[full-post]


Un gruppo di italiani è pronto a far rivivere il mitico marchio degli anni ’80 con uno smartphone Commodore che ritorna dopo 20 anni con uno smartphone Android dallo schermo di 5.5 pollici

Commodore, un nome assente ormai da 20 anni, ed ora sta per tornare in vita. L'ultima sua apparizione è stata nel 2004, anno in cui è tornato come un semplice joystick TV-Game. Nel 2011, Commodore USA ha venduto videogame in stile retrò. Oggi il marchio è tornato di nuovo, con uno smartphone Android che forse attrarrà molti utenti appassionati.

Caratteristiche tecniche


Nostalgia a parte, contano anche le caratteristiche tecniche. E il Commodore PET, che rende il nome dall'omonimo computer del marchio, sarà un telefono di fascia media abbastanza decente, con un processore 1.7GHz octa-core Mediatek, una fotocamera posteriore da 13 megapixel con un pulsante di scatto dedicato e una batteria da 3000 mAh. Il sistema operativo scelto è Android, qui in versione 5.0 Lollipop, arricchito con due emulatori di Commodore 64 e Amiga.

Prezzo, data uscita e disponibilità


Il telefono sarà disponibile in Italia, Francia, Polonia e Germania alla fine del mese per la somma di circa 275€. Sarà disponibile con una memoria interna di 16 GB di storage, con una micro SD card da 32 GB, mentre una versione da 32GB sarà venduta per circa 55€ in più.

[post_ad]


Non è la prima volta che Commodore si riaffaccia sul mercato. Dopo una cifra stimata tra 22 e 30 milioni di pezzi venduti prima del fallimento (nel 1994), il Commodore 64 aveva già provato a ritornare nel 2010 con processore dual-core Intel Atom D525, una scheda grafica Nvidia Ion2 e 4GB di memoria interna. A lanciare l’operazione era stata la Commodore Licensing BV, sussidiaria di un’altra società chiamata Asiarim, ed entrambe del tutto slegate dalla prima Commodore International LTD che aveva inventato PET, C64 e Amiga.

Il marchio Commodore, infatti, nel corso degli anni è stato associato a diversi fallimenti e tanti passaggi di mano fino all’ultima sentenza, del 2013, che ne attribuiva definitivamente la proprietà a C=Holdings BV – nel frattempo sparita a sua volta.

Ed è qui che si sono inseriti Massimo Canigiani e Carlo Scattolini, che hanno registrato il marchio in 38 Paesi, Europa e Stati Uniti compresi, sostenendo di aver acquisito i diritti per l’uso del marchio e del logo nel settore Mobile. Come il nome dell’azienda, anche quello dello smartphone si ispira alle origini: infatti, PET era lo storico computer che aveva preceduto C64 e Amiga.

Commodore ritorna dopo 20 anni con uno smartphone Android dallo schermo di 5.5 pollici

Dphoneworld Fabiannit

{picture#https://2.bp.blogspot.com/-amzuahwrHcs/VvbVht-l2aI/AAAAAAABINU/qU9pUHakN0ICLAjSCKcCjfqdoSWyOCl3g/s1600/ImmagineFJP.png} Appassionato del web e dei blog e piccolo esperto SEO. Sono al servizio di voi, per trovare e scrivere ciò che state cercando! {facebook#https://www.facebook.com/dphoneworld.net/}{twitter#https://twitter.com/fabiannit} {google#https://plus.google.com/u/0/b/116274615034154541639/+DphoneworldNet/}
Powered by Blogger.