Siete anche voi così stanchi nel cercare di esser messi in contatto con un'operatore addetto al Call Center che non ce la fate più? Avete proprio ragione, giacché seppure contattare il numero 190, la voce guida automatica sembra essere così noiosa da ascoltare che sarebbe proprio benne sapere come farsi chiamare da Vodafone direttamente, senza attese e senza ascoltare musichette varie e la voce automatica che tutto vi dice tranne ciò che vi serve! Essere chiamati da un'operatore è possibile oppure non è prevista al momento questa modalità di supporto? Se è questa la domanda che vi state ponendo perché non avete tempo da perdere per motivi di lavoro o comunque perché avete tante altre cose da fare, allora siete capitati nel posto giusto, anzi, nella guida giusta perché ho fatto una ricerca per voi e...

....E ovviamente è possibile essere contattati, altrimenti questa guida non sarebbe così lunga ed ora vi spiego come prenotare una chiamata di assistenza, per farsi contattare da un addetto del Call Center sia nel caso in cui siete già clienti che se non lo siete ancora e vorreste diventarlo, e come vedrete esistono ben due procedure ufficiali. Magari ne esistono anche altre, ma personalmente non le ho ancora scoperte e se per caso voi conoscete altri modi per farvi chiamare allora lasciatemi pure un commento così aggiornerò l'articolo condividendolo con tutti.

I metodi per essere chiamato da Vodafone

Per una migliore navigazione all'interno dell'articolo, vi lascio anche un'indice cliccabile che potete usare per portarvi direttamente alla parte della guida che vi interessa:

Come farsi chiamare da Vodafone

Un comodo servizio gratuito offerto si chiama Click to Call, che è disponibile 7 giorni su 7 ed è stato realizzato per coloro che vogliono richiedere supporto per una offerta, quindi è perfetto per farsi chiamare da Vodafone ed ora vi spiego come funziona.

1. Accedete alla pagina dedicata al servizio cliccando sul seguente link:


2. Attendete il caricamento del sito, che funziona sia da mobile che da PC/MAC, quindi in basso troverete un campo con su scritto Scrivi il tuo numero, quindi digitate il numero di cellulare sul quale volete farvi chiamare.

3. Prima di dare la confermare e prenotare una chiamata di un'operatore, controllate che il numero sia corretto in modo da non dover attendere del tempo inutilmente.

4. Il numero inserito è corretto? Ok, cliccate dunque sul pulsante in rosso TI CHIAMIAMO GRATIS ed avrete inviato quindi una richiesta a un'operatore affinché vi chiami.

Ha funzionato? Un'operatore vi ha chiamato? Spero di sì perché nel mio caso sono riuscito a farmi contattare da un'addetto al Call center in pochi minuti ed ho atteso circa 10 minuti. Il telefono ha squillato e quindi, come per magia, ho trovato questo metodo per farsi chiamare da Vodafone senza che sia stato io a chiamare loro!

Se invece non ha funzionato, tranquilli, perché c'è anche un secondo metodo per essere contattati dal centralino.

Farsi chiamare da Vodafone, prenotando una chiamata già clienti

Come secondo metodo, vi mostro in che modo è possibile essere contattato da Vodafone quando avete già una SIM dell'operatore e quindi siete già clienti, con offerta ricaricabile oppure con abbonamento.

Navigando un bel pó sul sito, devo ammettere che non è stato semplice trovare un modo per farsi chiamare da un'operatore ma alla fine ho trovato la soluzione ed in pratica quello che andrete a fare è prenotare una chiamata da parte di un'operatore in modo da farvi chiamare in comodità.

Il metodo: Prenotazione chiamata

Basta chiacchiere e facciamo in modo da essere contattati subito, andando diritto al dunque e vediamo finalmente come farti chiamare da Vodafone senza altri noiosi discorsi. Discorsi che ovviamente sto facendo io stesso ma che sono necessari per introdurre la guida e far sì che riceviamo una chiamata.

1. Collegatevi al seguente sito:

2. Selezionate una opzione nel primo form, quindi rispondete al secondo selezionando una risposta e vedrete che in basso si attiveranno delle icone cliccabili per entrare in contatto con un'operatore Vodafone. Non tutte le opzioni prevedono la prenotazione della chiamata, quindi o trovate da soli quella giusta oppure selezionare direttamente Altre informazioni nel primo form.
3. Nel vostro caso, siccome volete essere contattati da un'operatore, cliccate su Prenota la chiamata.

come farsi chiamare da vodafone.png

Qui sopra potete vedere come potete farvi ricontattare cliccando sul tasto Prenota la chiamata.

Fatto! Adesso non vi rimane che attendere qualche minuto, quindi tenete il telefono libero dalle chiamate e assicuratevi di tenere la linea, in modo tale da non perdere la chiamata di un'addetto al call center!

[ads-post]

Attenzione

Attenzione perché molto spesso il servizio per essere contattati da un'operatore non è disponibile perché in aggiornamento oppure in manutenzione, quindi magari visto che siete qui potreste usare il servizio di chat con Vodafone e magari chiedere li di essere chiamati.

Come farsi chiamare da Vodafone se non siete clienti

Se invece non siete ancora clienti, allora vi consiglio prima di tutto di provare comunque la procedura per farsi chiamare da Vodafone per i già clienti, magari usando un numero di cellulare di qualche amico o conoscente che ha la SIM dell'operatore, e quando arrivate alla schermata in cui vi viene chiesto il motivo per quale vuoi prenotare una chiamata ed essere ricontattato, scegliete Altre informazioni e poi nel secondo form scegliete una delle varie opzioni, io ad esempio ho scelto Posso avere informazioni su un numero non intestato a me? come potete vedere anche qui sotto nello screenshot che vi allego.

come farsi chiamare da vodafone, non clienti

Spero che siete riusciti nella vostra richiesta di contatto ed un'operatore vi ha chiamato sul numero di cellulare che avete inserito ed in tal caso, non vi resta che richiedere le informazioni di cui avete bisogno e vi auguro di esservi messo a parlare con un'addetto simpatico!

Numeri utili se non siete riusciti a farvi chiamare da Vodafone

Giusto per completezza, nel caso in cui non siete riusciti a prenotare una chiamata per farvi chiamare da Vodafone, vi lascio il link in cui potete trovare tutti i contatti ufficiali, sia dall'Italia che dall'estero. In tal modo, pure se il servizio di prenotazione della chiamata è in fase di aggiornamento, come è molto spesso, oppure se Click to Call non dovesse funzionare, allora riuscirete comunque a risolvere il vostro problema.


Potreste trovate utile anche:

EDIT

Uno dei giochi più intramontabili di sempre è senza ombra di dubbio Clash Royale che è così una droga che giocarci su PC sarebbe molto più comodo no? Ma esiste un metodo che consente di installarlo su un computer Windows? Ovviamente esiste e come vedrete, giocarci sul Computer è semplice e molto più divertente! Certo, non potrete averlo sempre a portata di mano, ma almeno quando siete a casa potete giocarci su PC comodamente su un display molto più grande!

Ecco come giocare a Clash Royale su PC con Windows XP, Vista, 7, 8 e Windows 10 in modo semplice e veloce

L'ultima uscita di Supercell è il gioco Clash Royale, un game eccezionale per tutti. E 'stato rilasciato il 3 gennaio 2016 e si tratta di collezionare carte da gioco per duelli ed il divertimento consiste nel potenziamento e nella raccolta di diverse carte di fila.

Gli sviluppatori hanno progettato anche altri giochi di gran successo nel recente passato, tra cui Beach Boom, Hay Day, Clash of Clans e molti altri. In Clash Royale ci sono tutti i personaggi preferiti dei clan, i Royales.

Vediamo come fare per giocare a questo fantastico gioco sul vostro PC!

E' disponibile anche una versione PC di Clash Royale?

Clash Royale su PC e MAC - Come giocare a Clash Royale su computer con Windows 7-8-10 e XP
Inizialmente, il gioco era disponibile solo per gli utenti iOS, ma è ora disponibile per Android. Quindi, in modo ufficiale non è disponibile una versione PC di Clash Royale, ma ciò non vuol dire che non è possibile giocarci sui sistemi Windows, infatti esistono molti emulatori di Android facilmente installabili che permettono di avviare giochi Android su PC, come per esempio Clash Royale.

Clash Royale su PC e MAC: ecco come giocarci

I migliori emulatori Android per giocare a Clash Royale su PC e MAC sono Bluestacks, Memu, YouWave e iPadian, con i quali si può godere installare giochi Android su Windows e Mac OS. Il bello è che tutto funziona benissimo ormai, soprattutto se usate Bluestacks oppure Memu, che personalmente trovo siano i migliori emulatori al momento disponibili.

In questa guida, in particolare, vi spiegherò come giocare a Clash Royale su PC utilizzando l'emulatore Bluestacks, perché lo ritengo migliore degli altri ed anche perché è disponibile sia su sistemi Windows che sui Mac.

Requisiti hardware minimi

Cominciamo subito col vedere quali sono i requisiti minimi hardware per giocare a Clash Royale su PC sono;
  • PC con almeno 1,5 GB di RAM.
  • Almeno 500 MB di spazio sul disco rigido
  • Processore con velocità di almeno 1.6GHz

Come si gioca a Clash Royale per PC e MAC con BlueStacks 2

Per giocare a Clash Royale su PC e MAC, seguite le istruzioni riportate di seguito. E' davvero facile e ci vogliono circa 5-10 minuti per eseguire il gioco.
  1. Scarica Bluestacks dal pulsante link che trovate in basso
  2. Aprite il file scaricato ed installate BlueStacks 2
  3. Aprire l'applicazione BlueStacks e configurate il Google Play Store inserendo i dati del vostro account Gmail. Qualche volta chiede di fare la verifica telefonica
  4. Eseguite quindi la ricerca delle app, ditigando Clash Royale
  5. Fare clic sul pulsante Installa accanto icona del gioco
  6. Quando è finita l'installazione, è possibile trovare Clash Royale in "Tutte le applicazioni" o in sezioni "Le mie Applicazioni"
Fatto, ora potrete finalmente giocare a Clash Royale sul vostro Computer, sia esso Windows che Apple!

Link download Bluestacks 2 per giocare a Clash Royale sul PC e sul MAC

Ecco il link aggiornato per scaricare l'ultima versione di Bluestacks, l'emulatore di Android per PC, in modo da giocare a Clash Royale sui sistemi Windows ma anche sui MAC:


EDIT

Se qualcuno ha mai esclamato frasi del tipo "benedetti i freeware", ora che scoprirete come avete fatto a ritrovarvi in Chrome Delta Homes come motore di ricerca e pagina iniziale ve ne pentirete! Vi anticipo soltanto che, seppure è molto "comodo" avere software gratis sul PC e sul MAC, gli sviluppatori di tali programmi hanno ben pensato di guadagnarci qualcosa in un modo diverso ed anche più conveniente dato che ci guadagnano non solo all'acquisto ma anche nel tempo. Se vi domandate cosa c'entra questo con questa guida su come eliminare Delta Homes  allora leggendo in basso capirete che siete stati proprio voi ad installare questo Hijack browser sul vostro computer, inconsciamente, ma lo avete fatto!

Benissimo, anzi male perché abbiamo capito che vi siete beccati questa sorta di virus e dovete quindi vedere come toglierlo dal vostro PC e precisamente dal browser, sia esso Mozilla Firefox, Google Chrome, Internet Explorer o Edge perché vi va a modificare la pagina iniziale di internet e vorreste ritornare alla vostra classica Home Page del browser Internet. Ricordo che quando ho scritto questa guida, l'ho fatto subito dopo avere visto che su un PC di un amico, aprendo Google Chrome, che era il browser internet da lui utilizzato, non usciva più Google come pagina iniziale e lui non si trovava per nulla bene con questo nuovo "fasullo" motore di ricerca, quindi per questo motivo mi chiamò al telefono dicendomi come rimuovere Delta Homes e ripristinare pagina iniziale Chrome, e addirittura scrissi la guida a casa sua, pensate un pò! Come fare allora per ripristinare il browser e ritornare alla classica home page a cui eravamo ormai tanto abituati? Adesso vi spiego tutto con calma, passaggio dopo passaggio, un browser per volta, e passeremo col vedere 2 metodi di cui il primo è quello più veloce ed automatico che consiste nell'uso di un software automatico per la rimozione di questi siti che si impostano sulla pagina iniziale di Chrome e altri browser, e poi invece vedremo anche il metodo manuale, funzionante e testato. Ma partiamo prima col conoscere che cos'è Delta Homes e come abbiamo fatto a prendere questo virus.

Che cos'è Delta Homes

Dunque, per tutti coloro che si chiedono che cos'è Delta Homes, esso non è altro che una sorta di nuovo motore di ricerca che va ad insediarsi all'interno del vostro PC, modificando le impostazioni del browser Internet ed in particolare ciò che causa è un cambiamento della vostra classica pagina iniziale e come conseguenza, quando aprite Google Chrome, Mozilla Firefox, Internet Explorer o altri browser, come prima pagina vi viene mostrato il sito delta-homes.com o qualcosa del genere come potete vedere anche nella immagine qui sotto.

come rimuovere delta homes
Screenshot che mostra come appare Google Chrome all'avvio quando viene aperta come pagina iniziale Delta Homes
Qui sopra potete vedere la pagina iniziale che appare molto familiare e quasi che non c'è bisogno di rimuovere Delta Homes, ma facendo delle ricerche vedrete tanta pubblicità, il che vi spinge magari a domandarvi come avete fatto a beccarvi questo Malware, molto probabilmente se avete installato qualche programma free, gratuito e non avete fatto attenzione a togliere qualche spunto durante il processo di installazione, allora quasi sicuramente è così che inconsapevolmente avete installato Delta Search ed è stata cambiata la pagina iniziale del vostro browser.

Ora che conoscete che cos'è Delta Homes, vediamo quindi come fare per reimpostare la pagina iniziale in Google Chrome, Mozilla Firefox ed Internet Explorer.

E' una guida semplicissima e non avete bisogno di installare software esterni, vi basterà seguire questa guida passo passo.

Andiamo a eliminare Delta Homes con ADWCleaner

Se magari non amate perdere troppo tempo a smanettare con le varie impostazioni del PC e desiderate eliminare Delta Homes immediatamente, allora ho il software che fa per voi: AdwCleaner. Quesro programma si è rilevato assolutamente il migliore tool gratuito per togliere delta search, Homes e simili, che ha "molta esperienza" e quindi lo elimina così come tanti programmi che danno fastidio dal vostro computer. Per scaricarlo clicca sul link seguente:


Se il download Adwcleaner non parte automaticamente, cliccate sul link che vi esce sul sito aperto.

Come usare AdwCleaner

L'uso di AdwCleaner è semplicissimo, vi basterà aprirlo, cliccare su "Search" e quando ha terminato la ricerca cancellate tutto col tasto "Delete". Se volete sostenere lo sviluppatore, potete effettuare una donazione cliccando su "Donate".

AdwCleaner tool per rimuovere delta homes

Qui sopra potete proprio vedere come appare la schermata principale di AdwCleaner, il tool per rimuovere Delta Homes facilmente ed usarlo è proprio una operazione da bambini.

Quindi, come prima cosa effettuate una scansione con ADWCleaner, che come vi ho detto, è un programma che può  essere scaricato gratuitamente dal web e grazie all'interfaccia semplice e intuitiva potrà toglierlo da Chrome, Firefox e I.E. Il punto di forza di ADWCleaner è quello di essere  gratuito e di scansionare il computer per ripristinare la pagina classica dei browser andando a cancellare tutti i vari "malware" e, ricordate, che  per evitare l'installazione in futuro, fate sempre attenzione a cosa installate!

A seguire invece trovate i passaggi per la cancellazione "manuale" andando direttamente a cambiare le impostazioni dei vari browser infettati e soprattutto dovrete seguire il passaggio relativo al collegamento Desktop perché è fondamentale!

Come rimuovere Delta Homes search da pagina iniziale di Google Chrome 

Se volete ripristinare la pagina iniziale di Chrome predefinita andando a togliere Delta Homes in modo definitivo, allora seguite i seguenti passaggi:
  1. Andate in alto a destra sull'icona avente la forma di tre linee orizzontale situata sotto il tasto X del browser
  2. Scegliete impostazioni
  3. Ora sotto la voce "ASPETTO" ci sta la pagina iniziale impostata attualmente su Google Chrome
  4. Cliccate su CAMBIA e quindi inserite il sito che volete nella pagina iniziale di Chrome
  5. Poi, ancora, sotto la voce RICERCA cambiate il motore di ricerca predefinito di Chrome in quello che preferite ed eventualmente in GESTIONE MOTORI DI RICERCA potete eliminare quelli indesiderati
FONDAMENTALE: Adesso andate sull'icona di Chrome, click desto >PROPRIETA' e togliete il riferimento a Delta Homes dal campo target, lasciando solo fino a chrome.exe".
    rimozione delta homes da google chrome

    Ricordate che è INDISPENSABILE il passaggio relativo alle proprietà del collegamento Desktop per completare correttamente la rimozione di Delta Homes da Google Chrome, dato che se non la fate, il tutto sarà stato inutile. Fatto ciò, non avrete più come pagina iniziale Delta-Search su Chrome.

    Come rimuovere Delta Homes da pagina iniziale di Firefox

    Per cambiare la pagina iniziale su Firefox e quindi cancellare Delta Domes dalla pagina iniziale, ecco cosa dovete fare:
    1. Andate sul menù di Firefox in alto a sinistra sulla barra arancione FIREFOX
    2. Scegliete OPZIONI e poi di nuovo OPZIONI
    3. Ora da qui potete impostare la vostra pagina iniziale di Firefox
    FONDAMENTALE: Adesso andate sull'icona di Firefox, click desto >PROPRIETA' e togliete il riferimento dal campo target, lasciando solo fino a firefox.exe".

    [ads-post]

    Qui in basso vedete l'immagine riferita a qvo6, ma è la stessa identica cosa

    eliminare Delta Homes da Firefox

    Come per Chrome, anche per eliminare Delta Homes da Firefox correttamente è necessario agire sulle proprietà del collegamento desktop del browser Mozilla, altrimenti il tutto sarà vano. Fatto ciò non si aprirà più all'avvio del browser la pagina Delta-Search.

    Come rimuovere Delta Homes da Internet Explorer

    Se avete un PC Windows 10, Windows 8, Windows 7, Windows Vista o Windows XP con browser Internet Explorer per rimuovere Delta Homes da pagina iniziale eseguite i seguenti passaggi:
    1. Dal browser andate sull'icona in alto a destra a forma di ingranaggio
    2. Scegliete OPZIONI INTERNET
    3. Da qui potrete cambiare la pagina iniziale che verrà aperta all'avvio di Internet Explorer.
    FONDAMENTALE: Adesso andate sull'icona di Internet Explorer, click desto >PROPRIETA' e togliete il riferimento a Delta e Homes dal campo target, lasciando solo fino a iexplore.exe".
    Qui di seguito potete vedere l'immagine riferita a qvo6.

    eliminare delta homes da internet explorer

    Lo ripeto di nuovo perché non vorrei che magari avete seguito tutti i passaggi tranne l'ultimo, dato che per eliminare Delta Homes da Internet Explorer dovete togliere i riferimenti nelle proprietà del collegamento Desktop al browser di Microsoft.

    Anche qui avrete fatto ed ora la pagina Delta-Homes non verrà più aperto all'avvio del browser Internet Explorer.

    Come rimuovere Delta Homes dalla pagina iniziale di Edge e come reimpostare la pagina iniziale (es. Google)

    Edge è il nuovo browser di Windows 10 ed ha le impostazioni organizzate in un modo differente rispetto ad Internet Explorer. Ecco la guida dedicata:

    Infine, oltre alle operazioni sopra riportate, effettuate anche una scansione con ADWCleaner cancellando tutto ciò che di infetto vi trova!
    Se la guida vi è stata d'aiuto, ringraziateci con un click sui banner pubblicitari, sono sicuro che troverete qualcosa di davvero interessante! Grazie per aver visitato il nostro sito.

    Ancora problemi? Vedi questa nuova guida alternativa e aggiornata per eliminare Delta Homes utilizzando un pratico e leggero programmino gratuito molto efficace:

    Infine, oltre alle operazioni sopra riportate, effettuate anche una scansione con ADWCleaner cancellando tutto ciò che di infetto vi trova!

    Speriamo che la guida vi è stata d'aiuto!

    EDIT

    Una tra le prime domande che ci viene in mente riguardo la tecnologia NFC su iPhone SE, l'evoluta modalità di trasmissione dati a breve distanza, è se questo smartphone supporta questa funzione che sembra essere stata nascosta. Rispondiamo subito sì, ma c'è un però.

    Infatti, dobbiamo dire che in realtà, Apple ha fatto sapere che questa funzione è limitata soltanto alla tecnologia Apple Pay per effettuare i pagamenti senza contratto.

    Dunque tra le caratteristiche tecniche di iPhone SE c'è la voce NFC, ma purtroppo non riuscirete mai a trovarla tra le voci presenti nel menu delle impostazioni proprio perché non c'è modo di andare a disattivare o attivare NFC su iPhone SE. Ma vediamo di capirci di più su questa funzione.

    iPhone SE e NFC | Ce l'ha? Come funziona e si attiva?

    iPhone SE e NFC

    Tuttavia non è affatto escluso che la Apple possa in un futuro sviluppare strumenti per sviluppatori in modo che possano realizzare applicazioni che abbiano i permessi per utilizzare il lettore NFC e quindi ampliare l'uso dello smartphone per tante altre situazioni come l'utilizzo di tag NFC, lettori così come anche le casse NFC e tanti altri oggetti e accessori che utilizzano la tecnologia NFC di iPhone SE.

    Si può sbloccare il chip NFC, magari con Jailbreak

    Per quanto riguarda invece la possibilità di sbloccare l'NFC per l'utilizzo con l'applicazione, allora la risposta che al momento questa tecnologia è bloccata direttamente dall'iPhone proprio perché è stata limitata all'utilizzo come polpi che però in Italia non è ancora utilizzato.

    Non ci sono tweak per utilizzare l'NFC nemmeno su Cydia

    Giusto per una mia curiosità e per completare questo articolo su iPhone SE NFC, ho fatto una breve ricerca sul web su siti specializzati anche in lingua inglese se per caso esistessero dei tweak per iPhone in modo da poter sbloccare ed utilizzare oggi la tecnologia NFC liberamente.

    [ads-post]

    Purtroppo però nessuno è riuscito a realizzare tweak del genere e quindi non troverete nemmeno su Cydia, lo store non ufficiale a cui si può accedere una volta effettuato il Jailbreak del proprio iPhone.

    Voglio ricordare che potete approfondire l'argomento sul Jailbreak dal nostro articolo dedicato:


    Dunque, la risposta alla domanda "come attivare NFC su iPhone SE"...

    Dunque, se stavate cercando di capire come si attiva NFC e come funziona, la risposta è questa:

    NFC su iPhone SE funziona oggi solo ed esclusivamente con il sistema di pagamento senza contatto Apple pay.

    Con Apple Pay, si può utilizzare fino a otto carte di credito e debito per pagamenti contactless nei negozi ed effettuare pagamenti nelle app che supportano Apple Pay. Le app che supportano Apple Pay vendono merci e servizi come abbigliamento, elettronica, prodotti per la salute e la bellezza e biglietti, ti consentono di realizzare prenotazioni e molto altro.

    Nel breve futuro forse la Apple sbloccherà il chip NFC per poterlo utilizzare liberamente.
    EDIT

    Da un pò ci si chiede come lanciare la deframmentazione qualora l'utility di Windows non funzioni, ed ora vi spiego come risolvere questo classico problema usando il software Defraggler di Piriform che potete scaricare qui.

    Più precisamente, il problema che si presenta usando il programma di Windows è che questo si blocca dopo qualche ora, avvisando gli utenti con il seguente messaggio: "Deframmentazione interrotta. Non è stato deframmentato alcun file. Impossibile effettuare questa operazione". Come risolvere? Qual'è la soluzione a questo fastidioso messaggio di errore?

    C'è subito da dire che il problema si riscontra però solo con la partizione in cui è installato Windows (C:), mentre per il drive Dati (D:) tutto funziona regolarmente senza alcuna avvisaglia di problemi in vista.

    Per quanto riguarda la procedura, se inizia ma poi anche Defraggler avvisa che non è riuscito a completarla, se su D: funziona ed è C: a darti questo grattacapo, significa che la colpa non è di Defraggler ma della partizione quindi il problema principalmente si trova lì.

    Molto probabile sarà che ci siano dei cluster danneggiati oppure nel caso più grave il filesystem abbia
    subito qualche brutto colpo. Per risolvere, eseguite uno Scandisk dell'unità, entrate in esplora risorse, selezionate C: con un clic destro del mouse e scegliete Proprietà. Spostatevi nella scheda Strumenti e premete il pulsante Controlla sotto la voce Controllo errori.
    Dovrete infine riavviare il sistema e attendere che la procedura termini prima del login a Windows, se anche così non riuscite a risolvere, purtroppo dovrete prendere in considerazione la possibilità di formattare la partizione.

    Deframmentazione disco si blocca: cosa fare?

    Controllo rigoroso. Se il disco fisso funziona bene e il sistema non presenta errori, possiamo comunque eseguire uno Scandisk in qualsiasi momento.
    EDIT

    Quando i dispositivi di fascia media, come ad esempio lo è il nuovo Huawei P9 Lite (2015/2016/2017), così come tutti gli altri Huawei, hanno poca memoria interna, siamo costretti ad acquistare una memoria aggiuntiva che nel caso del Huawei P9 LITE è una Micro SD su cui installare e memorizzare tutti i dati, quali applicazioni, foto e video.

    Ma nel frattempo, prima di acquistare una micro SD, abbiamo già provveduto a riempire la memoria interna con tante applicazioni, fotografie e filmati, quindi il problema che andiamo a trattare in questa rapida guida è: come spostare app, foto e video sulla Micro SD su Huawei P9 LITE? Sia chiaro, la guida è valida in generale per qualsiasi smartphone Android, ma facciamo riferimento a questo modello particolare.

    Vediamo come spostare contenuti dalla memoria del P9 LITE alla micro SD.

    Vuoi spostare file e foto su SD?

    Come spostare App su SD su Huawei

    Dunque, come vi dicevo prima, la guida è valida per tutti gli smartphone Android Huawei che supportano le memorie esterne come la micro SD, e vediamo come procedere per spostare app su micro SD su Huawei P9 LITE.

    Come spostare app

    1. Accedete alle impostazioni (dalla tendina delle notifiche o dal menù)
    2. Cercate la voce "Applicazioni" all'interno del menù e aprite l'impostazione
    3. Toccate quindi in alto "Gestione applicazioni"
    4. Vedrete quindi l'elenco delle app al momento installate sul vostro P9 LITE
    5. Selezionate un'applicazione che volete spostare dalla memoria alla micro SD
    6. Toccate la voce "SPOSTA IN SCHEDA SD"
    Se invece tale voce non è visualizzata, forse perché Android non è aggiornato all'ultima versione, allora saltate il passaggio 6 e proseguite così:
    1. Accederete quindi alla pagina con tutte le informazioni riguardanti quella applicazione particolare che avete selezionato, tra cui c'è anche la voce che vi dice se al momento è installata e memorizzata sulla memoria interna del Huawei P9 LITE oppure sulla memoria esterna micro SD
    2. Selezionate la voce "Archiviazione" e vi mostra proprio la posizione dove si trova al momento l'app
    3. Per spostare l'app dalla memoria interna alla micro SD, toccate quindi "CAMBIA" in alto a destra
    4. Vi si aprirà un messaggio in Pop-Up in cui vi chiede dove spostare, quindi scegliete "Micro SD"
    5. Confermate con OK ed attendete qualche secondo (il tempo di questa operazione dipende da quanta memoria occupava l'applicazione)
    [ads-post]

    A seguire vi lascio anche un breve filmato in inglese che vi illustra i passaggi sopra descritti.

    [youtube src="tgNLt34x26I"/]

    Come spostare foto, video e altri file

    Per spostare invece fotografie, immagini e video dalla memoria del P9 LITE alla micro SD, il procedimento è differente ed ecco come fare.
    1. Aprile l'elenco delle applicazioni
    2. Cercate l'app "Archivio"
    3. Andate in "Immagini" o "Video" o in un'altra cartella dove sta il file che volete spostare dallo storage interno alla memoria esterna micro SD
    4. Tenete premuto col dito sul file che volete spostare per selezionarlo, e se volete spostare più file insieme, toccate con un tocco semplice gli altri file per selezionarli
    5. Una volta selezionati tutti, in alto a destra andate su "ALTRO"
    6. Scegliete la voce "Sposta"
    7. Ora aprite "Memoria esterna / Micro SD"
    8. Quindi scegliete il percorso dove volete spostare il file, la foto o il video selezionato
    9. Potete eventualmente creare una nuova cartella dove posizionare i file
    Fatto! Ora avete appreso come spostare app da memoria interna alla micro SD, come cambiare percorso di memorizzazione di foto, video e file, sul vostro Huawei P9 LITE!

    Leggi anche:

    EDIT

    Dopo le prime gioie del telefono nuovo, hai bisogno di effettuare un ripristino perché il P10 si blocca o magari hai notato altre problematiche? Adesso vi spiego per quale motivo mi è capitato di dovere effettuare un reset del Huawei P10, una circostanza davvero strana.

    In pratica, è capitato che all'improvviso sul Huawei P10 non funziona più la tastiera, nel senso che dove dovrebbe esserci, la tastiera su schermo non compare. Un problema davvero strano che tra l'altro è accaduto ad una mia amica assieme ad un'altro: la scomparsa dell'icona del Play Store. E me ne sono accorto per puro caso, perché nel tentare di installare una nuova tastiera volevo aprire il Play Store ma non trovavo da nessuna parte l'icona e quindi ho voluto subito tagliare la testa al toro ed ho effettuato un reset del telefono.

    Bene, ma come resettare il Huawei P10? Come accedere alla Recovery Mode? Quali metodi esitono per formattare il telefono? viste tutte queste domande, io partirei dal spiegarvi prima di tutto quali metodi sono previsti sugli smartphone Android per ripristinare il telefono, in modo che possiate procedere con quello che fa al caso vostro dato che in un caso perderete tutti i dati, mentre nel secondo li manterrete.

    Hard reset e Soft reset: quale procedura seguire sul P10?

    I due metodi per ripristinare un telefono Huawei si chiamano Hard Reset e Soft Reset, ed ora vi spiego in cosa consistono e quali sono le differenze, poi capirete anche da soli quale metodo usare per resettare il P10.

    Che cos'è l'Hard Reset

    L'Hard Reset è il metodo che consente di resettare il Huawei P10 senza utilizzare l'interfaccia grafica di Android, e funziona tramite uno strumento installato sul dispositivo che si avvia da telefono spento.

    Quindi quando è consigliabile eseguire l'Hard Reset? Questa procedura è consigliata quando:
    1. il Huawei P10 è bloccato
    2. il telefono è lento o scatta a tratti
    3. scompare la tastiera assieme al Play Store
    4. avete un PIN impostato per ripristinare il telefono e la tastiera non funziona
    5. non è possibile effettuare un ripristino dalle impostazioni di Android (Soft Reset)
    Se quindi vi trovate in una situazione simile o uguale alle 5 elencate, allora direi che è proprio il caso di effettuare un Hard Reset, ma sappiate che in questo caso perderete tutti i dati della memoria interna del telefono, mentre quelli memorizzati sulla scheda micro SD rimarranno intatti. Se volete fare un backup, potete leggere questa guida:


    [ads-post]

    Come funziona il Soft Reset

    Il Soft Reset, invece, consiste nel ripristino del telefono riportandolo allo stato di fabbrica che si effettua direttamente dalla impostazioni di Android, quindi capirete che per poter eseguire il vostro Huawei P10 deve essere funzionante, nel senso che si deve poter accendere.

    A differenza del metodo precedente, con un Soft Reset Huawei P10 vi chiederà se volete o meno mantenere i dati personali della memoria interna del telefono.

    Quando si consiglia di fare un Soft Reset? In pratica quando volete dare una "rinfrescata" al vostro P10, o quando volete eliminare tutte le applicazioni rapidamente.

    Come resettare Huawei P10

    Ora che sapete bene quali sono le differenze tra una procedura di ripristino Hard Reset e quella Soft Reset, siete pronti per vedere come resettare il P10 seguendo uno dei due metodi.

    Come resettare il telefono con Soft Reset

    1. Se il telefono è spento, accendetelo.
    2. Dalla Home andate nelle Impostazioni di Android (o anche dalla tendina con le scorciatoie)
    3. Cercate la voce Impostazioni avanzate
    4. Selezionate l'opzione Backup & Ripristino
    5. Toccate su Ripristino di fabbrica
    6. Proseguite su Reimposta dispositivo
    7. Confermate la vostra scelta selezionando Ripristina telefono e poi su Ripristina
    8. A questo punto il telefono inizierà a fare le operazioni di Soft Reset
    Il Huawei P10 si riavvierà e sarà come nuovo! Fluido, veloce e reattivo come una molla!

    Come formattare il P10 con Hard Reset

    1. Spegnete il tuo P10
    2. Tenete premuto contemporaneamente i tasti Volume Su + Tasto accensione
    3. Manteneteli premuti fino a quando vedete il logo Huawei, quindi potete lasciare i pulsanti
    4. Attendete qualche secondo e quindi vi troverete all'interno della Recovery Mode di Android
    5. Potete usare i tasti del volume per navigare oppure il touch, per eseguire un Hard Reset del Huawei P10 scegliete la voce wipe data/factory reset
    6. Se usate i tasti volume, per confermare la scelta premete il pulsante accensione
    7. Selezionate e confermate scegliendo wipe data/factory reset
    8. A questo punto il P10 inizierà a eseguire il reset
    9. Alla fine di tutto seleziona l’opzione Reboot Now per riavviare il telefono
    Fatto! Adesso avete appreso quindi sia come ripristinare il P10 tramite Software accedendo alle impostazioni di Android, che come effettuare un Hard Reset avviando il Huawei in modalità Recovery.
    EDIT

    Come sapete Internet offre un mare di informazioni, per quanto riguarda qualsiasi argomento e le notizie si può dire che sono infinite. Però dobbiamo saper riconoscere le notizie False del Web per evitare di commettere errori gravi. Bisogna quindi stare molto attenti a riconoscerle perché possono influenzare eventi molto importanti come le votazioni, infatti le votazioni in America sono state influenzate proprio dalle notizie false del social-network, che spingevano appunto a preferire Donald Trump ad Hillary Clinton. Però come si fa a riconoscerle? Adesso ve lo spiego.

    Come Fare a Riconoscere le Bugie del Web, tra cui le Fake News

    Nella Rete circolano molte bugie, quali ad esempio le notizie false chiamate anche FAKE NEWS, che possono riguardare la politica ma anche cose più gravi come ad esempio la salute, infatti ci sono dei siti in cui ci "dicono" come guarire dal cancro, oppure di usare una cura medica invece di un altra, insomma a causa di queste bugie possiamo rischiare anche la vita. Adesso vi elencherò alcune delle più grandi bugie che circolano sul Web per quanto riguarda la tecnologia.

    1. Gli Antivirus non sono necessari per tutti... non è assolutamente vero, perché chi ha a che fare tutti i giorni con le tecnologia sa che un buon Antivirus può proteggerlo al meglio da virus pericolosi.
    2. Gli Antivirus gratis sono migliori... ed ecco un altra grande bugia. Gli Antivirus a pagamento ci offrono una scansione migliore rispetto a quelli gratuiti anche se creati dalla stessa compagnia e ci proteggono anche meglio dagli hacker
    3. I Mac non vengono colpiti dai Virus... falso!! I sistemi operativi Windows negli anni precedenti erano tra i più diffusi e quindi gli hacker hanno passato degli anni a progettare qualcosa per raggirarli lasciando perdere per un po' gli IOS. Adesso però i tempi sono cambiati, perché questi pirati informatici si stanno concentrando su qualsiasi sistema operativo, anche sull'Andoid che è il più diffuso tra smartphone e tablet.
    4. Navigando in incognito diventiamo invisbili... non è vero, perché la navigazione in incognito ci fa fare delle ricerche però dopo non sono visibili nella cronologia. Questa navigazione è quindi completamente diversa da quella anonima come Tor. Quindi la navigazione in incognito protegge solo la vostra privacy ma non sarete invisibili come quando navighiamo online con Tor: https://www.torproject.org/.
    5. Meglio lasciare accesi i computer...  non serve sospendere i PC. Anche se è vero che lasciare il PC acceso riduce l'attività degli hardware e fa consumare poca energia però se non c'è una necessità è inutile farlo.
    [ads-post]

    A volte vi è sicuramente capitato di leggere notizie su Facebook che vi dicevano parecchie notizie false. Sapete come fate ad accorgervene? Quando leggete state molto attenti al testo, perché se il testo è scritto male è di sicuro una bufala, oppure leggete la fonte da cui proviene la notizia perché ce ne sono molte di fonti false, come LiberoGiornale che sarebbe come Libero e Il Giornale, poi  Il fatto quotidaino che sarebbe come Il fatto quotidiano, insomma bisogna stare attenti a queste cose principalmente.

    Bisogna però stare attenti anche al titolo, perché questi "truffatori" già sanno che parole o frasi come: SCANDALO, ECCOVI LA VERITÀ, SI È SCOPERTO TUTTO ecc... faranno di sicuro colpo sul pubblico di Facebook e anche se nell'articolo ci saranno solo bugie su bugie, a loro non importerà perché hanno imparato a mescolare pettegolezzi e cose false così bene tanto da far credere a noi, a voi pubblico di Facebook che quello che loro hanno scritto sia tutto vero.

    Questa era un guida su come non farsi ingannare dai fasi siti sia su Internet che su Facebook. Arrivederci alla prossima guida!!
    EDIT

    Per riuscire a usare al meglio il programma di presentazioni di Microsoft è fondamentale sapere come muoversi all'interno dei menu e delle schermate, l'interfaccia di PowerPoint è simile a quella degli altri programmi del pacchetto Office. A differenza di Word ed Excel però non avremo a che fare con documenti o fogli di calcolo che si possono estendere su più schermate, ma con più diapositive che andranno a costituire una presentazione che, a sua volta potrà essere proiettata sullo schermo di un videoproiettore o su un monitor. La visualizzazione standard prevede il pannello superiore (Ribbon) con le varie schede in grado di visualizzare i differenti menu, la colonna laterale di navigazione che consente di passare da una diapositiva all'altra e la barra inferiore delle Note dove potremo prendere appunti che non verranno comunque visualizzati durante la presentazione vera e propria. Dopo aver costruita la presentazione potremo condividerla online con i nostri colleghi, anche solo in modalità di visualizzazione. Se invece vogliamo archiviarla su una chiave di memoria per proiettarla in seguito, è consigliabile salvarla anche nel formato PDF visualizzabile da qualsiasi PC.

    Come utilizzare PowerPoint

    Andiamo quindi a vedere subito come usare PowerPoint, andando a creare la vostra prima presentazione in pochi passaggi.

    come usare PowerPoint

    1. Il Ribbon

    Come in tutti i programmi del pacchetto Office, nella parte superiore della schermata c’è la barra Ribbon con tutte le schede di personalizzazione.

    2. Anteprima

    Nella colonna laterale sinistra sono presenti le anteprime di tutte le diapositive della presentazione ed è possibile passare rapidamente a quella che ci interessa.

    3. Barra inferiore

    La barra inferiore consente di modificare la visualizzazione e le dimensioni della presentazione e di inserire note che non verranno visualizzate dagli spettatori.

    4. Condivisione

    Con PowerPoint potremo non solo proiettare le presentazioni ma anche condividerle online con un pubblico potenzialmente infinito. Facciamo clic su Condivisione e indichiamo i nomi.

    5. A tutto schermo

    Ogni diapositiva viene visualizzata a schermo pieno. È consigliabile salvarla anche come PDF in modo da poterla visualizzare senza problemi da ogni PC.

    Come ottenere più visuali in PowerPoint

    La scheda Visualizza ci permette di scegliere la disposizione delle diapositive, se stiamo preparando una presentazione molto lunga e complessa non ci basterà l’anteprima miniaturizzata della barra laterale. Per fortuna è sufficiente aprire la scheda Visualizza presente nel Ribbon, cioè la barra superiore, per poter scegliere tra diverse modalità di visualizzazione quella che ci è più utile. Oltre che con la barra superiore è possibile richiamare i diversi tipi di visualizzazione attraverso delle scorciatoie da tastiera oppure facendo clic sulle miniature presenti nella barra inferiore di PowerPoint. Si tratta di un sistema utile per passare rapidamente dalla presentazione a tutto schermo a quella per Anteprime.

    Come ottenere più visuali in PowerPoint

    Quando la presentazione è composta da più diapositive, è utile usare la visualizzazione per anteprime per individuare rapidamente quella che cerchiamo.

    [ads-post]

    Come utilizzare facili scorciatoie in PowerPoint

    All'interno di una presentazione ci sono elementi che si ripetono e che potremo usare per velocizzare la creazione. Creare una presentazione composta da molte diapositive è indubbiamente un lavoro complesso e alla lunga sicuramente noioso. Ci sono però alcuni facili trucchi che possono semplificare almeno in parte il lavoro. Per esempio quando vogliamo creare una nuova diapositiva l’operazione classica prevede di aprire la scheda Inserisci del Ribbon e fare clic su Nuova diapositiva. In realtà in molti casi conviene duplicare una diapositiva esistente, dalla quale poi recuperare gli elementi che ci servono, oppure utilizzare elementi standard, quelli che vengono chiamati segnaposto e che permettono di facilitare il lavoro. Potremo così per esempio riutilizzare il titolo e alcuni contenuti, ma anche immagini di sfondo o della struttura, semplicemente facendo clic sulla scheda Visualizza e quindi su Schema diapositiva e Inserisci segnaposto.

    Come ottenere più visuali in PowerPoint

    Invece di creare ogni volta da zero il contenuto della nostra diapositiva potremo utilizzare la funzione Inserisci segnaposto presente all'interno della scheda Inserisci/Schema diapositiva del Ribbon di PowerPoint.

    Come inserire testi su misura in PowerPoint

    Come inserire testi su misura in PowerPoint

    1. Una nuova finestra di testo

    Per inserire del testo all'interno della presentazione è comodo usare la funzione Casella di testo da Inserisci.


    nuova finestra di testo powerpoint

    2. Una casella su misura

    Con la freccina del mouse potremo delimitare le dimensioni della casella, che comunque si adatterà al testo.

    Nuovo elemento grafico presentazioni powerpoint

    3. Nuovo elemento grafico

    Allo stesso modo dalla scheda Inserisci potremo aggiungere un elemento grafico a scelta tra le decine di quelli disponibili.

    Visto che usare PowerPoint è semplicissimo? Vi consiglio di leggere anche le mie guide seguenti:

    Come inserire note e commenti in PowerPoint
    Come aggiungere transizioni in PowerPoint
    Come fare una presentazione con PowerPoint
    EDIT

    In questa guida andremo a vedere come inserire note e commenti in PowerPoint, avere degli appunti da controllare per ciascuna diapositiva può risultare particolarmente utile durante la presentazione, infatti, eseguire una presentazione, soprattutto di lavoro, può essere molto stressante. Per questo motivo risulta assolutamente comodo inserire degli appunti sotto ciascuna diapositiva. Quando poi proietteremo la presentazione, questi appunti verranno visualizzati solo sul nostro computer, mentre chi guarda lo schermo vedrà solamente la diapositiva.

    Come inserire Note in PowerPoint

    Per attivare gli appunti dovremo fare clic sulla freccina Note nella barra inferiore di PowerPoint, in questo modo si aprirà una finestra e potremo inserire fino a 5/6 righe con i nostri appunti relativi a ogni diapositiva. Allo stesso modo sarà possibile commentare o accettare commenti anche in tempo reale alla nostra presentazione e visualizzarli nella barra laterale destra: anche in questo caso i commenti non potranno essere visualizzati da nessuno se non dallo schermo del nostro computer.

    Come inserire Note in PowerPoint

    Questa è la schermata tipo visualizzata dall'autore della presentazione: a sinistra c’è la barra con le diapositive in successione, sotto ci sono le note e nelle due barre di destra i commenti e le condivisioni.

    Come inserire commenti in PowerPoint, anche condivisi

    Come inserire commenti in PowerPoint, anche condivisi

    1. Come aprire i commenti

    Per aprire la barra laterale dei commenti selezioniamo la voce corrispondente che si trova nella barra inferiore di PowerPoint.


    2. Come aggiungere un nuovo commento

    Per aggiungere un commento da parte di chi usa il PC è sufficiente fare clic sull'icona Nuovo nella barra superiore.


    3. Commento condiviso

    Per accettare dei commenti dovremo prima condividere la presentazione con un clic su Condividi e invitando il commentatore.
    EDIT
    Powered by Blogger.