[right-side]
Tra le Pay TV in Italia e nel mondo, Sky senza dubbio ha sempre avuto una posizione di rispetto. Con milioni di abbonati ed un fatturato in crescita, ma negli anni recenti di innovazione onestamente ce n'è stata poca. Ne parlo non per sentito dire, ma per esperienza personale, essendo io un cliente Sky che però proprio di recente ha chiesto la disdetta approfittando della situazione della fatturazione ogni 28 giorni che mi permetteva di recedere senza alcuna penale. Il motivo per il quale ho fatto la disdetta è che ero alla ricerca di servizi alternativi che magari mi dessero anche dei contenuti in 4K che Sky non aveva e così attualmente sto usando Netflix ed ho in prova Mediaset Online. Il primo ha svariati contenuti che arrivano alla risoluzione Ultra HD, mentre il secondo offre qualche film abbastanza recente in 4K e vedo che periodicamente ne vengono aggiunti di nuovi.

E Sky cosa offre in 4K, oggi? Al momento NULLA! Però, evidentemente la Pay TV satellitare si è resa conto del divario che si stava creando in termini di tecnologia, definizione e interfaccia, e quindi sta già offrendo ad alcuni clienti l'evoluzione del suo servizio: Sky Q. Ma che cos'è? Quando sarà disponibile in Italia? Che cosa offre in più rispetto all'attuale servizio? Quanto costerà? Come è possibile attivarlo per provarlo in anteprima?

Ebbene, mi sono informato su questo argomento e voglio rispondere a queste e ad altre domande in questa guida completa a Sky Q per capire meglio come funziona la Pay TV di prossima generazione.

Tutto ciò che bisogna sapere su Sky Q

Lanciato già in Inghilterra e in Irlanda nel 2016, Sky Q è la nuova esperienza di visione Sky da vivere in totale libertà su tutti i tuoi schermi in casa e fuori casa. Una grande novità che soltanto alcuni utenti selezionati potranno potranno provare in anteprima nel 2017 ed che quindi stanno già testando la versione beta al momento.

Sky Q

Come provarlo in anteprima?

E qui mi collego quindi ad una delle domande principali, e cioè come fare a provare in anteprima Sky Q in Italia? Purtroppo, Sky si è riservata il diritto di selezionare soltanto alcuni suoi clienti per renderli beta tester, mentre non ci sono altre modalità per accedere in anteprima al nuovo servizio.

Quando uscirà in Italia in versione definitiva?

Vi affascina il mondo dei contenuti in 4K e non vedete l'ora di abbonarvi a Sky Q e quindi volete sapere quali sono le notizie riguardo l'uscita in Italia in versione definitiva?
Ufficialmente l'uscita di Sky Q in Italia è attesa per la fine del 2017, probabilmente ancora in una fase non del tutto "definitiva" giacché la fase beta terminerà soltanto a settembre 2018.

Ora che sapete quando esce però, sappiate che usciranno 2 versioni di Sky Q e soltanto una offrirà contenuti in 4K, ed i prezzi saranno diversi. Probabilmente il 4K sarà una aggiunta al nostra abbonamento simile a com'è oggi l'HD. Tante le variabili, quindi scopriamo insieme tutti i dettagli sul servizio.

E' vero che ci saranno 2 versioni diverse di Sky Q con decoder differenti? Caratteristiche e differenze

Sebbene sia vero che il mercato dei contenuti audiovisivi si arricchisce sempre più di film, serie TV e documentari girati con una risoluzione Ultra HD (4K), è anche vero che non tutti hanno a casa Smart TV dotate di pannelli con una tale risoluzione, quindi questa condizione ha portato Sky ad offrire 2 versioni differenti di Sky Q:
  1. Sky Q Silver
  2. Sky Q
Poi abbiamo accanto ai servizi, anche 3 decoder diversi: Sky Q Silver, Sky Q e Sky Q Mini.

confronto funzioni sky q, sky q e sky q mini


A seconda delle vostre esigenze, cambia quindi non solo il servizio, ma anche il decoder. Nel prima caso, abbiamo la soluzione più completa possibile, ma in realtà le differenze sulla scheda tecnica sono poche e la prima riguarda i contenuti con risoluzione 4K che saranno visibili soltanto con un decoder Sky Q Silver. In entrambi i casi, quindi sia con il decoder Silver che classico, abbiamo a disposizione fino a 2 decoder Mini (2 per Sky Q silver e 1 solo per quello classico) che vanno connessi tramite cavo ethernet a quello principale, mediante l'ausilio di powerline, i quali permettono di usare tutte le funzioni del primario nelle altre stanze. Vi spiegherò meglio il funzionamento più in basso.

caratteristiche tecniche nuovi decoder sky q

Guardandoli invece sulla carta e quindi le caratteristiche tecniche, le differenze tra i decoder Sky Q Silver e quello classico stanno nella capacità dell'hard disk, il modello Silver ha 2 Tb contro 1 Tb, nel numero di programmi che è possibile registrare in contemporanea, 4 contro 3, ed il numero di dispositivi portatili su cui è possibile la visione di contenuti nello stesso tempo. Altre piccole differenze stanno poi nel peso del decoder, nel design che vede nella versione Silver una Q sul frontale ed infine la porta HDMI che ha la compatibilità con i segnali 4K soltanto nella versione top.

Come funziona Sky Q

Perfetto, a questo punto siete a conoscenza degli elementi base e potete capire al meglio come funziona Sky Q. Date uno sguardo a questa immagine che vi propongo, e poi continuate a leggere, così il tutto vi sarà molto chiaro.

Come funziona Sky Q
Abbiamo quindi un Decoder centrale connesso a internet e alla parabola, mentre gli altri Sky Q Mini ricevono dati esclusivamente da quello principale.


Fino ad oggi siamo stati abituati a dover utilizzare Sky con il decoder connesso tramite cavo alla parabola, sia se usiamo un modello My Sky HD che uno semplice senza Hard Disk, mentre con Sky Q la situazione cambia. Infatti, pur rimanendo il vincolo della connessione via cavo alla parabola, ciò è necessario soltanto per il decoder principale, mentre gli altri 2 decoder Sky Q Mini non necessitano di collegamento satellitare ma ricevono il segnale da quello principale tramite IP. A questo punto vi domanderete come funziona l'interconnessione tra i decoder Mini e quello principale vero? Ebbene, Sky ha adottato due soluzioni diverse: via cavo ethernet e in modalità Wi-Fi.

VIA CAVO ETHERNET - La soluzione ottimale, dal mio punto di vista, prevede la connessione via cavo ethernet mediante ausilio di powerline che quindi mettono in connessione i dispositivi non in modalità wireless che potrebbe portare magari a problemi di ricezione di segnale, ma tramite la rete elettrica. In tal modo si sono evitati tuta una serie di problematiche legate alla potenza del segnale Wi-Fi e si garantisce una adeguata velocità di trasferimento dei dati.

TRAMITE WI-FI - In alternativa, i decoder Mini possono comunicare con il principale anche in modalità Wireless, sfruttando la banda a 2.4 Ghz o quella da 5 Ghz, però se magari le distanze non permettono ciò, è meglio la prima soluzione.
[ads-post]
Nulla poi vieta di combinare le due soluzioni, magari connettendo il primo decoder Sky Q Mini in Wi-Fi ed il secondo via cavo.

Quindi, abbiamo in pratica un decoder "server" che è connesso alla rete internet di casa, mentre i 2 Sky Q Mini sono dei "client" che non sono connessi direttamente a internet e nemmeno alla parabola, e ricevono tutto tramite rete locale. Nel contempo, in Inghilterra dove Sky è anche provider internet, i decoder funzionano anche da Hot-Spot Wi-Fi, quindi in pratica diventano un utilissimo ripetitore per la vostra casa, ma tale caratteristica non credo sarà disponibile in Italia.

Ma tutta questa interconnessione a cosa serve poi, a parte l'uso del Multivision? La risposta è semplice. E' possibile iniziare a vedere un programma con la classica TV e, ad un certo punto, metterlo in pausa, per proseguire la visione sul tablet oppure sul TV presente in un’altra stanza. Ovviamente, vale anche il contrario, quindi, iniziare la visione con un tablet e proseguire sulla TV. Comodo, vero?

nuova interfaccia di sky q

telecomando sky q
Altra caratteristica dell'evoluzione di Sky è la nuova interfaccia. Un nuovo menu ricco di immagini dove trovi anche le ultime novità consigliate da Sky e i programmi raccomandati in base ai tuoi gusti. Interfaccia che si comanda tramite il nuovo telecomando; con il tasto Home si accede a un menu più ricco di immagini e informazioni sui programmi da guardare, c'è una sezione My Q dove si troveranno le ultime novità consigliate da Sky e i programmi raccomandati in base ai vostri gusti ed infine con il tasto Ricerca del telecomando si accede ad una sezione rinnovata e ancora più facile e intuitiva, dedicata alla ricerca dei programmi Sky. Ad esempio, digitando una parte del titolo di un film o di un programma, oppure il nome di un attore o di un regista puoi trovare facilmente il programma che stai cercando.

Saranno necessari nuovi decoder per usare Sky Q?

Se siete già clienti Sky e possedete un vecchio decoder My Sky HD o Sky Hd e vi domandate se sarà possibile usare Sky Q con questi vecchi modelli, la risposta è NO. Dovrete fare l'aggiornamento e quindi immagino che Sky vi addebiterà un costo ed i prezzi del nuovi decoder non si conoscono ancora, ma è facile prevedere che ci sarà un costo di almeno 70€ a cui dovrete aggiungere anche gli eventuali costi di adeguamento dell'impianto.

nuovi decoder sky q - sky q silver - sky q mini


Qui sopra potete vedere i 3 nuovi decoder di Sky.

Non ho capito bene a cosa serve il decoder Sky Q Mini

Tutto chiaro finora ma non hai ancora le idee chiare su come funziona Sky Q Mini? Esso è semplicemente il decoder da installare in un locale secondario, quindi in una stanza diversa da quella in cui è presente il decoder Sky Q o Sky Q Silver.

decoder sky q mini

Allo Sky Q Silver se ne possono collegare fino a due; uno soltanto allo Sky Q. Il decoder Mini è il decoder per realizzare la configurazione che ora viene chiamata Sky Multivision. Le differenze sostanziali rispetto ad ora sono due: 
  1. non bisogna predisporre una presa Sat accanto al decoder Mini; 
  2. il segnale dallo Sky Q al decoder Mini viene distribuito via rete LAN, Powerline o Wi-Fi. 
La modalità Wi-Fi, utile per installazioni rapide di tipo plug & play, è particolarmente robusta e affidabile per due motivi: 
  • supporta sia lo standard 802.11.ac di nuova generazione (banda 5 GHz) che 802.11.n (banda 2,4 GHz) con antenne MIMO 2x2 o 3x3; 
  • si avvantaggia del fatto che i decoder Sky Q diventano loro stessi anche un hot spot Wi-Fi. 
Nel caso di abitazioni di grandi dimensioni, che si sviluppano su più piani, dove i muri sono particolarmente spessi, le reti LAN e Powerline integrate rappresentano una preziosa alternativa, quando la copertura Wi-Fi non è sufficiente.

E' necessario anche un adeguamento dell'impianto satellitare e della parabola per usare Sky Q?

Con l'avvento di Sky Q sarà necessario adeguare l'impianto satellitare per poter permette di usare tutti i servizi e vedere contenuti in 4K. Ora vi spiego come funzionerà l'intervento del tecnico, il quale svolgerà prima un lavoro legato alla parabola e poi si dedicherà alla configurazione dei vari decoder. Il tecnico Sky verrà a casa e in un tempo di massimo 3 ore installerà Sky Q nella tua abitazione.

Quando il tecnico arriverà a casa tua sceglierete insieme dove posizionare il decoder principale e quelli Mini nelle varie stanze della casa.

Il tecnico effettuerà le seguenti attività:
  1. verificherà la copertura della tua rete internet di casa, necessaria al collegamento di Sky Q
  2. adeguerà l’impianto satellitare per abilitare le funzionalità di Sky Q
  3. installerà Sky Q all’impianto satellitare e alla tua TV principale e lo collegherà alla rete internet di casa. Ricordati di avere a portata di mano la Password del tuo Wi-Fi
  4. collegherà i decoder Mini in Wi-Fi al decoder che fa da "server" grazie alla rete internet, senza bisogno di altre istallazioni
  5. configurerà i nuovi telecomandi anche con le tue TV così potrai utilizzare un solo telecomando Sky
  6. ti spiegherà come muovere i primi passi nel mondo Sky Q

Tutti i vantaggi di Sky Q - Vantaggi e Nuove Funzioni

Tutte le nuove funzioni

Con Sky Q avremo accesso a numerose nuove funzioni:
  • My Q - per riprendere la visione del programma esattamente da dove è stata interrotta. Inoltre, My Q suggerisce nuovi programmi in base ai propri interessi. 
  • Q Sync - per sincronizzare le registrazioni dal decoder al tablet, che si potranno portare ovunque, anche dove non si è online. 
  • Sky Q app - per vedere un programma in un qualsiasi punto casa, con un device portatile oppure un computer desktop. 
  • Q Play - per vedere un programma, anche se registrato, sul TV o il tablet in tutta la casa. Con Q Play se stiamo vedendo/ registrando un programma ma desideriamo spostarci in un’altra stanza, possiamo metterlo in pausa riprendendo la visione/registrazione da un altro televisore o tablet. 
Avremo poi un nuovo telecomando touch Sky Q a tecnologia Bluetooth, che comprende anche un touchpad e finalmente avremo a casa un'impianto UltraHD-4K ready se scegliamo il decoder Sky Q Silver.

I vantaggi di Sky Q

Quali sono quindi i vantaggi rispetto agli attuali decoder? Eccone 10:
  1. Potremo guardare i propri programmi preferiti dal decoder, in modalità lineare, registrati oppure on demand, da qualsiasi stanza della casa, su un altro televisore o tablet 
  2. Sarà possibile mettere in pausa la visualizzazione sullo schermo del televisore e riprendere la visione dal punto in cui era stata messa in pausa in un’altra stanza 
  3. Potrete portare con voi i propri programmi preferiti, salvando le registrazioni sul tablet per poterle guardare dove si vuole 
  4. E' possibile guardare programmi diversi su un massimo di cinque schermi contemporaneamente mentre se ne registrano altri quattro 
  5. Potrete potenziare la copertura Broadband all’interno dell’abitazione trasformando tutti i propri decoder Sky Q in hotspot Wi-Fi (funzione che non so se sarà disponibile in Italia)
  6. Potrete scegliere cosa guardare e scorrere senza fatica la nuova guida TV grazie ad un nuovo telecomando touchpad 
  7. Sarà possibile utilizzare il potente motore di ricerca Sky Q per trovare tutte le informazioni relative ai contenuti 
  8. Avrete accesso sul grande schermo a una più ampia gamma di contenuti di intrattenimento da YouTube, Vevo e dal meglio del web 
  9. Potete scorrere le foto del proprio profilo Facebook e ascoltare musica in streaming in modalità wireless tramite Bluetooth o AirPlay di Apple 
  10. Avrete la compatibilità UltraHD-4K con Sky Q Silver e distribuzione IP streaming su rete LAN oppure Powerline.
Conviene il passaggio da Sky a Sky Q? Prima di fare il passaggio vi conviene valutare varie cose, tra cui prima di tutto il costo complessivo tra acquisto dei nuovi decoder, eventuale aumento dell'abbonamento e adeguamento dell'impianto. Poi bisogna anche vedere quanti saranno i contenuti in 4K disponibili. Se la spesa da affrontare è a vostra portata ed avete una TV 4K, allora direi proprio che è il momento di questo update! Ed io, forse, tornerò ad essere cliente Sky!

Collegamenti esterni e articoli consigliati:

- Sky Q la nuova piattaforma Fluid Viewing - Fonte 2
- Sky Q installazione
- Guida all'uso di Sky Q in PDF
- Specifiche tecniche in inglese nuovi decoder Sky Q
ATTENTI! State per spendere 67€ ma non sapete ancora delle OFFERTE LAMPO DI AMAZON? Potrete spendere anche meno della metà e quindi risparmiare bei soldi! Provate a vedere se OGGI ciò che cerchi è in OFFERTA al prezzo che VI PIACE!

Tutto ciò che c'è da sapere su SKY Q. Uscita in Italia, come funziona, i decoder e tutte le nuove funzioni. Ci sarà il 4K Ultra HD? Bisogna adeguare l'impianto?

EDIT
Powered by Blogger.