Tutti noi ogni giorno quando utilizziamo la nostra e-mail, siamo costretti a fare i conti con un fenomeno a dir poco fastidioso: lo SPAM cioè un messaggio pubblicitario non richiesto, inviato a un numero molto elevato di utenti tramite posta elettronica. Adesso vi spiegherò come difendersi dallo spam, anche se una soluzione definitiva ancora non c'è.

Come difendersi dallo Spam nel 2017

Che cos'è lo SPAM

Oggi in questo articolo come vi ho detto nell'introduzione, vi parlerò dello SPAM, noto anche come posta spazzatura, che consiste nell'invio verso indirizzi generici, non verificati o sconosciuti, di messaggi generalmente commerciali, ripetuti ad alta frequenza da renderli indesiderati.

Questo può essere fatto attraverso qualsiasi sistema di comunicazione, ma il più usato è internet, attraverso la posta elettronica. Il termine Spam deriva da un marchio di una carne in scatola prodotta negli Stati Uniti d'America e venne usata in una scena televisiva degli anni 70 nella quale, l'insistenza di una cameriera nel proporre piatti a base di questa pietanza, si contrapponeva al rifiuto del cliente per questo alimento. Da allora la parola spam venne utilizzata con diverse declinazioni, tra cui spammare, spammer o spammista, ma indica sempre l'invio ripetuto di messaggi non richiesti. La ricezione della posta spazzatura è un elemento che colpisce milioni di persone, purtroppo non esiste una soluzione definitiva e basta poco per vedersi riempire la casella di posta elettronica di messaggi indesiderati. Comunque con un pò di attenzione e la tattica giusta, potremo ridurre al minimo l'impatto del problema, adesso cercheremo di capire come fare.

Lo SPAM oggi, nel 2017

Ancora oggi, nel 2017, lo spam è un problema che non tende a diminuire nel tempo, la posta spazzatura continua a riempire le caselle e-mail di milioni di persone di tutto il mondo, nonostante siano stati fatti molti passi avanti grazie ai filtri e alle funzioni che delimitano il problema, non c'è ancora una soluzione che risolve in modo definitivo questa pratica fastidiosa. In altre parole, si tratta di un fenomeno con cui per adesso dobbiamo convivere, mettendo in pratica comportamenti che puntano a prevenirlo. Con un pò di attenzione, potremo tenere gran parte dello spam lontano dalla nostra e-mail. Scopriremo che le soluzioni software, pur essendo valide, non hanno un ruolo centrale, quello che fa davvero la differenza è il modo in cui ci avviciniamo a internet. Lo spam può essere suddiviso in due grandi categorie: buono e cattivo. Può sembrare strano definire positivamente la posta spazzatura, ma tecnicamente è un modo per fare la differenza tra le email che contengono virus e quelle con solo offerte commerciali, perché spam non è solo il messaggio di una newsletter a cui non ci siamo mai iscritti, ma rappresenta anche la ricezione di messaggi che contengono i più spietati virus in circolazione: trojan e ransomware. Soprattutto questi ultimi, che puntano a criptare i contenuto dei dischi fissi, stanno facendo vittime a ritmo elevato. Fermare lo spam, quindi non significa solo evitare fastidi e perdite di tempo, ma anche tenere al sicuro il proprio PC. Secondo lo studio SPAM e Phishing di Kaspersky Lab, che prende in considerazione il terzo trimestre del 2016, questo è l'anno dei virus che proteggono i nostri documenti per poi chiedere un riscatto in bitcoin, la moneta virtuale del web, mentre a livello percentuale la squadra di ricercatori ha stabilito che la più alta concentrazione di messaggi spam nella posta elettronica si è attestata al 61.25% (dato di settembre 2016). Nel secondo trimestre la maglia nera l'ha vinta il mese di maggio con il 59.46%, va detto comunque che in linea di massima la media mensile è superiore al 55%. E' interessante anche notare come le tre principali fonti spam buono siano in ordine India, Vietnam, USA , Messico, Brasile e Germania, mentre i paesi che fanno più spam cattivo sono Cina, Giappone e Russia.

Eliminiamo lo SPAM così

Come anticipato, evitare lo spam è un lavoro fatto di prevenzione, se non usiamo abbastanza cautela, anche con filtri antispam più efficienti, rischiamo che la nostra casella di messaggi si riempia di spam a dismisura. Nei casi più complicati l'unica soluzione che ci rimane sarebbe la chiusura dell'account, ma siamo qui per proporvi soluzioni tali da non dover tendere a questa soluzione così drastica.

1. Usiamo più account di posta elettronica

Un primo modo per difendersi è avere almeno due indirizzi email, quello principale deve essere salvaguardato attentamente e dato solo alle persone di cui ci fidiamo, mentre il secondo lo usiamo per tutte le attività che richiedono una registrazione, quest'ultimo verrà ben presto invaso dallo spam ma senza causare danno, una volta che la casella sarà piena, potremo sempre chiuderla e utilizzarne un'altra, per questo esistono servizi web che forniscono indirizzi in grado di autoeliminarsi dopo qualche tempo.

2. Creiamo account e-mail con indirizzi temporanei

Solo per citare i più famosi, consiglio TrashMail.com che offre diverse soluzioni a cui possiamo dare una scadenza da un giorno fino a sei mesi, poi c'è MailDrop.cc che a differenza di TrashMail non richiede nessuna registrazione, da questo punto di vista è ancora più sicuro perché non obbliga a condividere i nostri dati, www.mintemail.com è simile a Maildrop, collegandoci al sito, riceviamo automaticamente un indirizzo temporaneo che possiamo personalizzare, infine vi segnalo www.guerrillamail.com che fornisce una casella attiva solo per un ora. Ci sono casi in cui comunicare l'indirizzo email principale è indispensabile, pensiamo a quando creiamo un biglietto da visita per promuovere la nostra attività professionale. Una casella temporanea non è certo adatta a questo scopo, per fortuna esistono delle soluzioni alternative che consentono di usare l'account principale, senza renderlo direttamente raggiungibile, stiamo parlando degli alias di posta elettronica. Questi indirizzi che in realtà sono dei veri e propri prestanomi, fanno riferimento all'account email principale, inoltre possiamo eliminarli o sostituirli quando vogliamo, la maggior parte dei provider permette di creare alias in numero variabile, mentre Gmail per esempio, fornisce due soluzioni, una gratuita ma limitata e l'altra a pagamento ma più completa. Nel caso di quella gratuita si genera un alias del nostro account aggiungendo il + , se l'indirizzo principale è ilmioindirizzo@gmail.com, un'alternativa può essere ilmioindirizzo+redazione@gmail.com. Inviando un'email al secondo identificativo la riceviamo in quello principale, con G Suite, la nuova piattaforma di google per professionisti, diamo vita ad alias con il nome di dominio dedicato. Per esempio, invece di mariorossi@ilmioindirizzo.it, indichiamo redattore@ilmioindirizzo.it, Outlook.com di Microsoft, mette a disposizione gli alias completi in modo assolutamente gratuito. Sul web ci sono molte persone a caccia di indirizzi email, chiamate Spambot che cercano gli account di posta elettronica da inserire nei loro calderoni, questi software automatizzati lavorano tramite algoritmi precisi e puntano principalmente alle pagine contatti o ai forum, quando rilevano un possibile indirizzo, lo catalogano nel proprio database trasformandolo in una potenziale fonte di guadagno. Per questo motivo non bisogna mai scrivere in chiaro il nostro riferimento su un post pubblico, se proprio dobbiamo contattare un utente tramite posta elettronica, scambiamo l'indirizzo con un messaggio privato, in alternativa se non possiamo farne a meno, non bisogna usare la @, così facendo forse riusciremo a ingannare gli algoritmi degli spambot. Per esempio potremmo scrivere redazione PTE (che sta per Posta Elettronica) ilmioindirizzo.it. Generalmente si utilizza anche la sigla AT, ma gli spambot più evoluti hanno imparato a convertirli in @, identificando così l'indirizzo corretto. Spesso lo spam ci attacca perché siamo noi che gli diamo la possibiltà di farlo, quando compiliamo un modulo in cui è richiesto il nostro indirizzo email, dobbiamo leggere attentamente le clausole che andiamo a firmare.
[ads-post]
Di solito sono scritte in piccolo e in un linguaggio difficile da capire che scoraggerebbe chiunque. Cio nonostante è fondamentale prendere il tempo che serve per analizzarle completamente, perché leggendo troveremo esplicitamente scritto se è previsto l'invio di comunicazioni con fini pubblicitari e di marketing, per evitare l'invio di email commerciali, basta non dare il consenso a queste attività, perché non è obbligatorio e quindi possiamo opporci senza problemi. Spesso gli indirizzi email vengono raccolti e rivenduti in blocco al miglior offerente, ritrovandoci così la casella inondata di messaggi a cui non siamo interessati.

In fondo alla guida vi riportiamo anche i passaggi su come creare un'alias, indirizzo email secondario, per l'account di posta elettronica Outlook.com.

3. Attiviamo i filtri Anti-Spam

Chi di noi almeno una volta non ha ricevuto una email in cui siamo inseriti tra tanti destinatari, è il cross-posting, consiste in pratica che il nostro indirizzo di posta elettronica viene messo in chiaro in mezzo a molti altri, solo perché potremmo essere interessati al contenuto del messaggio. A volte è necessario mandare lo stesso messaggio a più persone, ma non dobbiamo farlo in modo avventato, dobbiamo usare la cosiddetta Copia Carbone Nascosta (CCN) è un gesto di educazione e riguardo, infatti inserendo gli indirizzi in questo riquadro, evitiamo che ciascun destinatario veda in chiaro gli indirizzi email degli altri. Può capitare anche che con tutti gli accorgimenti del caso, qualche messaggio di spam arrivi lo stesso, non bisogna fare mai l'errore di rispondere o di cliccare al suo interno, perché così facendo molti Spambot mirano a creare combinazioni di nome e cognome con i più comuni domini internet, per esempio, potrebbero avere rilevato la presenza del binomio Mario Rossi nella firma di un post su un forum e quindi aver provato a legarlo con mario.rossi@gmail.com.

I programmi non sanno se l'indirizzo è valido o usato fino a quando non ricevono una conferma, se rispondiamo facciamo il loro gioco, dimostrandogli che l'account viene utilizzato. Bisogna sfruttare nel migliore dei modi tutte le pratiche per proteggere al meglio il nostro indirizzo dalla posta spazzatura, anche con i filtri antispam, ormai i più grandi fornitori di email hanno server protetti con software specifici. Gmail, ha dei congegni di controllo ottimali, infatti troviamo la cartella Spam in cui viene ricevuta automaticamente l'eventuale posta sgradita. Grazie a questi sistemi che esaminano meticolosamente il contenuto dei messaggi,  molte minacce alla nostra sicurezza vengono disinnescate senza che ce ne accorgiamo. Se vogliamo rendere ancora più sicura la nostra casella email, oltre ai filtri utilizzati dai provider, possiamo aggiungerne altri, come ad esempio Thunderbird, con il quale è possibile creare delle regole per bloccare le email che provengono da un determinato dominio. Basta usare la funzione Filtri messaggi presente nel menù Strumenti, se invece volete mirare a una soluzione di terze parti, uno dei migliori programmi è SPAMfighter, www.spamfighter.com. compatibile anche con Windows 10, questa applicazione interagisce molto bene con la maggior parte dei client di posta elettronica, tra cui Thunderbird e Outlook. L'installazione è semplice e intuitiva, una volta completata, troviamo il richiamo a SPAMfighter all'interno del programma che usiamo di solito per inviare e ricevere messaggi, il software consente di creare black e white list per indirizzi e interi domini. Per fare in modo che non ci arrivi più un email di spam, basta selezionarla e premere blocca.

Di seguito, i passaggi per poter creare un alias e attivare filtri anti-spam in client di posta elettronica gratuiti come quello di Mozilla, Thunderbird.

Come creare un alias con Outlook.com


1. Informazione di base

Per creare un alias con un account Outlook.com, dobbiamo collegarci all'indirizzo https://account.microsoft.com e inserire le credenziali del nostro profilo, fatto questo bisogna cliccare sul menù Le tue info e poi Gestisci il modo in cui accedi a Microsoft.

2. Come scegliere Dominio

Una volta entrati nel nostro account, andiamo alla voce Alias dell'Account, selezioniamo Aggiungi e-mail, quindi inseriamo un nuovo indirizzo da utilizzare come alias. Possiamo scegliere anche il dominio tra outlook.it e .com.

Come usare i filtri di Thunderbird




1. Come aprire l'applicazione

Per aprire l'applicazione bisogna cliccare sul menù Strumenti nella parte superiore del programma e scegliere la voce Filtri messaggi.

2. Come scegliere i filtri

Nel pannello che si apre selezioniamo Filtri per, scegliamo l'account di posta elettronica per cui creare le regole, e premiamo Nuovo.

3. Le risposte giuste

Clicchiamo su Mittente, poi su contiene e inseriamo il dominio da bloccare. In Esegui queste azioni, scegliamo Elimina messaggio.

Speriamo che con questa guida contro lo spam siamo riusciti a darvi più informazioni sul fenomeno, su come prevenirlo e come proteggerci se proprio ci sentiamo invasi da email spazzatura sulle nostre caselle di posta elettronica.

Il forex: una nuova opportunità di investimento online

Il 2016 che è si è da poco concluso ha segnato una vera impennata in termini di investimenti online, per il settore del trading e del forex. Spiegare i motivi che determinano il successo di questo strumento finanziario online è sicuramente da ricollegare alla massa critica di utenti che attualmente sono presenti sempre più in rete. Da una parte è dovuto alla grande mobilità occupazionale e al precariato sempre più diffuso. Conta sicuramente il fatto che questo tipo di strumento finanziario risulti essere efficace e relativamente poco dispendioso e impegnativo. Sicuramente alla portata di tutti, forex e trading sono diventati metodi alternativi di lavoro e di investimento non convenzionale. Da un lato questo è dovuto a una resilienza nei confronti degli istituti di crediti tradizionali, come le banche che offrono sempre meno opportunità di guadagno con un investimento a lungo termine. Il forex poi è diventato uno strumento efficace grazie alla molte piattaforme online che praticano questo scambio tra valute straniere.

Ogni giorno una fetta consistente di denaro circola e viene scambiata in modalità di broker online. Si tratta delle cosiddette leve finanziarie che rendono il settore del forex tanto appetibile e di successo. In questo articolo, proveremo a darvi maggiori informazioni su questo argomento, che risulta essere davvero attualità, in tempi recenti. Si tratta di cambio di valute straniere, e l’esempio tipico è quello della compravendita tra euro e dollaro statunitense. Con un cambio favorevole si può in breve tempo recuperare il denaro investito attraverso le piattaforme come quella di iforex.


Bisogna saper valutare l’andamento dei mercati e tradurre il potere di acquisto di una moneta nel momento ideale per eseguire questo tipo di scambio. I broker oggi stanno lavorando molto in questo tipo di settore, che nel 2017 sarà il nuovo metodo per monetizzare, sempre più sicuro e affidabile, come il trading online. Ci sono alcune differenze tra il trading delle opzioni binarie e il forex. Il forex tratta esclusivamente lo scambio tra due monete straniere, siano esse sterline inglesi, yen giapponesi o corone svedesi. Bisogna saper leggere i flussi e l’andamento dei mercati valutari per riuscire a fare un buon investimento e avere un ritorno economico, in questo scambio. Per questo motivo bisogna trovare un broker affidabile che vi possa seguire e consigliare in questo tipo di investimento. La piattaforma di iforex offre ai propri clienti questo tipo di possibilità. Stiamo parlando di un mercato dinamico, che cambia in continuazione procedure e strumenti, e che sfrutta le cosiddette leve finanziarie, per poter dare agli investitori sempre nuove opportunità di profitto. In questo momento stiamo seguendo con grande interesse le fluttuazioni della sterlina inglese, che si sta comportando molto bene in questa prima fase del Brexit. Anche lo yen giapponese, per via delle misure straordinarie applicate dal governo giapponese, sta dando grandi possibilità di investimento, in direzione del forex e dei mercati valutari in generale. Ci sono dei fattori intrinsechi che danno una buona prospettiva su come muoversi in questo tipo di mercato. Le materie prime, in generale, e l’oro in particolare sono ottimi driver per effettuare azioni di trading in prospettiva di forex. Oggi, il lato positivo del trading online e quindi del forex è che oggi abbiamo bisogno solo di un pc con internet e del nostro denaro da investire. 

Leggi tutti i dettagli su schema, sequenza e ciclo bauli di Clash Royale. A seguire, la sequenza completa:
  1. "Argento"
  2. "Argento"
  3. "Argento"
  4. "Oro"
  5. "Argento"
  6. "Argento"
  7. "Oro"
  8. "Argento"
  9. "Argento"
  10. "Argento"
  11. "Argento"
  12. "Magica"
  13. "Argento"
  14. "Argento"
  15. "Oro"
  16. "Argento"
  17. "Argento"
  18. "Argento"
  19. "Oro"
  20. "Argento"
  21. "Argento"
  22. "Argento"
  23. "Argento"
  24. "Oro"
  25. "Argento"
  26. "Oro"
  27. "Argento"
  28. "Argento"
  29. "Argento"
  30. "Argento"
  31. "Oro"
  32. "Argento"
  33. "Argento"
  34. "Argento"
  35. "Argento"
  36. "Oro"
  37. "Argento"
  38. "Argento"
  39. "Oro"
  40. "Argento"
  41. "Argento"
  42. "Argento"
  43. "Argento"
  44. "Oro"
  45. "Argento"
  46. "Argento"
  47. "Oro"
  48. "Argento"
  49. "Argento"
  50. "Argento"
  51. "Argento"
  52. "Gigante"
  53. "Argento"
  54. "Argento"
  55. "Oro"
  56. "Argento"
  57. "Argento"
  58. "Argento"
  59. "Oro"
  60. "Argento"
  61. "Argento"
  62. "Argento"
  63. "Argento"
  64. "Oro"
  65. "Argento"
  66. "Oro"
  67. "Argento"
  68. "Argento"
  69. "Argento"
  70. "Argento"
  71. "Oro"
  72. "Argento"
  73. "Argento"
  74. "Argento"
  75. "Argento"
  76. "Oro"
  77. "Argento"
  78. "Argento"
  79. "Oro"
  80. "Argento"
  81. "Argento"
  82. "Argento"
  83. "Argento"
  84. "Oro"
  85. "Argento"
  86. "Argento"
  87. "Oro"
  88. "Argento"
  89. "Argento"
  90. "Argento"
  91. "Argento"
  92. "Oro"
  93. "Argento"
  94. "Argento"
  95. "Oro"
  96. "Argento"
  97. "Argento"
  98. "Argento"
  99. "Oro"
  100. "Argento"
  101. "Argento"
  102. "Argento"
  103. "Argento"
  104. "Oro"
  105. "Argento"
  106. "Oro"
  107. "Argento"
  108. "Argento"
  109. "Argento"
  110. "Argento"
  111. "Oro"
  112. "Argento"
  113. "Argento"
  114. "Argento"
  115. "Argento"
  116. "Oro"
  117. "Argento"
  118. "Argento"
  119. "Oro"
  120. "Argento"
  121. "Argento"
  122. "Argento"
  123. "Argento"
  124. "Oro"
  125. "Argento"
  126. "Argento"
  127. "Oro"
  128. "Argento"
  129. "Argento"
  130. "Argento"
  131. "Argento"
  132. "Magica"
  133. "Argento"
  134. "Argento"
  135. "Oro"
  136. "Argento"
  137. "Argento"
  138. "Argento"
  139. "Oro"
  140. "Argento"
  141. "Argento"
  142. "Argento"
  143. "Argento"
  144. "Oro"
  145. "Argento"
  146. "Oro"
  147. "Argento"
  148. "Argento"
  149. "Argento"
  150. "Argento"
  151. "Oro"
  152. "Argento"
  153. "Argento"
  154. "Argento"
  155. "Argento"
  156. "Oro"
  157. "Argento"
  158. "Argento"
  159. "Gigante"
  160. "Argento"
  161. "Argento"
  162. "Argento"
  163. "Argento"
  164. "Oro"
  165. "Argento"
  166. "Argento"
  167. "Oro"
  168. "Argento"
  169. "Argento"
  170. "Argento"
  171. "Argento"
  172. "Oro"
  173. "Argento"
  174. "Argento"
  175. "Oro"
  176. "Argento"
  177. "Argento"
  178. "Argento"
  179. "Oro"
  180. "Argento"
  181. "Argento"
  182. "Argento"
  183. "Argento"
  184. "Oro"
  185. "Argento"
  186. "Oro"
  187. "Argento"
  188. "Argento"
  189. "Argento"
  190. "Argento"
  191. "Gigante"
  192. "Argento"
  193. "Argento"
  194. "Argento"
  195. "Argento"
  196. "Oro"
  197. "Argento"
  198. "Argento"
  199. "Oro"
  200. "Argento"
  201. "Argento"
  202. "Argento"
  203. "Argento"
  204. "Magica"
  205. "Argento"
  206. "Argento"
  207. "Oro"
  208. "Argento"
  209. "Argento"
  210. "Argento"
  211. "Argento"
  212. "Oro"
  213. "Argento"
  214. "Argento"
  215. "Oro"
  216. "Argento"
  217. "Argento"
  218. "Argento"
  219. "Oro"
  220. "Argento"
  221. "Argento"
  222. "Argento"
  223. "Argento"
  224. "Oro"
  225. "Argento"
  226. "Oro"
  227. "Argento"
  228. "Argento"
  229. "Argento"
  230. "Argento"
  231. "Oro"
  232. "Argento"
  233. "Argento"
  234. "Argento"
  235. "Argento"
  236. "Oro"
  237. "Argento"
  238. "Argento"
  239. "Oro"
  240. "Argento"

Oggi vi descriverò un problema che può capitare spesso a chi utilizza il computer per molte ore, si tratta del Mousetrapping che tradotto significa letteralmente trappola per topi. Ovviamente, per topo si intende il "mouse".

Il Mousetrapping è un sistema truffaldino, ideato per intappolarci all'interno di una pagina Web, fatto in modo che tutti i comandi per uscire, impartiti tramite il mouse, risultino inservibili.

Ma vediamo insieme come chiudere le fastidiose pubblicità invasive o i messaggi che appaiono in popup e non ci fanno chiudere la scheda o finestra del browser.

Mousetrapping: che cos'è e come chiudere schede invasive

Come vi ho detto nell'introduzione il Mousetrapping tradotto in italiano significa "trappola del mouse", e consiste nell'uso di un codice Java Script all'interno di un sito, che impedisce di uscire dalle pagine visitate.

Come tentare a chiudere la scheda

Ci sono siti di download vari che aprono finestre in popup oppure schede internet le quali a loro volta lanciano un messaggio in sovrimpressione in cui ci chiedono di scaricare o attivare una estensione e proprio non riusciamo a chiudere la scheda del browser. Si può provare prima con CTRL + F4 per chiudere quella singola scheda, oppure chiudere la prima volta il messaggio e quando viene riaperto attiviamo la spunta che blocca i messaggi in Chrome in sovrimpressione da parte di quel sito.

Nella maggior parte dei casi, in seguito a questo trucchetto del Mousetrapping, veniamo infettati con qualche virus e se con CTRL+F4 non riuscite a chiudere il messaggio, per sottrarsi al mousetrapping potete tentare di selezionare un sito dalla nostra cronologia di navigazione o dai preferiti, in alternativa bisogna chiudere forzatamente il browser con Alt+F4.

Altrimenti, se usate come browser Google Chrome, allora potete sfruttare il suo Task Manager interno, ed ora vi spiego come fare.

Come forzare chiusura scheda con Chrome

[ads-post]

Il metodo più semplice per chiudere questi messaggi pubblicitari che ci dicono di installare un'estensione e proprio non si fanni chiudere, è quello di passare ad una scheda successiva del browser, tipo Chrome. Basta premere su tastiera CTRL+TAB e passerete ad un'altra pagina internet, quindi potrete chiudere la scheda col messaggio invasivo.

Un altro metodo è quello di avviare il task manager interno al browser Google Chrome, che normalmente si fa cliccando col tasto destro sulla scheda ma questo non ci è permesso perché è bloccato anche ciò, quindi usiamo la scorciatoia da tastiera: MAIUS + ESC. MAIUSC sarebbe il tasto SHIFT per intenderci, ed una volta aperto, cerchiamo la scheda che vogliamo chiudere, quindi clicchiamo su "Termina processo" in basso a destra della finestra.

Se anche dopo la chiusura della pagina, al riavvio del computer si presenteranno dei problemi con le aperture delle finestre pop-up, vuol dire che il problema non è stato temporaneo, ma che il vostro PC purtroppo è stato infettato da un virus, causato da un programma che lo ha infiltrato durante il mousetrapping, a questo punto bisogna eseguire una scansione approfondita con un programma antivirus e fare una pulizia del sistema utilizzando Adwcleaner.

Se anche così non funziona, non vi resta altro che riavviare il sistema.

Mousetrapping: che cos'è e come chiudere schede invasive
Spero che questo articolo sia stato utile per risolvere il problema del mousetrapping.

Vedi anche:

- come usare AdwCleaner

Per rendere uniforme il volume di tutti i nostri file Mp3 basta utilizzare un semplice programma ovvero Mp3Gain, gratis e dotato di una tecnologia avanzata che preserva del tutto la qualità dei file musicali. Sebbene non esiste una versione di Mp3Gain Italiano, ci vuole poco per utilizzarlo e quindi se non conoscete bene l'inglese, non è un problema.

Capita spesso di scaricare mp3 musicali che non hanno una buona qualità di audio e la soluzione ideale per normalizzare o aumentare il volume degli Mp3 è questo utilissimo software disponibile in versione completamente gratuita che ci consente di gestire e plasmare il volume di qualsiasi file MP3.

Come uniformare volume canzoni Mp3

La maggiore parte di noi possiede sui propri smartphone file musicali di vario genere, può accadere che però una volta scaricate queste canzoni hanno uno sbalzo di volume ovvero non hanno un audio dalla qualità perfetta quindi avremo a che fare con uno scompenso di volume tra i vari file Mp3, si tratta di un inconveniente del tutto comunque soprattutto quando si scarica musica da Internet. Questo problema può essere risolto scaricando il programma Mp3Gain e utilizzando l'apposita funzione che normalizza il volume di file mp3 come canzoni, audio libri, ecc.

Mp3 Gain

Questo software è in grado di stabilizzare il volume di una raccolta di canzoni mp3 e per giunta con l'aiuto di una tecnologia in grado di non far perdere nulla in termini di qualità del suono.

Mp3Gain è semplice da usare inoltre è gratis da scaricare e si trova in varie lingue tra le quali anche quella italiana.

Ora procederemo a vedere i passaggi per uniformare i file Mp3 tramite questo piccolo software.

1. Pacchetto Lingue

Ricordiamo che per usare Mp3Gain nella lingua italiana bisogna cliccare sulla voce Language Files, questo piccolo e breve passaggio va fatto all'inizio del processo di installazione.

Come uniformare volume mp3

2. Importare File

Possiamo decidere di importare file  singolarmente oppure intere liste di file musicali tramite le icone aggiungi file o aggiungi cartelle.Selezionare i file dal menu e cliccare ok.

Come uniformare volume mp3

3. Analizzare e Formalizzare

Per capire la differenza di volume tra i file importati bisogna cliccare su Analizza e poi cliccare anche su Normalizza per rendere uniforme il volume di mp3 (canzoni, musica varia, audio libri, ecc.).

[ads-post]

Come uniformare volume mp3

4. Ascoltare il risultato ottenuto

I problemi su una traccia audio sono marcati in rosso, intervenire su Volume di destinazione per abbassarlo, poi fare doppio clic sul brano per ascoltarlo.

Come uniformare volume mp3

Come avete visto, livellare e uniformare il volume di un file mp3 è davvero semplice con questo piccolo programma gratis per PC Windows.

Nelle scuole ormai è una consueta abitudine di creare mappe concettuali al computer (gratis, online, software Windows/MAC) utilizzando appositi programmi ideati proprio per consentire anche ai meno esperti anche di partire da una mappa concettuale vuota e completandola in base alle vostre esigenze. Che quindi stiate frequentando la terza media o la scuola superiore e vi serve un software per creare mappe concettuali per superare l'esame di maturità, o semplicemente vi hanno assegnato per casa come compito quello di fare una mappa concettuale ad esempio per sintetizzare la prima o seconda guerra mondiale, per parlare del romanticismo, oppure anche se voi da soli volete sintetizzare degli argomenti come capita spesso in geografia dove è molto utile prepararsi una specie di mini tesina con i riassunti.

Dunque, queste sono le situazioni in cui vi mettete alla ricerca di programmi per creare mappe concettuali online, magari anche gratis e quindi siamo qui per mostrarvi quali sono i software più semplici che vi permettono di realizzare mappe concettuali in pochi click, quindi senza che dobbiate essere degli esperti utilizzatori di PC. Vedremo sia porgrammi che vanno installati sul computer che quelli da usare direttamente online.

Programma per creare mappe concettuali gratis - Windows

Quando avete bisogno di ordinare le idee oppure quando si vuole spiegare un insieme di concetti complessi ai vostri figli studenti o quello che siano una mappa concettuale probabilmente è la miglior soluzione possibile a tutto ciò.
La mappa concettuale vi sarà di aiuto per ricordare le date e collegarle agli eventi o ai personaggi in modo da tenere tutto a mente e soprattutto per non rimanere bloccati dopo aver risposto alla prima domanda.
Crearle su PC con sistema operativo Windows 10/8/7 o anche su MAC è possibile e ci sono molti programmi per realizzarle, quindi i programmi per creare mappe concettuali o mentali vi forniranno degli strumenti utili ma le idee dovranno comunque essere le vostre.

Elenchiamo ora i vari programmi adatti per la realizzazione di una mappa concettuale, questi elencati sono i migliori per creare mappe concettuali, alcuni vanno prima scaricati sul computer ed installati per poterli utilizzare, mentre altri possono essere usati direttamente online.

Mindapp (programma gratis da installare)

La frase che meglio descrive questo programma è 'costruire mappe concettuali in pochi clic'.

mindapp programma per creare mappe concettuali

Mindapp è un programma molto semplice da usare per mettere nero su bianco quello che abbiamo in testa, sottolineando con i colori i passaggi chiave e mettendo in relazione le idee tramite frecce. Mindapp ci mette a disposizione tutti gli elementi necessari: nodi, rami, immagini per rappresentare graficamente i nostri pensieri e altro ancora. Possiamo salvare il lavoro in cloud su Onedrive. II voto degli utenti è pari a 4,3 stelle. Difetti? Qualche volta (raramente) il lavoro non viene salvato correttamente.

E' possibile scaricarla sia direttamente dallo store di Windows 10 oppure dal sito ufficiale:

[ads-post]

MindMeister (da usare direttamente online anche gratis)

MindMeister è forse il migliore sito per creare mappe online, occorre eseguire la registrazione al sito gratuita o a pagamento. La versione free consente di conservare fino a 3 mappe online.

MindMeister mappe concettuali online

Le mappe realizzate potranno essere esportate nei formati JPG, PDF, GIF o PNG per essere consultate offline.

MindMeister è uno strumento di mappatura mentale che ti consente di catturare, sviluppare e condividere le idee visivamente. Più di 6 milioni di persone utilizzano già il pluripremiato editor di mappe mentali per il brainstorming, prendere appunti, pianificare progetti e molte altre attività creative. MindMeister è completamente web-based, il che significa che non devi scaricare o aggiornare un bel niente! Grazie alla compatibilità con Windows, Mac OS e Linux, potrai sempre accedere alle tue mappe concettuali online da qualsiasi browser.

XMind (a pagamento)

Software vero e proprio che va installato sul computer, è compatibile con sistemi operativi Microsoft
Windows, Mac OS X e Linux. Include la possibilità di creare un account gratuito online per condividere le mappe con altri persone incorporandole su siti e blog. Questa funzionalità può tornare utile agli insegnanti che possiedono un sito dove sono partecipi anche gli alunni.

XMind programma mappe concettuali

La struttura delle mappe concettuali in XMind è basata su una "radice" nel centro, con rami principali che presentano i vari argomenti relativi al tema centrale. Oltre alla struttura di base Mind Map, XMind offre anche Org-chart, Tree-chart, Logic-chart, ecc Questi grafici giocheranno un ruolo importante in varie circostanze. Ancora più importante, tutti questi grafici possono essere utilizzati all'interno di una mappa!
QUesto software offre quattro strutture incredibili per aiutare non solo voi studenti che site alle rpese con tesine e mappe concettuali, ma anche élite economiche a scaricare la pressione e migliorare l'efficienza.

Infine, altra caratteristica di cui vi vogliamo parlare è che XMind ha anche una potente ed utile funzione di presentazione. Attraverso la modalità di presentazione potete visualizzare e presentare le idee da un argomento all'altro e rimanere concentrati su ogni argomento particolare, con l'aiuto dello sfondo scuro.

FreeMind (gratuito, da installare e open source)

FreeMind programma gratis mappa concettuale

Programma semplice da utilizzare che richiede il software Java installato sul computer. In compenso è multipiattaforma e quindi mantenendo la stessa interfaccia utente può essere usato su tutti i principali sistemi operativi (Windows, Mac OS X e Linux), inoltre è possibile esportare i file creati nei formati PDF, PNG e HTML.

Mind on Track 

Anche questo è un  programma per le mappe concettuali e le mappe mentali disponibile per Windows, Mac OS X e Linux e supporta la sincronizzazione con dispositivi mobili ovvero smartphone e tablet. Non si limita alla sola creazione e gestione di mappe ma anche di realizzare calendari con dove appuntare gli impegni ed altro ancora.

BluMind 

BluMind programma per fare mappe concettuali gratis

Questo programma è in possesso di numerosi strumenti da usare per la creazione delle mappe, supporta tutti i principali formati di immagini ed è consigliato per i meno esperti per chi è alle prime armi per la creazione di mappe concettuali, però al momento risulta disponibile solo per il sistema operativo Windows.

Mindjet Mindmanager 

Programma professionale la cui versione free ha una durata limitata a 30 giorni quindi il primi mese sarà gratis mentre il pacchetto completo ha un costo di 300 euro circa, pertanto è pensato per le aziende ed industrie che richiedono esigenze particolari e funzioni avanzate.

Bubbl.us

Questo programma vi permette di creare mappe grafiche da condividere coi colleghi di lavoro online per modificarle e perfezionarle a seconda delle vostre esigenze.

Mapul

Permette di creare mappe mentali molto sbrigative. Questo programma creare mappe concettuali molto semplici da utilizzare riduce argomenti di carattere complesso in parole chiavi molto semplici da comprendere.

Creately 

Strumento online che ricorda Microsoft Visio, è impostato in modo che gli accessori siano facilmente reperibili. Permette di creare diagrammi, mappe, grafici ecc. ma la demo non permette di salvare il file e sarà necessaria la registrazione (anche scegliendo il piano gratuito) per ottenere un file PDF, XML o l'invio per email.

Coggle

Semplice programma tool online per creare mappe concettuali senza bisogno di scaricare nulla, solamente il lavoro eseguito nel formato PDF o PNG.

Mappa concettuale con Word

Infine, forse non lo sapevate ma anche con il programma Word incluso nel pacchetto Office, è possibile creare delle belle mappe concettuali in un modo semplicissimo, così come è possibile con PowerPoint, Publisher o perfino Excel. Per fare una mappa concettuale con Word, basta usare gli strumenti disponibili nella schermata "Inserisci" come vedete qui sotto. Realizzeremo presto una guida dedicata su come fare mappe concettuali con Word, e nel frattempo vi spieghiamo in breve i passaggi.

1. Andate in "Inserisci" in alto a destra

mappe concettuali con word

2. Per progettare la vostra mappa concettuale, potete usare lo strumento "Forme" come vedete qui in basso, in cui ci sono usa serie di forme predefinite da usare per le vostre tesine.

mappe concettuali con word

3. Poi se volete creare una mappa più elaborata, allora sempre in Word, nella schermata "Inserisci", potete andare sulla voce "SmartArt" ideata proprio per il vostro scopo.

mappe concettuali con word

Appena troviamo nuovi programmi per creare mappe concettuali, aggiorneremo la pagina e se anche poi avete delle proposte, fateci sapere tramite commento!

Come salvare screenshot su Huawei Mate 9

Guida di base per Huawei Mate 9: come salvare uno screenshot per salvare un fermo immagine sul telefono - Dove vengono salvati gli screenshot - Metodi alternativi

Una delle operazioni più eseguite su uno smartphone è sicuramente quella del salvataggio di uno screenshot, che permette di fare una fotografia dello schermo, memorizzandola in una immagine.

Per effettuare uno screenshot, o fermo immagine, la procedura è diversa telefono per telefono, anche se spesso i tasti da premere sono sempre gli stessi. Nel caso del Huawei Mate 9, esistono più procedure per salvare una schermata, tra cui c'è il metodo classico, mentre gli altri fanno uso del PC oppure sono soluzioni per acquisire schermate realizzate proprio da Huawei.

Gli screenshot vengono usati moltissimo, per condividere una conversazione divertente, per prendere una nota, salvare un sito o altro e non tutti sanno come effettuare uno screenshot sul Huawei Mate 9. Vediamo come farlo e dove vengono salvati i fermo immagine dello schermo.

UNA CHICCA HUAWEI - Sapevi che è anche possibile utilizzare le nocche per scattare una screenshot di tutto lo schermo o disegnare una forma sullo schermo per acquisire una specifica area? Per ulteriori informazioni, leggi in fondo a questa guida.
Come salvare screenshot su Huawei Mate 9

Come salvare screenshot semplici

tasti screenshot huawei
Come anticipato, ci sono più metodi differenti per salvare uno screenshot su Huawei Mate 9 e vi inizio a spiegare quello classico che può essere salvato da telefono e da PC, per poi passare a quello che permette invece di salvare una schermata più lunga in direzione verticale.

[ads-post]

Quali tasti premere

Quando la schermata non è bloccata, premi il tasto di alimentazione e volume giù contemporaneamente per almeno 2 secondi sul vostro Huawei Mate 9.
Usa i
Utilizzo dell'interruttore di scelta rapida della screenshot Aprire l'area notifiche, quindi toccare nella scheda Scorciatoie per scattare una screenshot.

Salvare gli screenshot su Huawei da PC

In alternativa, puoi anche collegare il Mate 9 a un computer e utilizza la funzione cattura schermo del software HiSuite.

    Dove vengono salvati gli screenshot su Huawei Mate 9?

    Una volta effettuato uno screenshot sul vostro Huawei Mate 9, vi chiederete: dove viene memorizzato?

    Basta andare nella "Galleria" e troverete un album/cartella col nome "Schermate" oppure "Screenshot" e li trovate tutti i fermo immagine salvati.
    screenshot scorrimento huawei

    Screenshot a scorrimento usando le "nocche"

    Cosa sono

    Gli screenshot a scorrimento permettono di scattare screenshot più lunghi di una schermata, una sorta di "screenshot panoramici in verticale". Ad esempio, è possibile acquisire thread di messaggi lunghi in una conversazione WhatsApp o da SMS, oppure potete salvare intere pagine web verticali.

    Come scattare screenshot a scorrimento

    Per scattare una screenshot a scorrimento su Huawei Mate 9, battere due volte sullo schermo utilizzando le nocche, quindi toccare Schermata a scorrim. in basso a destra dello schermo. Lo schermo scorrerà verso il basso automaticamente.

    In alternativa, potete anche disegnare una "S" sullo schermo utilizzando la nocca.

    Per interrompere lo scorrimento e scattare una screenshot del contenuto precedente, basta toccare lo schermo con il dito in qualsiasi momento.

    Numero massimo contatti è possibile salvare su memoria telefono e SIM Huawei Mate 9

    Tra le domande che ci poniamo quando acquistiamo un nuovo telefono ci sono quelle riguardanti le caratteristiche tecniche, la fotocamera, il prezzo, ma c'è chi si domanda quanti contatti si possono memorizzare sul telefono Huawei Mate 9.

    A tal proposito, è bene specificare che i contatti si possono memorizzare sia sulla memoria del telefono, che sulla scheda SIM. Quest'ultima è sicuramente meno capiente, ma oggi giorno le SIM sono almeno di 128 Kb, il che garantisce almeno 750 numeri, ma dipende anche dall'operatore. Vi lasciamo di seguito una tabella che mostra quanti contatti (numeri di telefono) potete memorizzare su SIM da 8/16/32/64/128/256 Kb:

    [ads-post]

    Gestore-Sim
    Volt
    Memoria
    Rubrica
    n° caratteri
    rubrica
    Memoria
    Sms
    Menù
    Servizi
    Num. Servizi
    rubrica
    Tim (le prime)
    5
    40
    8
    2
    NO
    NO
    Tim (le seconde)
    5
    40
    15
    2
    NO
    NO
    Tim 8K
    5; 3/5; 3
    120
    14
    13
    NO
    NO
    Tim 16K
    3
    120
    14
    13
    SI
    SI
    Tim 32K
    3
    120
    14
    13
    SI
    SI
    Tim 32K (2a vers.)
    3
    250
    14
    25
    SI
    SI
    Tim 32K (x14N)
    3
    250
    14
    25
    SI
    SI
    3
    250
    14
    25
    SI
    SI
    3
    250
    14
    30
    SI
    SI
    Vodafone 8K
    3/5; 3
    100
    12
    10
    NO
    NO
    Vodafone 16K
    3
    200
    12
    10
    NO
    NO
    Vodafone 32K @ctiva
    3
    200
    12
    20
    SI
    SI
    3
    250
    15
    30
    SI
    SI
    3
    250-750
    18
    50
    SI
    SI
    Wind 16K (le prime)
    3
    100
    16
    10
    NO
    SI
    3
    130
    15
    10
    SI
    SI
    3
    150
    (0-250)
    15
    10
    (0-75)
    SI
    SI
    3
    250
    15
    50
    SI
    SI
    Usim "3"
    3
    200
    15
    10
    NO
    SI

    Quanti contatti si possno memorizzare sulla memoria del telefono su Huawei Mate 9?

    Per quanto riguarda invece la memoria interna, si possono memorizzare almeno 2000 contatti, ma il numero massimo dipende dalla memoria disponibile e in ogni caso non vi dovete preoccupare perché i contatti occupano pochissimo spazio di memoria.

    Cassaforte Huawei Mate 9: ecco come si fa a proteggere i file con una password - foto - video - come impostare password file

    In questa guida andremo a vedere tutto ciò che riguarda la protezione di file con password diello smartphone Huawei Mate 9.

    Alcuni file sono più importanti di altri, e per proteggerli la cosa ideale sarebbe impostare una password per impedire qualsiasi modifica o visualizzazione di esso. Il file può essere una foto, un video o altro.

    Su Huawei Mate 9 questa funzione è gestita dall'app di sistema "Cassaforte", la quale garantisce la sicurezza di file importanti proteggendo la tua privacy.

    Come proteggere foto e video su Huawei Mate 9 con password

    Come attivare cassaforte su Mate 9 e proteggere file

    1. Tocca File nella schermata Home.
    2. In Categorie o Locale, tocca Cassaforte.
    3. Tocca Attiva.
    4. Segui le istruzioni sullo schermo per inserire la password ed impostare la domanda di sicurezza, quindi tocca Fatto.

    Come aggiungere file alla cassaforte e proteggerli con password

    1. Tocca File nella schermata Home.
    2. In Categorie o Locale, tocca Cassaforte.
    3. Inserisci la password e tocca Fatto.
    4. Tocca Aggiungi.
    5. Segui le istruzioni visualizzate e seleziona i file che desideri aggiungere alla cassaforte.
    6. Tocca AGGIUNGI per aggiungere i file selezionati nella cassaforte.

    Guida per aggiungere nuovo contatto alla rubrica su Huawei Mate 9 e come abbinare una foto a un contatto, guida di base sistemi Android

    In questa guida andremo a vedere tutto ciò che riguarda la creazione di un nuovo contatto su llo smartphone Huawei Mate 9.

    Ancora guide per i sistemi Android ed in particolare per Huawei Mate 9, modello molto venduto in Italia e nel mondo grazie al suo grande design e alle caratteristiche.

    Tra l'altro, scrissi tempo fa un articolo dedicato a questo telefono in cui l'ho chiamato "il telefono perfetto per i selfie". Se vi interessa, ecco dove comprare un Mate 9 al miglior prezzo online.

    Oltre a vedere come creare un nuovo contatto e associare una foto a esso, vedremo anche altre procedure riguardo la copia di un contatto, l'esportazione, la condivisione, la creazione di gruppi e altro.

    Huawei Mate 9 come creare nuovo contatto rubrica

    Creare nuovo contatto su Huawei Mate 9

    >>> Vedi anche le informazioni generali sulla prima carica del telefono.

    1. Nella schermata home, toccare l'icona



    2. Toccare quindi opzioni


    3. Scegliere la posizione di salvataggio per il contatto.
    4. Immettere il nome, il numero di telefono e le altre informazioni del contatto.
    5. Toccare SALVA.

    Così avrete creato un nuovo contatto su Huawei Mate 9 che potete iniziare a personalizzare impostando una foto contatto personalizzata.

    Come abbinare foto a contatto su Huawei Mate 9


    Adesso vediamo invece come fare per prendere una fotografia dalla galleria del telefono ed assegnarla come foto contatto su Huawei Mate 9.

    Prima di tutto c'è da dire che non si possono assegnare foto a contatti salvati nella scheda SIM, ma solo a quelli memorizzati sulla memoria del telefono. A proposito di SIM, vedi anche come disattivare PIN SIM su Mate 9. Detto ciò i metodi sono 2:

    - Metodo 1: Andare su Contatti e premere un contatto. Sulla schermata di dettaglio del contatto, premi l'area della foto del contatto, poi premi Scatta foto, Scegli dagli sfondi o Scegli foto dalla Galleria.

    - Metodo 2: Vai sullo schermo di dettagli di un contatto, premi premi l'area della foto del contatto e premi Scatta foto, Scegli da uno sfondo o Scegli foto dalla Galleria.
    [ads-post]
    ...riepilogando

    Per creare un nuovo contatto sul vostro Huawei Mate 9, vai a Contatti, e scegli dove si desidera salvare il contatto. Immettere le informazioni del contatto e premere Salva.

    Altre guide su contatti Huawei Mate 9

    NOTA. In tutti i passaggi sotto elencati, farò riferimento all'icona dei contatti che è la seguente:


    Invece l'icona delle opzioni è questa qui:


    Come importare contatti da un dispositivo Bluetooth su Mate 9

    1. Nella schermata home, toccare l'icona l'icona dei contatti
    2. Toccare l'icona delle opzioni >> Importa/esporta >> Importa da un altro telefono.
    3. Selezionare Supporta Bluetooth, quindi toccare AVANTI > AVANTI. Il telefono quindi attiva il Bluetooth e cerca gli altri dispositivi Bluetooth nel raggio di azione.
    4. Toccare il dispositivo Bluetooth da cui si desidera importare i contatti.

    Quando i due dispositivi sono abbinati, il telefono importa automaticamente il file .vcf dall'altro dispositivo.

    Come importare contatti mediante Wi-Fi Direct

    1. Nella schermata home, toccare l'icona l'icona dei contatti
    2. Toccare l'icona delle opzioni > Importa/esporta > Importa via Wi-Fi Direct. Il telefono quindi richiederà di attivare il Wi-Fi e di eseguire la ricerca di dispositivi Wi-Fi Direct nel raggio di azione.
    3. Toccare il dispositivo Wi-Fi Direct dal quale si desidera importare i contatti.

    Quando i due dispositivi sono connessi, il telefono importa automaticamente il file .vcf dall'altro dispositivo.

    Come esportare contatti in un dispositivo di archiviazione

    1. Nella schermata home, toccare l''icona l'icona dei contatti
    2. Toccare l'icona delle opzioni > Importa/esporta > Esporta in archivio.
    3. Toccare Esporta.
    4. Scegliere dove esportare i contatti, quindi toccare OK.

    Per visualizzare il file .vcf appena esportato, aprire Gestione file. Per impostazione predefinita, il file viene salvato nella directory principale dell'archiviazione interna del telefono.

    Come esportare contatti in una scheda SIM

    1. Nella schermata home, toccare l'icona l'icona dei contatti.
    2. Toccare l'icona delle opzioni > Importa/esporta > Esporta in scheda SIM.
    3. Toccare i contatti che si desidera esportare o toccare TUTTO per selezionare tutti i contatti, quindi toccare ESPORTA.
    4. Nella finestra di dialogo visualizzata, toccare OK.

    Come sopiare i contatti Huawei Mate 9

    È possibile copiare i contatti da una scheda SIM al telefono e viceversa.

    1. Nella schermata home, toccare l'icona l'icona dei contatti.
    2. Toccare l'icona delle opzioni > Impostazioni > Copia contatti e scegliere da quale posizione incollare i contatti.
    3. Toccare i contatti che si desidera copiare o toccare TUTTO per selezionare tutti i contatti.
    4. Toccare COPIA e scegliere da quale posizione incollare i contatti.

    Come effettuare ricerca contatti

    1. Nella schermata home, toccare l'icona l'icona dei contatti.
    2. Inserire il nome o le iniziali del contatto. I contatti corrispondenti vengono visualizzati durante la digitazione.

    Come unire contatti

    1. Nella schermata home, toccare l'icona l'icona dei contatti.
    2. Toccare l'icona delle opzioni > Impostazioni > Unisci contatti duplicati.
    3. Toccare i contatti che si desidera unire o toccare TUTTO per selezionare tutti i contatti che possono essere uniti, quindi toccare UNISCI.

    È possibile unire solo i contatti duplicati salvati nell'archiviazione del telefono.

    Come creare un nuovo gruppo di contatti

    1. Nella schermata home, toccare l'icona l'icona dei contatti.
    2. In Preferiti, toccare l'icona delle opzioni > Crea gruppo.
    3. Denominare il gruppo di contatti.
    4. Toccare Aggiungi membro.
    5. Toccare i contatti che si desidera aggiungere al gruppo o toccare TUTTO per selezionare tutti i contatti, quindi toccare AGGIUNGI.
    6. Toccare SALVA.

    Come inviare messaggi o e-mail a un gruppo di contatti

    1. Nella schermata home, toccare l'icona l'icona dei contatti.
    2. In Preferiti, tenere premuto il gruppo di contatti a cui si desidera inviare un messaggio o un'e-mail e scegliere Invia messaggio o Invia e-mail dal menu delle opzioni visualizzato.

    È anche possibile toccare il gruppo dei contatti e toccare per inviare un messaggio o @ per inviare un'e-mail.

    Dphoneworld Fabiannit

    {picture#https://2.bp.blogspot.com/-amzuahwrHcs/VvbVht-l2aI/AAAAAAABINU/qU9pUHakN0ICLAjSCKcCjfqdoSWyOCl3g/s1600/ImmagineFJP.png} Appassionato del web e dei blog e piccolo esperto SEO. Sono al servizio di voi, per trovare e scrivere ciò che state cercando! {facebook#https://www.facebook.com/dphoneworld.net/}{twitter#https://twitter.com/fabiannit} {google#https://plus.google.com/u/0/b/116274615034154541639/+DphoneworldNet/}
    Powered by Blogger.