chrome in sovrimpressione da parte di quel sito.

Nella maggior parte dei casi, in seguito a questo trucchetto del Mousetrapping, veniamo infettati con qualche virus e se con CTRL+F4 non riuscite a chiudere il messaggio, per sottrarsi al mousetrapping potete tentare di selezionare un sito dalla nostra cronologia di navigazione o dai preferiti, in alternativa bisogna chiudere forzatamente il browser con Alt+F4.

Altrimenti, se usate come browser Google Chrome, allora potete sfruttare il suo Task Manager interno, ed ora vi spiego come fare.

Come forzare chiusura scheda con Chrome

[ads-post]

Il metodo più semplice per chiudere questi messaggi pubblicitari invasivi che ci dicono di installare un'estensione e proprio non si fanni chiudere, è quello di passare ad una scheda successiva del browser, tipo Chrome. Basta premere su tastiera CTRL+TAB e passerete ad un'altra pagina internet, quindi potrete chiudere la scheda col messaggio invasivo.

Un altro metodo è quello di avviare il task manager interno al browser Google Chrome, che normalmente si fa cliccando col tasto destro sulla scheda ma questo non ci è permesso perché è bloccato anche ciò, quindi usiamo la scorciatoia da tastiera: MAIUS + ESC. MAIUSC sarebbe il tasto SHIFT per intenderci, ed una volta aperto, cerchiamo la scheda che vogliamo chiudere, quindi clicchiamo su "Termina processo" in basso a destra della finestra.

Se anche dopo la chiusura della pagina, al riavvio del computer si presenteranno dei problemi con le aperture delle finestre pop-up, vuol dire che il problema non è stato temporaneo, ma che il vostro PC purtroppo è stato infettato da un virus, causato da un programma che lo ha infiltrato durante il mousetrapping, a questo punto bisogna eseguire una scansione approfondita con un programma antivirus e fare una pulizia del sistema utilizzando Adwcleaner.

Se anche così non funziona, non vi resta altro che riavviare il sistema.

Mousetrapping: che cos'è e come chiudere schede invasive
Spero che questo articolo sia stato utile per risolvere il problema del mousetrapping.

Vedi anche:

- come usare AdwCleaner

Aggiornare il sistema operativo Windows è un’operazione delicata. Ecco i passaggi fondamentali per essere sicuri di non perdere nessun dato e concludere l’operazione in modo corretto, infatti in questa guida vi mostreremo come installare Windows 10 partendo da Windows 8, effettuando prima un backup completo dei vostri dati.

Come installare Windows 10 avendo Windows 8

Microsoft punta molto su Windows 10 e vorrebbe decisamente che tutti i PC che hanno installato uno dei suoi sistemi operativi precedenti vengano aggiornati. Per questo motivo, tutti i computer collegati in Rete hanno visto la comparsa dell’icona di Windows 10 sulla destra della task bar. Quest’icona avvia un piccolo programma che consente di prenotare la propria copia dell’aggiornamento e avviare il procedimento in pochi e semplici passaggi. Detta così, sembrerebbe un’operazione semplicissima, né più né meno di un qualunque update. Anzi così simile ai classici update che l’assistenza Microsoft è stata invasa  di chiamate da parte di persone che hanno proceduto con l’aggiornamento senza avere capito che stavano effettuando il passaggio a un nuovo sistema operativo e si sono ritrovate con un nuovo ambiente senza sapere più dove cosa fare. Anche sul sito ufficiale di Microsoft le cose vengono riportate in questo modo: “Pensiamo a tutto noi”. Ma le cose, ovviamente, non stanno così. Aggiornare un sistema operativo è un’operazione non semplice, ci sono infiniti fattori inaspettati, legati anche e soprattutto alle migliaia di diverse configurazioni hardware e ai software installati che potrebbero bloccare il procedimento e impedirne il suo completamento. Inoltre, nonostante il programma di aggiornamento preveda automaticamente la creazione di un punto di ripristino che permette, sempre automaticamente, di ripristinare la versione precedente di Windows, non possiamo correre il rischio di perdere tutti i nostri file e i dati importanti. Per questo motivo, prima di andare avanti, è bene svolgere una serie di operazioni preliminari e prendere alcune cautele. Nelle pagine successive, vi guideremo lungo tutte le fasi di questa procedura dandovi tutti i consigli essenziali per affrontare la maggior parte delle eventuali difficoltà.

ATTENZIONE! SE NON VEDETE L'ICONA PER PASSARE A WINDOWS 10, ECCO QUI COME INSTALLARLO DA PENDRIVE USB:

1. Fase preliminare

Prima di installare Windows 10, e affrontare qualsiasi operazione, dobbiamo verificare che il nostro computer sia compatibile con il nuovo sistema operativo. Il software di aggiornamento a Windows 10 effettua automaticamente il controllo ma se non abbiamo visto apparire l’icona nella task bar, o vogliamo procedere manualmente, cliccate QUI. È la pagina ufficiale del sito Microsoft da cui, oltre a trovare le specifiche hardware richieste, possiamo scaricare un programma che esamina il nostro hardware e ne autentica la compatibilità. Molti produttori hanno inoltre aggiunto un proprio programma di controllo della compatibilità e vale la pena visitare il relativo sito Internet per ottenere tutte le informazioni necessarie. Bisogna fare comunque attenzione; il fatto che le procedure di rilevamento dell’hardware e le specifiche ufficiali ci facciano sentire al sicuro, non significa che realmente il nostro PC sia in grado di aggiornarsi senza problemi, malgrado la compatibilità sia stata confermata si potrebbero ancora avere dei problemi con alcune schede o componenti installati. Se abbiamo un mouse o una tastiera Microsoft, possiamo verificarne la compatibilità con Windows 10 cliccando su questo collegamento:


Come installare Windows 10: verifica compatibilità PC

Iniziamo a raccogliere tutti i dati

Verificata la compatibilità siamo pronti per installare Windows10, giusto? Sbagliato! Prima di procedere dobbiamo prendere una serie di importanti cautele. Prima di tutto dobbiamo raccogliere tutte le informazioni sul nostro computer. Prendiamo carta e penna e annotiamole per bene. Nel caso l’installazione, ma principalmente il ripristino della versione precedente, non dovessero andare a buon fine ci torneranno utili nel caso dovessimo contattare il centro di assistenza Microsoft o quello del produttore. Il numero di serie di solito è in un’etichetta posta sul fondo del notebook o sul retro del PC, ma potremmo averlo nella confezione originale o sulla fattura d’acquisto. Per ottenere le informazioni sul sistema operativo, se abbiamo installato Windows 8 apriamo la barra laterale a destra portando il puntatore del mouse nell’angolo in basso a destra dello schermo e facciamo clic su ‘Impostazioni – Info del PC’; se abbiamo installato Windows 7 o Windows XP le troviamo entrando nel Pannello di controllo e facendo clic sull’icona Sistema e sicurezza.

Come installare Windows 10

Backup

Il passo successivo è procedere con il backup dei file per iniziare quindi a installare Windows 10. Se facciamo molto uso del cloud o di dischi esterni, presumibilmente la maggior parte dei documenti, foto e video sarà già al sicuro e potremo effettuare manualmente la ricerca e la copia di alcuni file importanti come l’archivio di Outlook o i preferiti del browser. Per maggiore sicurezza conviene comunque verificare la presenza di documenti importanti nelle varie cartelle sul disco fisso. In caso contrario, o se non abbiamo voglia e tempo di cercare nelle cartelle, possiamo affidare il compito a uno dei tanti programmi freeware di backup disponibili su Internet.

[ads-post]

Ultimi accorgimenti

Completata l’operazione di backup dei file, verifichiamo di aver effettuato il download di tutti gli aggiornamenti disponibili per la versione corrente installata di Windows. A questo punto possiamo procedere con l’aggiornamento del sistema operativo in tutta tranquillità, sapendo che anche se qualcosa dovesse andare storto potremo tornare esattamente alla versione precedente. Microsoft ha messo grande impegno per cercare di rendere il processo di aggiornamento il più semplice possibile, ma le configurazioni hardware e i software installati sono così tanti e diversi tra loro che è bene cercare di ridurre al minimo, già nella fase iniziale, i possibili problemi. Prima di tutto disattiviamo il nostro programma antivirus e, nel caso l’avessimo installato, il firewall. Orientativamente questi programmi dovrebbero riconoscere che si tratta di un aggiornamento ufficiale e quindi non dovrebbero creare problemi, ma siccome l’aggiornamento del sistema operativo va a intaccare i file di sistema, e ciò potrebbe essere scambiato per un tentativo di aggressione, non sempre è così. Disattivare i sistemi di protezione durante questo breve periodo non comporta nessun rischio in quanto durante l’installazione non effettueremo alcun tipo di azione potenzialmente pericolosa, come navigare su Internet, leggere la posta elettronica o aprire un file. Facciamo bene attenzione al concetto di disattivazione: il software deve essere disattivato in modo permanente e non va semplicemente ‘chiuso’ in quanto per portare a termine l’aggiornamento il PC verrà riavviato più volte. E poiché tutti i programmi antivirus sono impostati per aprirsi all’avvio del sistema operativo, alla prima occasione ci ritroveremmo con il programma antivirus attivo proprio durante la fase di aggiornamento dei file di sistema. Ogni programma antivirus ha una sua procedura di disattivazione ma, bene o male, tutti mettono la propria icona nella system tray vicino all’orologio. Con un clic destro su di essa si apre un menu a tendina con alcuni comandi e tra questi dovremmo trovare quello per la disattivazione o per accedere al pannello di controllo. Una volta portata a termine l’installazione di Windows 10 potremo riattivarlo in modo permanente. Il tutto senza doverlo disinstallare e reinstallare.

Schermo singolo

Se è nostra consuetudine utilizzare un secondo schermo collegato al nostro PC o notebook, consigliamo di scollegarlo e utilizzare il solo monitor principale. Anche in questo caso, in teoria non ci dovrebbero essere problemi, ma nella pratica sono stati riscontrati diversi problemi nella gestione dei monitor multipli durante la fase di aggiornamento, soprattutto se abbiamo installato più di una scheda video. Prima di scollegare il secondo schermo, facciamo un clic destro in un punto qualunque del desktop e scegliamo ‘Risoluzione dello schermo’. Dal menu a tendina Più schermi selezioniamo il nostro schermo principale. Useremo lo stesso procedimento per riattivare il doppio schermo a installazione completata.

Come installare Windows 10 scolleghiamo il secondo monitor

2. È tempo di aggiornare

A partire da fine luglio, dal giorno del suo lancio ufficiale, su tutti i computer Windows collegati a Internet è apparsa l’icona di Windows 10 nella system tray, in basso a destra vicino all’orologio. Quest’icona, oltre a ricordarci di continuo che è disponibile l’aggiornamento alla nuova versione di Windows, ci permette di avviare con pochi clic il procedimento. Il primo passaggio è prenotare la propria copia dell’aggiornamento. Questo piccolo programma, che si è installato automaticamente durante uno degli aggiornamenti di Windows, si occupa anche di effettuare la verifica della compatibilità del nostro computer con il nuovo sistema operativo. Appena confermata la compatibilità del PC, il primo passo è prenotare la nostra copia di Windows 10 inserendo un indirizzo email valido. Nei primi mesi subito dopo il lancio ufficiale, era necessario aspettare un po’, ma ad oggi i tempi sono ridotti e la disponibilità dell’aggiornamento è praticamente immediata. Nel momento in cui ci viene comunicata la disponibilità dell’aggiornamento, non dobbiamo fare altro che seguire la semplice procedura guidata del programma di aggiornamento.

Come installare Windows 10 da Windows 8

Se abbiamo seguito tutte le raccomandazioni descritte nelle pagine precedenti, potremmo ritrovarci nel volgere di un’oretta o poco più, Windows 10 perfettamente funzionante sul nostro computer. Qualora la notifica tardasse ad arrivare o non avessimo voglia di attendere avendo verificato autonomamente di avere tutti i requisiti necessari, apriamo il browser e dirigiamoci all’indirizzo http://bit.ly/1VNN8tB. Qui possiamo scaricare il programma MediaCreationTool che ci permette di avviare immediatamente l’aggiornamento a Windows 10. Dobbiamo soltanto scegliere se scaricare la versione a 32 o a 64 bit in base alle caratteristiche hardware del nostro computer, che abbiamo verificato e annotato prima di iniziare.

Aggiorna il PC o Crea il supporto

Dopo avere scaricato i file necessari, il programma ci chiede se vogliamo aggiornare il PC o creare un supporto d’installazione per un altro PC. In realtà questa seconda opzione significa che verrà creato un disco d’installazione che potremo mettere su una penna USB oppure potremo masterizzare
un DVD e installare Windows 10 in modo tradizionale. Quest’opzione è valida anche per il PC in uso. Il nostro consiglio è provare una prima volta ad effettuare l’aggiornamento via web, che oggettivamente rende le cose ancora più semplici, e procedere con la seconda strada solo nel caso si dovessero incontrare delle difficoltà. Scegliamo quindi la prima opzione e facciamo clic su avanti. In questo modo il programma è impostato automaticamente per mantenere i file personali e le app. Facciamo clic su Installa per dare il via all’operazione. Ci verrà ancora chiesto di accettare il contratto di licenza e confermare alcune schermate, quindi attendiamo che l’aggiornamento vada a buon fine. Il PC verrà riavviato più volte.

Come installare Windows 10 da Windows 8

Se invece decidiamo di creare il supporto, prima di effettuare la scelta pensiamo a quali e quanti dispositivi dovranno ricevere l’aggiornamento. Come abbiamo visto, abbiamo a disposizione due strade: una chiavetta USB (con almeno 4 GB di memoria libera) o il classico DVD. Ogni soluzione ha i suoi pro e i suoi contro. La chiavetta USB ha il vantaggio di essere utilizzabile su qualunque dispositivo. Molti computer recenti, infatti, non dispongono più del lettore DVD integrato, considerato ormai un tipo di supporto obsoleto, un po’ come lo furono a loro tempo i floppy disk. Facciamo clic su Avanti. Nella seconda schermata dobbiamo scegliere la lingua di Windows 10, la versione e l’architettura a 32 o 64 bit. Questo significa che da un PC con sistema a 32 bit possiamo scaricare la versione di Windows 10 che installeremo su un PC con sistema a 64 bit. Facciamo clic su Avanti. Ora scegliamo il tipo di supporto. Nel caso scegliessimo File ISO, verrà scaricato un file in formato .iso dalle dimensioni di circa 4 GB che dovremo masterizzare su un DVD attraverso un apposito programma di masterizzazione, come ad esempio ImgBurn (www. imgburn.com). Se invece scegliamo di percorrere la strada della chiavetta USB, inseriamola nel PC. Cancelliamo, o copiamo, eventuali dati presenti. Il nostro consiglio è procedere a una formattazione veloce selezionandola da Esplora file con il tasto destro del mouse e facendo clic su ‘Formatta…’. Torniamo al programma d’installazione di Windows 10 e facciamo clic su Avanti. Appare l’elenco dei drive USB collegati. Scegliamo la nostra chiavetta e facciamo clic su Avanti. Si avvia il download dei file che, in base alla velocità della nostra connessione a Internet potrebbe impiegare un po’ di tempo. Al termine facciamo clic su Fine. Sia che abbiamo messo i file su chiavetta USB, sia che li abbiamo masterizzati su DVD, ci basterà fare un doppio clic sul file setup.exe per avviare l’installazione. Siccome tutti i file necessari si trovano in locale, consigliamo di scollegare il computer da Internet durante l’installazione e di ricollegarlo a installazione riuscita. Da questo momento in avanti, il procedimento è identico a quello dell’aggiornamento diretto.

Come installare Windows 10 da Windows 8

3. Se qualcosa va storto

Uno dei principali problemi riscontrati durante l’aggiornamento della versione Home Edition (la più diffusa) di Windows 10 è legato alla presenza nel computer di una scheda video nVidia. Senza entrare troppo nei dettagli tecnici, sembra, perché una risposta certa e precisa non è stata ancora data né da Microsoft né da nVidia, che il problema sia generato dal sistema di aggiornamento automatico di Windows che si sconta con il sistema di aggiornamento automatico del software di gestione nVidia. Se siamo possessori di un notebook abbiamo una soluzione moderatamente semplice. Nella maggior parte dei notebook la scheda nVidia si abbina a quella integrata nella scheda madre e pertanto può essere disabilitata durante la fase di aggiornamento. La scheda video integrata ci permetterà di continuare a lavorare senza alcun problema. Per farlo bisogna aprire il Pannello di controllo, fare clic su ‘Disinstalla un programma’ e disinstalliamo i driver e il software relativi a nVidia. Ora apriamo ‘Gestione dispositivi’, che troviamo nel Pannello di controllo di qualunque sistema Windows e a cui possiamo accedere direttamente con un clic destro del mouse sul logo di Windows, in basso a sinistra, in Windows 8.1. Espandiamo la voce ‘Schede video’ con un clic sulla freccia a fianco, facciamo clic destro sulla scheda nVidia e selezioniamo la voce ‘Disinstalla’. Riavviamo il computer per verificare che la scheda video non sia più riconosciuta da Windows. Una volta effettuato l’aggiornamento potremo andare sul sito di nVidia nella sezione Download (http:// bit.ly/1rkpJAe), scaricare i driver per Windows 10 e ricominciare ad utilizzarla. Se invece stiamo cercando di effettuare l’aggiornamento su un computer desktop che dispone della sola scheda video nVidia, l’unico tentativo possibile a disposizione è disabilitare gli aggiornamenti automatici nel software nVidia, anche se non sembra che la soluzione riesca a risolvere il problema nella maggior parte dei casi. Il primo ‘Fall Update’ di Windows 10, per risolvere i principali bug riscontrati in questi primi mesi, era previsto per il 2 novembre ma è stato rinviato.

Come installare Windows 10 da Windows 8

Principali errori durante l'installazione di Windows 10

Quello delle schede video nVidia è stato presumibilmente il problema più grave e generalizzato, perché queste schede sono molto diffuse, ma sono tanti i possibili problemi che si possono riscontare durante l’aggiornamento. Windows prima d’iniziare la procedura crea un punto di ripristino e nel caso l’installazione di Windows 10 dovesse fallire, si occupa di riportare il sistema allo stato precedente. Al termine viene visualizzato un codice di errore attraverso il quale è possibile capire, orientativamente, dove risiede il problema. Di seguito troviamo i principali codici di errore.

Errori di installazione

Codice errore 0x80073712: Mancanza o danneggiamento di un file essenziale del sistema
Codice errore 0x800F0923: Driver incompatibile con Windows 10
Codice errore 0x80200056: Interruzione forzata dell’installazione
Codice errore 0x800F0922: Problemi di connessione a Windows Update
Codice 0xC1900208 - 0x4000C: Problemi di incompatibilità con un’app installata
Codici errore 0xC1900200 – 0x20008; 0xC1900202 – 0x20008: I requisiti del sistema non supportano Windows 10
Codici errore: 0x80070070 - 0x50011, 0x80070070 - 0x50012, 0x80070070- 0x60000: Mancanza di spazio sul disco fisso

Il sistema operativo Windows 10 può avere diversi tipi di problemi come quello di non partire, quindi in pratica il PC non si avvia e ciò è risolvibile in vari modi, tra cui attraverso una chiavetta USB ripara Windows 10.

Creando questa chiavetta USB è possibile risolvere i problemi di accensione del sistema operativo e reinstallare tutto da zero in casi propriamente estremi. Quello che ci serve è almeno una chiavetta da una capacità di almeno 4 giga e un software Microsoft gratis.

Come fare chiavetta USB ripara Windows 10

Con il sistema Windows 10 questo accade più raramente rispetto alle versioni precedenti, ma quando si verificano degli errori durante la fase di avvio del PC, anche in questa versione  ci troveremo di fronte a dei problemi che impediscono il corretto caricamento del sistema operativo, e Windows 10 avvia automaticamente degli strumenti che hanno la funzione di correggere questi errori oppure hanno il compito di ripristinare il computer da uno dei suoi punti di ripristino memorizzati all'interno del disco fisso.

Però bisogna pure tener conto che questi strumenti per il riavvio possono a volte anche non funzionare e può capitare di trovarsi in una situazione in cui Windows non parte e che il più delle volte si traduce in una perdita di tempo e spesso siamo costretti a installare tutto da capo.

Cosa migliore da fare e prepararsi a ciò mettendo tutto su una chiavetta di salvataggio, contenente almeno 4 giga di memoria, la particolarità di questa pennetta USB sta nel fatto che essa è avviabile e questo vuol dire che la chiavetta è un ottimo strumento di riavvio sistema Windows.

Il processo non è complesso e come prima cosa bisogna recuperare il codice seriale della copia di Windows 10 e se viene fatto un aggiornamento di sistema probabilmente sarà difficile trovarlo e quindi sarà molto utile il programma Magic Jelly Bean Keyfinder scaricabile gratuitamente. 

Installato il programma c'è bisogno di avviarlo e vedrete che ci mostrerà in pochi secondi il product Key del sistema operativo Windows 10 ovvero un codice che bisogna poi conservare.

Adesso il prossimo passo è quello di creare la chiavetta ripara Windows 10 e per fare ciò bisogna scaricare il programma messo a disposizione dalla Microsoft, e una volta scaricato bisogna inserire la chiavetta nella porta USB del computer. Per usare la chiavetta è necessario che il PC faccia il boot da essa e quindi se avete a disposizione il manuale del PC potete vedere da lì come farlo. In generale, per modificare il dispositivo di boot all'accensione del PC, bisogna entrare nel BIOS premendo il tatso "DEL" o "CANC" al momento dell'accensione. Da lì bisogna muoversi nella sezione BOOT e scegliere la pennetta USB. Le modalità per l' accesso al BIOS variano a seconda del modello di computer e quindi non lo vedremo in questa guida, ma eventualmente in una dedicata.

Procediamo ora a capire quali sono i passaggi fondamentali per scaricare il file sulla chiavetta USB necessario al riavvio di Windows 10, in pratica vedremo come creare una chiavetta USB ripara PC.

1. Il programma giusto

Collegarsi all'indirizzo in basso likato e fare clic sulla voce download tool now per scaricare lo strumento messo a disposizione da Microsoft.

Download

[ads-post]

Ci vorranno pochi minuti per scaricarlo e al termine di ciò avverrà la procedura di installazione del programma.

Come fare chiavetta USB ripara Windows 10: download usb tool

2. Aggiornamento o chiavetta

Una volta installato il programma, inserita la chiavetta USB che volete trasformare in una pendrive salva Windows o ripara PC, quindi avviate il tool. Il programma chiede se il computer bisogna aggiornarlo subito oppure si vuole creare un supporto di installazione che poi possiamo utilizzare anche su un altro dispositivo.

(la schermata potrebbe essere diversa a seconda della versione del tool di creazione Pendrive USB con Windows 10)

Come fare chiavetta USB ripara Windows 10 download tool

3. Scegliere la destinazione 

Fra le varie schermate che compaiono durante l'installazione del programma si troverà anche una che chiede di scegliere la versione del nostro sistema operativo e infine anche una domanda su dove copiare i file. La voce Unità Flash USB è quella interessata.

Come fare chiavetta USB ripara Windows 10 creazione pennetta

4. Pausa Caffè: attendiamo qualche minuto

A questo punto è possibile anche rilassarsi un pò perché è partito il download per l'installazione del sistema operativo e può dare poco come può durare anche un paio d'ore questa procedura.

Da ricordare che tutti i file sulla chiavetta USB verranno cancellati.

Come fare chiavetta USB ripara Windows 10 download ISO

5. Impostare la partenza

Una volta completata la procedura di installazione la chiavetta è pronta, si può quindi provare prima di metterla a sicuro da eventuali danni. Per avviare un PC da una chiavetta USB è necessario impostare il BIOS, la modalità può cambiare a seconda del modello di computer ma in generale basta tenere premuto F12 o F2 all'avvio

Come fare chiavetta USB ripara Windows 10 impostazione bios

6. Quello che serve

La chiavetta permette cosi di installare Windows 10 da zero o usare le opzioni avanzate per correggere la maggior parte dei problemi in avvio, ed è una vera e propria chiavetta USB ripara Windows PC!

Per accedere alla schermata, come in foto sotto, scegliamo la voce "Installa", poi "Risoluzione dei problemi" e infine "Ripristino all'avvio".

Come fare chiavetta USB ripara Windows 10 schermata avvio e ripristino

Questi passaggi semplici da attuare  spero siano stati utili a capire come scaricare il  file di Windows 10 su chiavetta USB per riavviare cosi il vostro PC che ha riscontrato problema all' inizio della procedura di avvio.

Dphoneworld Fabiannit

{picture#https://2.bp.blogspot.com/-amzuahwrHcs/VvbVht-l2aI/AAAAAAABINU/qU9pUHakN0ICLAjSCKcCjfqdoSWyOCl3g/s1600/ImmagineFJP.png} Appassionato del web e dei blog e piccolo esperto SEO. Sono al servizio di voi, per trovare e scrivere ciò che state cercando! {facebook#https://www.facebook.com/dphoneworld.net/}{twitter#https://twitter.com/fabiannit} {google#https://plus.google.com/u/0/b/116274615034154541639/+DphoneworldNet/}
Powered by Blogger.