[right-side]
Per creare un dispositivo in grado di hackerare un sistema di grosse aziende non è tanto difficile basta avere circa 20 euro e una buona base di competenze basilari di programmazione.

A sostenere ciò sono i ricercatori Kaspersky Lab, che hanno realizzato un esperimento prendendo spunto da un attacco realmente accaduto. Bisogna realizzare un dispositivo USB fai da te, basato su una scheda elettronica Raspberry Pi modificata, senza neppure l’uso di codice maligno, è possibile impossessarsi dei dati di autenticazione degli utenti di una rete aziendale, decodificando 50 password all’ora. Con lo stesso sistema è anche possibile inviare i dati sottratti in tempo reale a un server remoto. Considerando questa possibilità, più il dispositivo Usb resta online, maggiore è la quantità di dati che può essere rubata, potenzialmente quindi chiunque abbia dimestichezza con Internet e abbia
una capacità di programmazione di base, può riprodurre questo esperimento. L’attacco è stato condotto con successo su computer protetti o meno da password, basati su sistemi operativi Windows e Mac, mentre i ricercatori non sono stati in grado di fare altrettanto con i dispositivi Linux.

Se volete cimentarvi non tanto nell'attacco hacker ma nella scoperta del sistema Raspberry Pi, potete acquistarne uno su Amazon.

ATTENTI! State per spendere 67€ ma non sapete ancora delle OFFERTE LAMPO DI AMAZON? Potrete spendere anche meno della metà e quindi risparmiare bei soldi! Provate a vedere se OGGI ciò che cerchi è in OFFERTA al prezzo che VI PIACE!

Lo sapevate che con una scheda Raspberry Pi modificata è possibile fare un attacco hacker spendendo soli 20€?

EDIT
Powered by Blogger.