[full-post]


Il nuovo successo di LG grazie al punto "G". L'LG G4 porterà avanti il successo del suo predecessore G3? Ecco la mia recensione e un confronto col G3 - prezzo, dimensioni, peso, cpu, ram ecc.

LG ha aumentato le sue vendite e la qualità dei suoi smartphone, grazie al suo LG G3 con un grande schermo felicemente approvato dagli utenti fino a diventare uno dei telefoni di maggiore successo dell'anno 2014.

Lo schermo del G4 da 5.5 pollici lo rende più grande rispetto a molti telefoni sul mercato, in termini di dimensioni del è ancora più grande dei suo fratello G3, quindi ci fa pensare più a un phablet che a un smartphone, ma direi che siamo al confine tra le due categorie. Poi abbiamo l'opzione della cover rivestita in pelle, che è preferibile alla versione standard e soprattutto rispetto ad una soluzione con materiali plastici, è da preferire. La pelle renderà sicuramente unico questo smartphone. Infine, per quanto riguarda le performance, LG ha optato per la CPU Qualcomm Snapdragon 808, che è almeno sulla carta, almeno leggermente meno potente rispetto al modello Snapdragon 810 a bordo di HTC One M9 e LG G Flex 2.

In quest'anno direi che tra i tanti smartphone di qualità, avremo davvero l'imbarazzo della scelta, One M9, Galaxy S6, iPhone 6, P8 ed ora G4. Quale sarà la caratteristica che vi farà scegliere il vostro prossimo smartphone? Beh, vediamo se l'LG G4 ce l'ha, leggendo questa sue recensione per capire anche come va!

Leggi anche la recensione di LG G3S.

[post_ad]

Recensione completa dello smartphone Android LG G4: ecco come va e perché comprarlo

Caratteristiche tecniche in breve e prezzo


Iniziamo la recensione di LG G4 con un breve riassunto delle principali caratteristiche tecniche, con le quali LG punta al successo di questo smartphone.

Abbiamo Android 5.1, ultima versione di Lollipop, con interfaccia personalizzata UX 4.0, che gira grazie a un processore Hexa-Core da 1.8GHz con ben 3GB di RAM LPDDR3 di cui disponibili circa 1.7GB una volta acceso. Una memoria interna di 32GB che diventano 24.5GB al netto, e potete espanderla tramite micro SD fino a 128 GB ad un costo contenuto. Un design unico, con cover posteriore rivestita in pelle rimovibile, il che permette di sostituire la batteria da 3000 mAh. La fotocamera principale è da 16 megapixel f1.8 mentre quella per i selfie è da 8 MP. Il display è ampio, da 5.5" con risoluzione Quad-HD (1440x2560 pixel), 16M colori, 534 ppi, 450NIT e Corning Gorilla Glass 3. Il peso è di 159 grammi per la versione in pelle, mentre la versione standard pesa solo 4 grammi in meno. Le dimensioni sono 148.9 x 76.1 x 9.8 mm. Infine, il prezzo di LG G4 è 600€ circa su internet, in particolare questa è l'offerta di Amazon:



Passiamo ora ad analizzare tutti i punti di LG G4 e vediamo come va questo smartphone TOP gamma di LG.

Design e materiali e vantaggi della sua linea "curva"


In questa recensione ho avuto modo di provare l'LG G4 con la cover in plastica, per circa una settimana, ma debbo dire che preferisco comunque la versione in pelle, per il migliore grip e per l'aspetto più curato della pelle, ed inoltre il telefono è protetto meglio. Tutte le parti posteriori sono rimovibili per l'accesso agli slot della batteria, scheda microSD e micro SIM, quindi tra le due versioni, in pelle ed in plastica, non ci sono differenze in questi termini.

LG G4 è una proposta di un telefono che forse sarà troppo grande per alcuni. Misura infatti 149 x 76 x 9,8 millimetri, con un volume maggiore anche del Samsung Galaxy Note 4, L'LG G4 fa un passo avanti anche rispetto al G3 con l'aggiunta di ulteriore massa al telaio, nonostante utilizzi sempre uno schermo Quad HD da 5,5 pollici.

Frontalmente il G4 è anche leggermente curvo (da qui la sigla 3000R), una curvatura così sottile ed espressa in un formato quasi incomprensibile per tutti, tranne che per i fisici, che è molto più probabile leggere di tale caratteristica che accorgersene ad occhio. Presumibilmente questa curva porterà vantaggi, tra cui effettuare e ricevere chiamate con un profilo più vicino alla vostra curva del viso. Onestamente non ho notato questi vantaggi, ma semplicemente da certe angolazioni il display curvo dell'LG G4 è più bello da vedere.

La curva verso la parte posteriore, che si piega lateralmente in sincronia con il palmo della mano, è di gran lunga più pronunciata, rendendo la presa confortevole. Tuttavia, con uno spessore di 9,8 millimetri il G4 è uno dei cellulari più spessi che ho visto nell'ultimo periodo, superando anche il Lumia 930. Ne risentirete certamente la sensazione quando lo terrete in tasca, soprattutto quando altri produttori stanno puntando per l'affermazione di telefoni sottili, quindi mi chiedo se il G4 sarà obsoleto più rapidamente in futuro a causa di questi millimetri di troppo. Il peso invece si ferma a 155 grammi, per la versione in plastica, mentre quella in pelle pesa 4 grammi in più, e tutto sommato è un valore contenuto considerate le dimensioni.


Altra caratteristica del design di LG G4 è la completa mancanza di pulsanti ai suoi lati, che invece risiedono sul retro, quasi esattamente allo stesso modo del G3, posizionati al centro nella parte superiore. Nel G4, tuttavia, i controlli del volume sono più grandi, mentre il pulsante centrale è ora più allungato piuttosto che di forma circolare. Solo questione di abitudine, così per il G3, e se non vuoi usare i tasti, basta un doppio tocco sullo schermo e l'LG G4 si risveglia.

Se c'è qualcosa che manca dal set di funzionalità è la presenza di uno scanner di impronte digitali. Pur avendo il sistema di sblocco con doppio tocco, l'ultimo scanner del Samsung S6 e S6 Edge, ed il Touch ID di iPhone 6, sono i principali esempi di come un sistema "tocca e sblocca" può funzionare molto bene e mi sarebbe piaciuto vedere questa funzione implementata nel G4. Nulla di esagerato, non è essenziale, ma è qualcosa che i dispositivi di punta dovrebbero avere.

In sintesi, il G4 rimarca e migliora il design di G3, ma nonostante alcuni tratti distintivi, la parte posteriore in pelle e la appena percettibile curva dello schermo frontale, l'aumento delle dimensioni è forse ciò che non andava fatto. E' senza dubbio vero che siamo abituati a grandi telefoni, e che piacciono, ma ci sono un sacco di persone che troveranno il G4 semplicemente troppo grande se amano uno smartphone. Come phablet, viceversa, è troppo piccolo. Quindi è tutta una questione di gusti, ma con il design con mix di metallo e vetro, credo proprio che il Galaxy S6 sia un passa avanti.

Lo schermo: tecnologia IPS Quantum. Sarà un salto di qualità? O consumerà troppo la batteria?

Grazie al display IPS Quantum potrai goderti immagini con un contrasto elevato, colori brillanti e realistici. Vedrai dettagli come non li hai mai visti prima, tanto che ti sembrerà di essere proprio lì! La tecnologia In-cell Touch inoltre aumenta la reattività al tocco e la visibilità sotto la luce del sole.

Quando si tratta dello schermo il G4 non delude. Il pannello da 5,5 pollici offre una risoluzione di 2560 x 1440 pixel e una densità di 538ppi, tale da renderli impercettibili ad occhio nudo.

Da un lato, si conferma con una risoluzione ai vertici della categoria, ma dall'altra la stessa caratteristica porta ad aumentare il consumo di energia più di quanto si potrebbe pensare e che vedremo più avanti. Con una risoluzione davvero così alta, non si sa cosa farci di tutti questi pixel, ma il risultato agli occhi è eccellente. Pensate che un televisore Full HD ha meno pixel ed è decine di volte più grande, ma è attaccato al nostro contatore e non ad una batteria da 3000 mAh.

Il G4 si distingue dal resto della concorrenza con la scelta della tecnologia di visualizzazione, utilizzando uno schermo IPS Quantum, tecnologia che è in grado di creare uno schermo a colori ricco di luminoso e contrasto.

LG sostiene che rispetto al G3 c'è un aumento della luminosità del 25%, mentre i colori soddisfano per il 98 per cento la gamma di colori DCI (l'acronimo di Digital Cinema Initiatives, uno standard di Hollywood). Vediamo subito un confronto tra lo schermo di LG G3 e G4.


Il G4 è evidentemente più luminoso, con luminosità al 100% e impostazione automatica spenta, mentre i colori, in particolare i rossi, sono di gran lunga più decisi rispetto al G3. A differenza di alcuni pannelli AMOLED, sono colori più naturali tendenti alla qualità dei retina display, con ottimi angoli di visualizzazione.

Lo schermo è quindi una nota positiva, ma riuscirà ad allontanarvi dal Samsung Galaxy S6? Continuiamo a vedere come va questo LG G4, passando alla parte software.

Software: UX nuova personalizzata da LG. Com'è l'esperienza d'uso?


Nonostante la capacità di presentare i colori accentuati, l'interfaccia utente 4,0 LG UX, presenta una tavolozza di colori pastello che sembra far sembrare il tutto poco acceso. Mi sembra una scelta strana di colori, e non si è evoluta rispetto alla grafica UX precedente del G3.

Se vi state chiedendo che cosa sia la UX, esso è una skin che aggiunge semplicemente alcune personalizzazioni di LG all'interfaccia di Android Lollipop classica. Degno di nota, negativa però, è la rotazione automatica, la quale ho notato che non funziona sempre, come per esempio con il lettore video, e sarà un problema di programmazione di LG che risale ancora al precedente modello G3.

Tra le novità c'è LG Health, un'applicazione molto simile a Samsung Health, un GPS tracker per gestire facilmente i tuoi allenamenti quotidiani ed aiutarti a stare in forma, ma la più importante novità a livello software è una sorta di centro notifiche e collegamenti, accessibile tramite uno swipe a sinistra dalla schermata iniziale. Composto dall'app Salute, Calendario, Musica, Impostazioni intelligenti e QREMOTE.

Inizialmente ho avuto qualche piccolo problema con alcune applicazioni LG, come InCalAgent che ha rifiutato di installare l'aggiornamento per quattro giorni, causato da un blocco nel sistema di aggiornamenti. Ciò ha avuto un effetto a catena su altre app come Weather, Calendario, File Manager, e alcune altre applicazioni LG. Questo ostacolo alla fine è stato superato e non ci sono stati più problemi, ma comunque è da annotare come punto critico, forse un bug.

Un altra app speciale di LG è quella delle notizie intelligenti, che presenta schede pop-up sullo schermata home con consigli pertinenti in base all'utilizzo e alla vostra posizione.

La funzione davvero utile è quella che esisteva già nel G3 e che troviamo anche sul G4: la modalità doppia finestra, utilizzata per l'esecuzione di due applicazioni su schermo, come e-mail e file manager, e la modalità QSlide, usata per le applicazioni pop-up, utile per guardare un video mentre si fa un'altra attività.

Nel complesso l'interfaccia utente LG UX 4.0 va molto bene, non è invasiva, ma a parte le applicazioni a doppia finestra non aggiunge troppa innovazione all'esperienza utente di G4. Infine, e questo è una nota negativa di cui ho già parlato, la rotazione automatica dello schermo a volte non funziona.

Performance al top: migliorando la batteria?


Se c'è una cosa che quasi ogni proprietario di LG G3 vi dirà, è che la durata della batteria non è formidabile, anzi.

Il G4 ha compiuto un passo interessante, utilizzando la CPU hexa-core Snapdragon 808, non il octa-core Snapdragon 810, e ci si aspetta meno pressione sulla batteria e meno calore generato da quella scelta di chipset. Per quanto riguarda il calore, vi dico subito che a differenza di altri smartphone provati, LG G4 non si scalda molto e a dire il vero il calore raramente si sente.

La scelta del chip sicuramente implicherà prestazioni inferiori, ma senza compromettere l'uso in alcuna situazione. L'unico ritardo che ho individuato avviene con le immagini nella galleria che impiegano una quantità eccessiva di tempo per renderizzarsi a piena risoluzione, nonostante siano sotto i 300 KB di dimensione.

Se quindi il calore non è un problema, c'è un problema con la teoria sulla batteria: è 3,000mAh, che con l'uso più o meno intenso, ci lascia prima della giornata intera. Mentre la batteria può essere sostituita rispetto a molti altri dispositivi di punta attuali, avrei preferito una maggiore capacità.

LG ha quindi reso il telefono più grande, ma c'è un sacco di spazio sparso intorno all'area contenente la batteria e quindi non capisco perché non aumentare la capacità della batteria, pur sapendo che la durata era un tasto dolente del precedente G3.

Per dare alcuni esempi sulla durata della batteria in varie occasioni "mediamente", le ore sono solo sette e mezzo in cinque giorni e ho finito la giornata con il 25 per cento della batteria residuo, lasciando circa due ore e mezzo circa di autonomia. Il massimo che ho ottenuto è stato invece 16 ore con un utilizzo meno intenso. Ma chi è il colpevole? Ovviamente lo schermo è il principale colpevole del consumo, divorando intorno ad un quarto della corrente per alimentare tutti quei pixel!

Ma non lamentiamoci troppo, perché comunque ci sono opzioni della batteria per ottimizzare il consumo della batteria, tra cui "Ottimizza Batteria" "Risparmio energetico" (per regolare la qualità video nei giochi) e "Battery Saver" che quando si raggiunge il livello della batteria del 15 per cento limita servizi in background. Entrambe le opzioni possono essere attivate o disattivate, mentre le singole applicazioni possono essere interrotte se necessario.

La maggior parte degli utenti non noteranno la differenza di potenza del chipset Snapdragon scelta 808 (invece del 810), ma avevo sperato per una migliore longevità della carica come conseguenza.

Camera: un tocco di classe per foto perfette in qualsiasi condizione


Se c'è una cosa chiara, è che LG G4 vuole essere incoronato come re della fotocamera degli smartphone, offrendo un sensore posteriore da 16 megapixel accoppiato con una lente con focale f / 1.8 e apertura rapida, mentre per i selfie c'è un bel sensore da 8 Mp.

Nel 2014 il G3 ha fatto progressi nel reparto fotocamera con il suo sistema di messa a fuoco automatica veloce e a laser, sistema che anche LG G4 adotta, ma si basa su un sensore più grande e l'obiettivo di apertura è più veloce. I due sistemi autofocus sono identici, la messa a fuoco in 276ms dichiarati, quindi non c'è salto velocità rilevabile tra i due in questi termini. Tuttavia, data la sua velocità, ed è veramente veloce, il miglioramento è degno di nota. Quindi, sia alla luce del giorno, che di sera o addirittura di notte, ho trovato che il G4 fa un grande lavoro grazie alla messa a fuoco con il suo sistema laser.


Il sensore della fotocamera è 1 / 2.6 pollici, piuttosto che il sensore i classici 1 / 3 tipico in molti concorrenti come l'iPhone 6. Tanto per rendervi conto, un sensore di una fotocamera compatta standard ha un sensore 1 / 2.3 pollici.

Anche in condizioni di scarsa luminosità, scattando foto a ISO 2450, le foto mostrano molti dettagli, rispetto alle immagini con "rumore digitale" di alcuni concorrenti. Inoltre, LG G4 integra lo stato dell'arte della tecnologia per avere colori perfetti. Il sensore dello spettro di colore usa la tecnologia a infrarossi per analizzare e misurare tutta la luce visibile nella scena prima di effettuare lo scatto. In questo modo ti assicura fotografie con colori naturali e realistici anche quando c'è poca luce.


Con una apertura focale f / 1.8, LG G4 fornisce circa il sessanta per cento in più di luce rispetto all'ottica f / 2.2 di iPhone 6, il che significa più luce e quindi più margine per giocare con i parametri ed avere questi vantaggi: maggiore velocità dell'otturatore, meno elaborazione per ottenere un'esposizione, quindi evitando il peggiore rumore digitale e le successive elaborazioni delle immagini. Persino gli scatti notturni non sono un problema, quando non vogliamo usare il flash che è anch'esso potente e di qualità.


Sono disponibili tre modalità per la ripresa: semplice, che mostra quasi nulla sullo schermo per mantenere le cose semplici al massimo; Auto che aggiunge la funzione autofocus touch-to-focus; Manuale che rende disponibili ogni opzione, la messa a fuoco manuale (se lo si desidera), ISO, velocità dell'otturatore, valore di apertura, bilanciamento del bianco e blocco dell'esposizione. Le opzioni per i controlli sono molte, e c'è anche un formato file RAW DNG per ottenere il massimo dalle vostre immagini se si dispone di un editor di software compatibile, come Photoshop, e si desidera modificare le impostazioni dopo aver scattato le foto.


I colori degli scatti sembrano essere però un po troppo saturi, ma le impostazioni di bilanciamento del bianco possono risolvere questo problema se usate nel modo corretto. L'analizzatore di spettro del colore sul retro della telecamera, utilizza i raggi infrarossi (IR) per riconoscere gli oggetti da mettere a fuoco, mentre l'analizzatore può richiedere una lettura più precisa della temperatura del colore della luce ambiente per produrre immagini più naturali.

Poi, c'è anche un sistema di stabilizzazione ottica dell'immagine a tre assi che sembra funzionare bene, ed è utile soprattutto, considerando quanto sia facile che la mano ci trema mentre scattiamo la foto. La maggior parte stabilizzatori lavorare su due assi, X e Y, mentre LG ha aggiunto un terzo asse Z per compensare una rotazione anche nella terza dimensione. Ma esistono anche obiettivi che usano ben 5 assi, giusto per dirlo. Il G4, quindi, è l'ideale per scatti a mano libera.

Concludendo quindi, posso dire che LG ha creato una macchina fotografica che è brillantemente veloce, in grado di produrre immagini ben bilanciate, offre funzioni utili per contrastare alcune aree sovraesposte e de-saturare i colori, ed si posiziona molto bene nella classifica delle migliori fotocamere smartphone. Se ami scattare foto, allora LG G4 in questo è un grande maestro.

Verdetto finale: ecco quindi come va questo LG G4 dopo una lunga recensione


LG G4 ha un sacco di aspetti positivi per la corsa al miglior top smartphone: dalle opzioni di finitura in pelle, le eccellenti prestazioni della fotocamera, la curvatura, lo schermo a colori di 5.5 pollici Quad-HD. Solo perché non si è optato per il processore più potente sul mercato non significa che non è un telefono al top, anzi, al contrario.

E' un grande telefono, in tutti i sensi, più grande rispetto al suo predecessore e più grande e più spesso di molti altri dispositivi di punta sul mercato. Se i vostri occhi non sono caduti sulle belle forme del Galaxy S6 Edge e vi piacciono gli smartphone quasi "phablet", allora il G4 è una buona scelta. Ma se invece odiate i telefoni troppo grandi, allora pensateci bene prima di spendere soldi.

L'unica cosa che tiene il G4 sotto la media, è la durata della batteria. Nonostante lo schermo sia più luminoso e tecnologico, e il nuovo processore è meno assetato di risorse, la batteria da 3,000mAh è troppo poco, offrendo prestazioni che è sono un pochino deludenti. Davvero un peccato, perché la dimensione del corpo suggerirebbe che c'è una batteria più capiente. Ma non disperatevi se l'acquisto del G4 viene fermato dalla scarsa autonomia, perché la batteria è rimovibile in modo da poter facilmente cambiarla ed usarne una di riserva.

Concludendo, LG G4 è un grande telefono, un equilibrio tra smartphone e phablet, ad un prezzo che molto concorrenziale. E con le prestazioni della fotocamera eccellenti, questo G4 renderà certamente il nome di LG di spiccata distinzione.


Pro e contro


  • Punti a favore +


- Design unico e confortevole
- Prestazioni ottime
- Fantastica fotocamera
- Autofocus laser e stabilizzatore ottico
- Display risoluto e colori ottimi
- Peso contenuto rapportato alle dimensioni complessive


  • Elementi a suo sfavore -


- La batteria non dura a lungo
- Non c'è la funzione di ricarica rapida
- Interfaccia un pochino datata
- Spessore maggiore rispetto alla concorrenza
- Manca il sensore di impronte digitali

Recensione LG G4 per capire come va, quali sono le sua caratteristiche e funzioni speciali per capire se comprarlo e se quindi è il telefono giusto per voi

Dphoneworld Fabiannit

{picture#https://2.bp.blogspot.com/-amzuahwrHcs/VvbVht-l2aI/AAAAAAABINU/qU9pUHakN0ICLAjSCKcCjfqdoSWyOCl3g/s1600/ImmagineFJP.png} Appassionato del web e dei blog e piccolo esperto SEO. Sono al servizio di voi, per trovare e scrivere ciò che state cercando! {facebook#https://www.facebook.com/dphoneworld.net/}{twitter#https://twitter.com/fabiannit} {google#https://plus.google.com/u/0/b/116274615034154541639/+DphoneworldNet/}
Powered by Blogger.